Domenica di lavoro per volontari, dipendenti ed amministratori

In questa anomala allerta arancione di giugno è il vento a creare le maggiori difficoltà.

Diversi interventi sul territorio, soprattutto per alcuni alberi caduti, stanno impegnando le persone che in questo momento stanno prestando il loro servizio al centro operativo comunale, attivo dalla tarda mattinata.

Il vento sarà forte fino alla serata di oggi. Raccomandiamo la massima attenzione.

Il volontariato … in maschera

Un buon caffè (dal cameriere d’eccezione Andrea), mascherine, attrezzi da lavoro e tanta buona volontà. I quattro moschettieri Lio, Elio, Gadda e Renzino si sono organizzati questa mattina per dare una mano alla propria comunità, mettendo al suo servizio le proprie competenze. Ormai non ci sono più parole per descrivere l’importanza di queste persone, vera forza del nostro territorio.

GRAZIE DA TUTTI NOI!

#DistantiMaVicini: Sant’Olcese celebra la giornata mondiale della Croce Rossa 

Anche in quest’anno molto particolare una bandiera speciale sventola sulla facciata del nostro Comune a Piccarello: è la bandiera del Comitato locale della Croce Rossa. Oggi, 8 maggio, si celebra infatti in tutto il mondo il lavoro di soccorso che svolgono milioni di volontari della Croce Rossa.

Tanti Auguri CRI!

#DistantiMaVicini

Domenica importante raccolta di sangue a Manesseno

Soprattutto in questo periodo c’è bisogno di donatori. Donare il sangue si può, in massima sicurezza, anche in questo momento difficile. Il ministero della Salute riconosce ai donatori la possibilità di recarsi ai centri di raccolta e/o presso le autoemoteche, in quanto la donazione di sangue ed emocomponenti è compresa tra le “situazioni di necessità”.

Domenica 5 aprile questo importante gesto può essere compiuto anche nel nostro Comune, presso la Croce d’Oro di Manesseno.

Attenzione!!! Chi intende effettuare la donazione domenica 5 deve chiamare il numero 329 2345449 e prenotare per evitare gli accessi contemporanei, nella giornata di oggi 2 e domani 3 aprile dalle 8.30 alle 12.30.

Tutti i dettagli nel manifesto ufficiale.

Cronache di una giornata mai vissuta

Quando il Sindaco ci diede le deleghe, oramai quasi dieci mesi fa, mai avremmo pensato di vivere un periodo così.

Sono giorni difficili, drammatici. Lo sappiamo tutti.

Una giornata iniziata alle 8.
Un’altra ordinanza da ottemperare.
Chiudi strade, sentieri. Poi a Manesseno che ci sono i supermercati, bisogna evitare assembramenti. Amministratori, protezione civile, polizia municipale. Siamo lì, cerchiamo di fare rispettare quanto previsto.

Così per tutto il dì.

La gente in queste settimane ci scrive, ci chiama. Ha paura. Vuole che le prescrizioni vengano rispettate.

Noi proviamo a fare tutto quello che è nelle Nostre possiblità.

È dannatamente complicato. Siamo un comune fortunato ci dicono. Noi abbiamo volontari, amministratori volenterosi e un corpo di polizia locale disponibile e sinergico.

Ma così è dura. Abbiamo bisogno di sostegno. Non abbiamo bisogno di ordinanze che dicano ai sindaci di arrangiarsi.

Ci arrangiamo già. Sempre.

Oggi ho visto un Sindaco, un Assessore con delega alla Polizia Locale, un comandante e un volontario fermare macchine sul ponte di Manesseno. Tanti non residenti sono stati mandati indietro. Armando, Matteo, Gianluca, Silvio.

Ho visto un presidente del Consiglio comunale controllare la zona del valico di Trensasco. Zona sensibile agli assembramenti. Fabrizio.

Oggi ho visto assessori caricare transenne, mettere cartelli, parlare con le persone, fermare macchine. Guanti e mascherina. Beatrice, Sara, Enrico.

Ho visto un delegato alla protezione civile, sulle stampelle, esserci nonostante tutto, dando informazioni a quanti, confusi, chiedevano delucidazioni. Simone.

Ho visto volontari sempre pronti, disponibili, desiderosi di sporcarsi le mani.

Ho visto la polizia locale di Sant’Olcese al Nostro fianco, encomiabili come in ogni circostanza.

Sia chiaro, abbiamo paura. Ma si deve remare, tutti assieme. Solo così ne usciremo.

Questa volta è davvero alta la montagna.

Ma non ci fermiamo.

Matteo Boero, Assessore delegato alla Polizia Locale

Nuovo Consiglio per la CRI di Sant’Olcese

Si rinnova il Consiglio del Comitato di Sant’Olcese della Croce Rossa Italiana. Dopo otto anni di proficuo lavoro, Gloria Rasore passa il testimone al nuovo Presidente Lisa Trucco, che sarà affiancata dai Consiglieri Marta Belli, Marco Enea, Raffaele Parodi e dal Consigliere Giovane Laura Pigollo.

Buon lavoro al nuovo Consiglio e grazie di cuore a Gloria e ai suoi collaboratori per la passione e la competenza con cui hanno svolto in questi anni la loro missione.

Una lunga allerta meteo

Dopo 42 ore di allerta meteorologica continuative possiamo trarre un primo bilancio di queste giornate.

