Cerca

Sant'Olcese Inform@

Centrosinistra per Sant'Olcese – Agenda del Gruppo consiliare

Tag

Tributi

TARI: la Giunta vara il fondo di perequazione

tares

 

La Giunta ha recentemente deliberato l’istituzione in via sperimentale di un fondo per il sostegno alle famiglie con il quale erogare un contributo finalizzato al pagamento della TARI emessa per l’anno 2017 a carico dei contribuenti in possesso di determinati requisiti economico/sociali, avendo rilevato la possibilità di finanziare detto fondo con parte del recupero dell’evasione dei tributi locali. Quando arriveranno le cartelle a casa dei contribuenti, sarà possibile inoltrare le domande. A breve verrà anche svolto un lavoro di divulgazione in collaborazione con il sindacato SPI-CGIL.

Scarica la delibera ed il modulo di adesione.

Per informazioni:
Ufficio Tributi
Tel. 010.7267123 Fax. 010.7092428
E-mail: servizio.tributi@comune.santolcese.ge.it

 

Il Comune ufficializza aliquote e tariffe 2017

Nell’ultimo Consiglio si sono deliberate ufficialmente le nuove disposizioni per i tributi comunali 2017:

  • TARI: leggi l’articolo relativo.
  • TASI: prima casa esente; seconda casa ed inquilini esenti, invariato.
  • Addizionale comunale IRPEF: 8 per mille, esenti sotto i 10mila euro, invariato.
  • IMU: prima casa esente; seconda casa: 9,5 per mille; fabbricati rurali ad uso strumentale esente, invariato.
  • Servizi comunali: sostanzialmente invariati, a parte qualche aumento sui matrimoni e l’istituzione di nuove tariffe afferenti a nuovi servizi (casa dell’acqua e trasporto sociale in primis).

 

TARI: il Consiglio approva le tariffe 2017

Il Consiglio del 31 marzo ha approvato tra le altre le tariffe del tributo sui rifiuti, sul quale si applica anche il tributo per l’esercizio delle funzioni ambientali, all’aliquota deliberata dalla Città Metropolitana di Genova (5%).

La scadenza della prima rata è fissata al 16 giugno, con l’invio nelle case dei contribuenti dei modelli F24 per i pagamenti.

Come noto, il gettito deve coprire il fabbisogno per la copertura del servizio nel 2016, con il programma di gestione che modula le tariffe finali in base al variato tessuto contributivo del Comune.

Nessuna modifica sui criteri di applicazione del tributo, ma il tessuto contributivo del paese ripartisce in maniera differente il tributo tra utenze domestiche (76,22% del gettito) e non domestiche (23,78%), penalizzando leggermente le seconde, con aumenti che si ritengono contenuti, nonostante l’aumento sensibile dei costi del servizio.

Rimangono valide le riduzioni e le dilazioni previste lo scorso anno. Tra poco la Giunta approverà anche il regolamento per un fondo di perequazione TARI destinato alle fasce più deboli della popolazione.

Per informazioni:

Ufficio tributi
Orario di ricevimento: martedì dalle 14 alle 16, mercoledì e giovedì dalle 8 alle 12.30.
Tel. 010.7267123 Fax. 010.7092428
E-mail: servizio.tributi@comune.santolcese.ge.it

Di seguito le tariffe:

Continue reading “TARI: il Consiglio approva le tariffe 2017”

Servizio di tesoreria comunale: le nuove coordinate bancarie

santolceseOKIl Comune di Sant’Olcese comunica che a partire dal 1° Gennaio 2017 il servizio di Tesoreria del Comune di Sant’Olcese sarà gestito dalla Banca Popolare di Sondrio S.p.a. Agenzia di Busalla Via Vittorio Veneto 95 16012 Busalla (GE) tel. 010/976851.

Le nuove coordinate bancarie sono indicate in seguito:

Cod.IBAN: IT26 D 05696 01400 000040400X44
Cod.BIC: POSOIT22

Tutti coloro che fossero in possesso di moduli o documenti che invitano a pagare su diverse coordinate bancarie, a decorrere dal 1° Gennaio 2017 devono adeguarli secondo quanto sopra indicato, per far si che i pagamenti vadano a buon fine.

Per tutti i dettagli sui pagamenti scarica qui il documento di sintesi.

 

Complimenti!

Dopo che l’Amministrazione Comunale si è impegnata, nelle ultime settimane, in un’incredibile opera di bonifica del territorio, mettendo sul piatto della bilancia, pardon, del bilancio,  ben 10.000 euro ecco le foto dell’ennesimo gesto di inciviltà che si commenta da solo: complimenti a nome di tutti i cittadini che curano il territorio e puliscono, spesso con opere di volontariato, le nostre frazioni.

 

Il Comune ufficializza aliquote e tariffe 2016

Nell’ultimo Consiglio si sono deliberate ufficialmente le nuove disposizioni per i tributi comunali:

  • TARI: leggi l’articolo relativo.
  • TASI: prima casa esente; seconda casa ed inquilini esenti.
  • Addizionale comunale IRPEF: 8 per mille, esenti sotto i 10mila euro, invariato.
  • IMU: prima casa esente; seconda casa: 9,5 per mille; fabbricati rurali ad uso strumentale esente, invariato.
  • Servizi comunali: sostanzialmente invariati.

 

TARI: il Consiglio approva le tariffe 2016

Il Consiglio del 29 aprile ha approvato tra le altre le tariffe del tributo sui rifiuti, sul quale si applica anche il tributo per l’esercizio delle funzioni ambientali, all’aliquota deliberata dalla Città Metropolitana di Genova(5%).

La scadenza della prima rata è fissata al 16 giugno, con l’invio nelle case dei contribuenti dei modelli F24 per i pagamenti.

Come noto, il gettito deve coprire il fabbisogno per la copertura del servizio nel 2015, con il programma di gestione che modula le tariffe finali in base al variato tessuto contributivo del Comune.

Nessuna modifica sui criteri di applicazione del tributo, ma il tessuto contributivo del paese ripartisce in maniera differente il tributo tra utenze domestiche (76,24% del gettito) e non domestiche (23,76%), penalizzando leggermente le prime (sgravate però mediamente dalla TASI) dando invece una piccola mano alle aziende.

Rimangono valide le riduzioni e le dilazioni previste lo scorso anno. Per informazioni:

Ufficio tributi
Orario di ricevimento: martedì dalle 14 alle 16, mercoledì e giovedì dalle 8 alle 12.30.
Tel. 010.7267123 Fax. 010.7092428
E-mail: servizio.tributi@comune.santolcese.ge.it

Di seguito le tariffe:

Continue reading “TARI: il Consiglio approva le tariffe 2016”

Consiglio comunale convocato per il 29 Aprile

Sant'Olcese

 

Il Consiglio comunale è convocato in sessione ordinaria per venerdì 29 aprile alle ore 18 presso la sala congressi Pinelli di Villa Serra.

Pratiche finanziarie in primissimo piano, con l’approvazione del rendiconto 2015 e del bilancio di previsione 2016. Anche temi sociali in ordine del giorno, con importanti delibere su lavoro e scuola.

Di seguito gli argomenti trattati:

Continue reading “Consiglio comunale convocato per il 29 Aprile”

Tributi: cosa cambia nel 2016

tasse

di Enrico Trucco

Non trovano un po’ di stabilità le regole per i tributi comunali. Nel 2016 cambiano ancora IMU e TASI. Ed è nebuloso anche il capitolo TARI, la tassa sui rifiuti.

Per quanto riguarda la TASI, la tassa sui servizi indivisibili, un po’ di respiro arriva per i contribuenti, ma solo per i possessori di immobili adibiti ad abitazione principale. Diversi invece i vincoli per chi vuole ottenere riduzioni sull’IMU. Ma andiamo per punti. Non prima ​però di aver puntualizzato che non ci saranno aumenti di aliquote, sia perché la nostra linea vuole essere questa (lo abbiamo visto nel 2015), ma anche perché quest’anno la legge ce lo impone: l’unica certezza in mezzo alle incertezze di gettito per l’ennesimo bilancio lacrime e sangue, che allenta si per quest’anno i vincoli sul patto di stabilità di fatto abolendolo, ma metterà in sofferenza i servizi finanziati in parte corrente, cioè principalmente con i tributi.

Una partita difficile che porterà a decisioni dure sul capitolo del contenimento e razionalizzazione della spesa. Al solito faremo tutto il possibile per garantire i servizi essenziali, senza promesse ma con un duro lavoro che ci aspetta.

Continue reading “Tributi: cosa cambia nel 2016”

Qui e non solo: aziende d’eccellenza e progetti del Comune in primo piano

qui

E’ arrivato sabato scorso In edicola il numero 64 del bimestrale di vallata “Qui e non solo dintorni”. Vi invitiamo ancora una volta ad acquistarlo, perché ci sono notizie molto importanti sul nostro Comune.