Il nostro territorio è stato interessato da una pioggia costante, a tratti molto forte, che ha provocato diversi smottamenti, la caduta di alcuni alberi e due frane. La prima in località Piccarello in zona non abitata, la seconda, invece, in via Isola che ha costretto alcune famiglie a lasciare in via precauzionale le proprie abitazioni. Si tratta di dieci persone, alcune accolte dai parenti, altre ospitate in strutture alberghiere. In corso le valutazioni del caso.

Per la macchina Comunale questa allerta ha significato un apertura continuativa del COC che ha visto impegnati Sindaco, assessori, consiglieri, tecnici e funzionari senza sosta.

Al loro fianco, sulle brande negli uffici Comunali, nelle proprie sedi e sulle strade a tagliare rami o ad assistere gli sfollati i nostri preziosi volontari verso i quali le nostre parole di ringraziamento non sono mai sufficienti.

In questa occasione specifica vogliamo ringraziare anche la cittadinanza che ha recepito le potenzialità pericolose del evento in corso e ha limitato gli spostamenti. Ciò ha permesso non solo di facilitare i mezzi di soccorso e di monitorare meglio il territorio, ma anche di evitare situazioni a rischio.

L’attenzione però ora non deve venire meno, in un terreno intriso d’acqua e molto fragile gli smottamenti possono avvenire anche molte ore dopo il termine delle precipitazioni.

Storia di un’allerta meteorologica

Si è appena conclusa un’altra allerta arancione costituita da una serata, quella di ieri, di decisioni e di protocolli da attuare; una nottata, quella passata, di monitoraggio attivo sul territorio e di presenza in Comune a COC attivo; una giornata, quella di oggi, vissuta in diretta, tra riunioni, aggiornamenti e osservazioni puntuali degli eventi in corso.

Tutto è andato per il meglio, non ci sono state criticità degne di nota e anche le piccole necessità sono state risolte immediatamente.

In allerta arancione la disposizione di chiudere o tenere aperte le scuole è a discrezione del Sindaco che, insieme ai suoi assessori, non prende mai questa decisione all’emanazione dell’allerta stessa ma solo dopo attenta valutazione di quella che potrebbe essere l’evoluzione meteorologica. Certamente si tratta di una previsione e non di una certezza ma ieri tutti i modelli matematici erano concordi nel configurare la stessa sinottica per la giornata di oggi: piogge importanti e persistenti in mare aperto mentre, sulla nostra zona, piogge distribuite in molte ore senza il pericolo di situazioni alluvionali.

Passata la perturbazione ed analizzando quanto accaduto possiamo dire che è andata esattamente come previsto: la nostra centralina di Piccarello ha registrato 108 mm dalla mezzanotte di ieri, millimetri distribuiti in quasi 24 ore che non sono in grado di destare alcuna preoccupazione così dilazionati. Nessun torrente o rivo è mai andato in stress idrico e nessuno dei nostri sensori idrometrici e pluviometrici ha mai raggiunto livelli di guardia durante tutto il monitoraggio in tempo reale.

La vera problematica creata da questo passaggio piovoso risiede esclusivamente nella saturazione del terreno, dovuta anche alle piogge delle scorse settimane. Pertanto, ciò che dovremo realmente osservare nei giorni a venire, a prescindere dalle allerte, sarà il rischio di possibili frane e smottamenti che si possono verificare anche dopo le piogge.

Il Nostro sostegno ai comuni colpiti

wp-1500802791941

Il giorno dopo. Abbiamo passato momenti complicati, carichi di apprensione e di tensione. Questa volta a Noi è andata bene. Ad altri, vicini a Noi, purtroppo meno. Molto meno.

Ci siamo passati e sappiamo cosa vuol dire medicare queste ferite così difficili da suturare. Anche Sant’Olcese darà il Suo piccolo contributo in questa situazione davvero complicata per comuni amici e  vicini a Noi come Rossiglione e Campo Ligure.

La Guardia Antincendi di Sant’Olcese è stata contattata dalla centrale operativa della Protezione Civile e andrà ad implementare le operazioni di ripristino dopo i danni alluvionali. Un cuore sempre grande quello dei Nostri volontari, che non smetteremo mai di ringraziare.

 

Raduno auto d’epoca: le tre Croci (e il Comune) ringraziano

Si è svolta ieri sera la consegna del ricavato raccolto in occasione del raduno delle auto storiche a favore delle tre Croci del territorio. Oltre ai tre presidenti, erano presenti i rappresentanti delle associazioni che hanno permesso che questa manifestazione fosse possibile nonché i rappresentanti del Club Italiano 500.

Grazie a tutti anche da parte di tutti noi!

Allerta arancione: Coc attivato

Appena scattata l’allerta meteo, Sindaco, amministratori, dipendenti e volontari della protezione civile, si sono ritrovati per attivare le procedure del Centro Operativo Comunale.

La situazione verrà monitorata per tutta la durata dell’allerta.

Anche la Croce d’Oro si accredita per il servizio civile

Anche per il 2019 la Croce d’Oro Manesseno è sta accreditata come sede di Servizio Civile Universale per il progetto “La catena arancione della solidarietà”.

Se hai tra i 18 e 28 anni e vuoi farti un esperienza unica nel suo genere, puoi partecipare a questo progetto.

Il servizio è retribuito direttamente dallo Stato Italiano

Le domande devono essere presentate entro e non oltre le ore 14 del 10 ottobre 2019 esclusivamente utilizzando la piattaforma Domande on line raggiungibile da

https://domandaonline.serviziocivile.it

Per tutte le informazioni contattare la P.A. Croce d’Oro al numero 348.7773462