“Se fai il giornalista non diventerai ricco” è il titolo del consueto articolo che parla del corso di giornalismo offerto ai nostri ragazzi della scuola media. Passione, tenacia e curiosità: sono questi i requisiti per intraprendere questo affascinante mestiere.

Piena di contenuti è al solito la pagina dedicata alla nostra Amministrazione: “Ora la gente esce da messa e si ferma a parlare. A Manesseno non si era mai visto”, chiosa il Sindaco esprimendo il nostro orgoglio per la conclusione del cantiere di Manesseno, tra l’altro con il cronoprogramma rispettato senza ritardi.

Il 2016 sarà invece caratterizzato dagli annunciati investimenti sulla sicurezzatelecamere intelligenti ai varchi del paese ed illuminazione pubblica affidata ad una società esterna che potrà garantirci risparmi e rinnovamenti degli impianti.

Continue reading “Qui e non solo: aziende d’eccellenza e progetti del Comune in primo piano”

Tributi comunali: 16 dicembre 2015 termine ultimo per il saldo

Tempo di scadenze per chi deve saldare il conto di IMU, TARI e TASI: si avvicina infatti la data del 16 dicembre, quando i proprietari di prima casa pagheranno per l’ultima volta il tributo sui servizi dei Comuni. Ricordiamo le varie aliquote (invariate rispetto all’anno scorso e, quindi, anche rispetto all’acconto) per le varie componenti IUC:

  • TARI: leggi l’articolo relativo.
  • TASI: 2,5 per mille prima casa; seconda casa esente.
  • IMU: aliquota ordinaria: 9,5 per mille; prima casa e fabbricati rurali ad uso strumentale esenti.

Per informazioni Ufficio tributi
Orario di ricevimento: martedì dalle 14 alle 16, mercoledì e giovedì dalle 8 alle 12.30. E’ consigliabile prendere appuntamento.
Tel. 010.7267123 Fax. 010.7092428
E-mail: servizio.tributi@comune.santolcese.ge.it

La piattaforma programmatica ANCI: un sogno per tutti i Comuni

patto_di_stabilita-667b6“All’incontro che abbiamo chiesto al Governo porteremo una piattaforma in 12 punti che parte da un assunto: la Legge di stabilità 2016 rappresenti il superamento definitivo della lunga stagione, durata sette anni, di continui tagli alle risorse dei Comuni”. Così il Presidente ANCI e Sindaco di Torino, Piero Fassino, al termine dell’Ufficio di presidenza Anci di qualche giorno fa a Roma, convocato per fare il punto della situazione in vista della Legge di stabilità prossima ad essere discussa dal Parlamento.
Una piattaforma che, lo diciamo con un pizzico di ironia e con molta speranza, sarebbe un sogno per tutti i Comuni. L’ abolizione della TASI, che non ci vede d’accordo in linea di principio, rappresenta comunque una riduzione del prelievo fiscale sulle famiglie, a patto che ad essa corrisponda una copertura compensativa di risorse al 100% (circa cinque miliardi di euro secondo i conti di ANCI). E poi il superamento del Patto di di stabilità per un un forte rilancio degli investimenti su scala locale. E ancora partecipate, welfare, scuola, emergenza abitativa, trasporto pubblico locale, fondi comunitari.
E tanto altro ancora. Per i più curiosi e speranzosi di seguito il testo completo delle proposte di ANCI che, per inciso, ci impegniamo ad appoggiare con tutte le nostre forze in ogni sede. Ma intanto il ministero dell’Interno ha comunicato con una nota  che è stato finalmente (!) erogato il Fondo di Solidarietà comunale 2015, nella misura del 94,3% (…) della spettanza annuale.

Continue reading “La piattaforma programmatica ANCI: un sogno per tutti i Comuni”

TARI: si avvicina la scadenza della seconda rata

Il prossimo 16 settembre scadrà il termine per il pagamento della seconda rata della TARI.

Gli avvisi di pagamento e i modelli F24 sono già stati spediti ai santolcesini subito dopo l’approvazione del bilancio. Vi ricordiamo in ogni caso tutto quello che c’è da sapere su aliquote e tariffe deliberate dal Consiglio comunale, e vi invitiamo a leggere il box in home page nel sito ufficiale, dove potrete consultare i documenti ufficiali con tutte le informazioni, le delibere ed il regolamento e la modulistica associata al tributo.

Per ulteriori informazioni:

Comune di Sant’Olcese – Ufficio tributi
Piazza G. Marconi, 40 16010 Sant’Olcese (GE)
Orario di ricevimento: martedì dalle 14 alle 16, mercoledì e giovedì dalle 8 alle 12.30.
Tel. 010.72.67.123 Fax. 010.70.92.428
E-mail: servizio.tributi@comune.santolcese.ge.it

Alluvione 2014: la beffa del Ministero ai Comuni colpiti

Graziano Delrio
Graziano Delrio, sottosegretario ai tempi dell’alluvione 2014

“I soldi in meno della Tasi/Imu saranno restituiti integralmente ai Comuni. E il tuo bravo Sindaco saprà farne prezioso uso”. Così Matteo Renzi risponde su l’Unità a un lettore di Trento perplesso. “Smettere di tassare la prima casa – osserva – è giusto e anche equo in un Paese dove l’81% degli italiani ha sudato per acquistarsi un’abitazione”.

Nell’esprimere tutta la mia perplessità su questa operazione, pensando soprattutto a come sono state gestite in passato operazioni analoghe (trasferimenti incerti e tardivi, la questione mini IMU, il più recente pasticcio sull’IMU agricola), voglio dare credito a ciò che Renzi dice. Fermo restando che, secondo me, la detassazione della casa è una posizione conservatrice e non orientata alla giustizia sociale. D’accordo la TASI e l’IMU sono inique nella loro applicazione, ma è su questo che bisognerebbe lavorare, con una rimodulazione che le rendesse più giuste.

E poi bisognerebbe lavorare su altri tributi meno progressivi, uguali per tutti, come le accise sulla benzina o altre imposte indirette, senza concentrarsi sull’eliminazione della tassa sulla prima casa, tributo impopolare ma che, in teoria, dovrebbe tutelare i sacrosanti principi dell’equità e della progressività fiscale.

Ma soprattutto, cambiamo argomento ma non troppo, il nostro Governo e la Regione dovrebbero fare subito una bella riflessione su quanto sta accadendo per i fondi comunali spesi per le somme urgenze derivate dall’alluvione 2014. Le promesse del Ministro Delrio si stanno trasformando in una beffa che sta mettendo in crisi i Comuni più colpiti, come il nostro. E non solo. può far chiudere delle aziende, non per debiti, ma per crediti. Paradossale ma ormai abituale in Italia.

Per questo abbiamo spedito una lettera ad ANCI (insieme con il Comune di Mignanego) ed al Governatore Toti: perché ci possano dare quelle garanzie che ad oggi ci mancano.

Quest’ultima lettera la vogliamo condividere con voi, per cercare di farvi capire in che razza di contesto siamo costretti a lavorare. Buona lettura.

Enrico Trucco

Continue reading “Alluvione 2014: la beffa del Ministero ai Comuni colpiti”

Il Comune ufficializza aliquote e tariffe 2015

Nella giornata di ieri il Consiglio comunale ha deliberato ufficialmente le nuove disposizioni per i tributi comunali:

  • TARI: leggi l’articolo relativo.
  • TASI: 2,5 per mille prima casa; seconda casa esente, invariato.
  • Addizionale comunale IRPEF: 8 per mille, esenti sotto i 10mila euro, invariato.
  • IMU: prima casa esente; seconda casa: 9,5 per mille; fabbricati rurali ad uso strumentale esente, invariato. Diminuzione del 15% circa sulle aree fabbricabili residenziali, in caso di tributo calcolato in base alle stime dell’agenzia del territorio, aggiornate al ribasso.
  • Servizi comunali: alcuni aumenti ISTAT (0.6%), invariati i servizi cimiteriali, scolastici e sociali; per questi ultimi aumento solo per il centro ricreativo (120 € annui 1gg/settimana, 140 € 2gg/settimana, 160 € frequenza piena).

 

TARI: il Consiglio approva le tariffe 2015

taresIl Consiglio di oggi ha approvato tra le altre le tariffe del tributo sui rifiuti, sul quale si applica anche il tributo per l’esercizio delle funzioni ambientali, all’aliquota deliberata dalla Città Metropolitana di Genova(5%).

La scadenza della prossima rata è fissata al 16 settembre, con l’invio nelle case dei contribuenti dei modelli F24 per i pagamenti. .

Come noto, il gettito deve coprire il fabbisogno per la copertura del servizio nel 2014, con il programma di gestione che modula le tariffe finali in base al variato tessuto contributivo del Comune.

Quest’anno si è deciso però il cambio, in quanto ritenuto più equo e maggiormente confacente allo spirito del dettato normativo, della ripartizione tra utenze domestiche (68,32% del gettito) e non domestiche (31,68 %) per kg teorici di rifiuti prodotti e non più utilizzando il ruolo 2014. La nuova ripartizione penalizza le utenze domestiche e invece da una piccola mano alle aziende.

Rimangono valide le riduzioni e le dilazioni previste lo scorso anno. Per informazioni:

Ufficio tributi
Orario di ricevimento: martedì dalle 14 alle 16, mercoledì e giovedì dalle 8 alle 12.30.
Tel. 010.7267123 Fax. 010.7092428
E-mail: servizio.tributi@comune.santolcese.ge.it

Di seguito le tariffe:

Continue reading “TARI: il Consiglio approva le tariffe 2015”

TASI 2015: il Comune offre un servizio per il calcolo dell’importo

Il 16 giugno è il momento della scadenza della prima rata di tutte le imposte comunali. Il Comune informa che, l’Ufficio Tributi nelle giornate di martedì dalle ore 14 alle 16 e giovedì dalle 8 alle 12 fornirà, come richiesto dalle nuove norme, un supporto per il calcolo e la stampa del modello F24 per il pagamento relativo alla TASI, la tassa sui servizi indivisibili.

Per poter usufruire di tale servizio i contribuenti interessati dovranno obbligatoriamente presentarsi muniti del codice fiscale e della visura catastale dell’abitazione principale e relative pertinenze. L’aliquota della prima rata è quella deliberata dal Consiglio comunale dell’agosto scorso: 2,5 per mille per la sola abitazione principale. Per le altre abitazioni nulla è dovuto.

Comune di Sant’Olcese – Ufficio tributi
Piazza G. Marconi, 40 16010 Sant’Olcese (GE)
Tel. 010.72.67.123 Fax. 010.70.92.428
E-mail: servizio.tributi@comune.santolcese.ge.it

TARI 2015: in arrivo i modelli F24 per il pagamento della prima rata

In questi giorni stanno arrivando nelle case dei santolcesini gli avvisi di pagamento e i modelli F24 per il tributo comunale sui rifiuti, relativamente alla prima rata, con scadenza 16 giugno 2015.

L’acconto è calcolato in base alle tariffe TARI 2014 (aumentate del 5% per il tributo provinciale), in attesa dell’approvazione del bilancio e delle eventuali variazioni delle tariffe stesse. Gli importi saranno conguagliati con le restanti rate.

Dove pagare: il pagamento può essere effettuato presso gli sportelli di qualunque concessionario o banca convenzionata e presso gli uffici postali. Diverse banche offrono la possibilità di compilare e pagare il modello F24 via internet, mediante i servizi di home banking per i privati e di internet corporate banking per le imprese.

Per ulteriori informazioni:

Comune di Sant’Olcese – Ufficio tributi
Piazza G. Marconi, 40 16010 Sant’Olcese (GE)
Orario di ricevimento: martedì dalle 14 alle 16, mercoledì e giovedì dalle 8 alle 12.30.
Tel. 010.72.67.123 Fax. 010.70.92.428
E-mail: servizio.tributi@comune.santolcese.ge.it

Fondo di solidarietà: nuova batosta ai Comuni

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

Sindaci in rivolta contro lo “Stato sanguisuga”. Comuni virtuosi penalizzati dall’obbligo di sostenere il fondo di solidarietà nazionale con prelievi sempre più alti. La brutta notizia è arrivata dal ministero dell’interno il 16 aprile, a poco più di un mese dall’approvazione del nuovo bilancio.

Il Fondo di Solidarietà Comunale è il contenitore alimentato con una parte del gettito IMU di competenza dei Comuni, da ripartire con modalità fissate con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri. Il fine è di limitare le disuguaglianze del gettito immobiliare tra città ricche e città povere.

Tutti i settori sono stati invitati ad un’analisi dettagliata dei costi, per evitare un nuovo aumento delle tasse. Parallelamente ANCI ha annunciato battaglia perché i parametri di questa riduzione non sembrano coerenti con quanto previsto dai programmi governativi. In programma a breve un’assemblea generale dei Sindaci per capire quali siano i margini di manovra per evitare il collasso dei Comuni, per i quali non si è nemmeno tenuto conto dei danni subiti dalle ultime alluvioni. Per la cronaca il Comune di Sant’Olcese subirà un taglio del 56% rispetto al 2014: 107mila euro in più da versare. Praticamente insostenibile.

Piccola appendice alle lezioni sulla TARI e sulle slot

jackpot-slot-machinedi Enrico Trucco

Populismo e demagogia di alcune opposizioni, una buona dose di convenienza politica da parte degli Amministratori che hanno proposto ed attuato questo provvedimento. La lezione, secondo me, e lo dico nella massima umiltà e serenità, finisce qui, almeno fino a che qualcuno mi dimostrerà il contrario.

Di cosa stiamo parlando? Della modifica al regolamento della TARI (la odiata tassa sui rifiuti) per favorire i locali pubblici che non hanno installato o che rimuovano le famigerate macchinette per il gioco d’azzardo legale, le famose slot machines.

Quello che le varie lezioni non ci dicono è da dove verranno presi i soldi per queste riduzioni. Risparmi di spesa? Certo che no. Chi vi dice che la copertura avverrà con dei generici risparmi dice il falso. E poi, ammesso e non concesso che sia vero, da dove li prendiamo? Dagli asili nido, dall’assistenza agli anziani, dal sostegno alle famiglie, da quello ai disabili o ai disoccupati? O semplicemente, si cercherà di sperperare un po’ meno del solito? O magari si taglierà il lauto stipendio del Sindaco e degli Assessori? Eccola , la facile risposta per i gli antipolitici. BRAVI! Ma ciò non è possibile. Ridurre a qualcuno la TARI significa solo aumentarla agli altri, come cercherò di spiegare meglio possibile a chi ha voglia di continuare a leggere.

Continue reading “Piccola appendice alle lezioni sulla TARI e sulle slot”

Anche nel 2015 puoi donare il tuo 5 per mille ai Servizi sociali di Sant’Olcese

5xmileAnche per il 2015 è stata confermata per i contribuenti la possibilità di scegliere di destinare il “5 per mille” delle imposte a favore dei Servizi Sociali del proprio Comune di residenza. Dare il proprio contributo ai servizi sociali attraverso il “5 per mille” è una scelta che, senza spese o tasse aggiuntive per il contribuente, consente di sostenere l’attività di un settore che negli ultimi anni ha subito tagli sensibili e in contro tendenza rispetto ad una domanda sempre maggiore di aiuto da parte di soggetti e nuclei familiari in stato di disagio socio-economico.

Continue reading “Anche nel 2015 puoi donare il tuo 5 per mille ai Servizi sociali di Sant’Olcese”

Legge di stabilità: nel 2015 ancora tanta incertezza sui tributi locali

tasseUn articolo emblematico di qualche giorno fa del Prof. Giuseppe Debenedetto chiarisce in modo sintetico ma molto efficace l’attuale situazione pasticciata dovuta alla mancata proroga per l’IMU secondaria e gli effetti conseguenti sui tributi minori. Una situazione di incertezza che si trascina ormai da molti anni.

Continue reading “Legge di stabilità: nel 2015 ancora tanta incertezza sui tributi locali”

Il Bilancio comunale: un argomento difficile da digerire ma importante da conoscere

Enrico Trucco
Enrico Trucco

di Enrico Trucco (tratto dal nuovo opuscolo “Primi passi di un progetto da costruire insieme”). Oltre al Bilancio, spazio anche alle altre deleghe dell’assessore: trasporti e innovazione.

Il BILANCIO DI PREVISIONE è lo strumento con cui si pianifica la gestione delle risorse del Comune. Dichiarazioni d’intenti e progetti comunicati alla popolazione per essere attuati devono trovare rispondenza nei capitoli del bilancio. Fin qui tutto bene. Poi iniziano le questioni tecniche, a volte poco comprensibili dalla gente o poco funzionali a quello che si vuole far intendere alla gente. Così, quando si redige un bilancio di previsione (che non si chiama così a caso) si fanno delle ipotesi: per esempio che entrino (e di conseguenza escano) delle cifre che non presentano caratteristiche di liquidità, certezza ed esigibilità, ma che fanno parte di un titolo che non va assolutamente ad incidere ne sulle tasse ne sulla capacità di spesa dell’ente. Oppure, esattamente al contrario, che non si possano mettere a bilancio tutti i finanziamenti che potrebbero arrivare dalla ricerca di fondi sul mercato nazionale ed internazionale perché il cofinanziamento con risorse comunali delle operazioni connesse limita l’operato dell’amministrazione su partite ben più urgenti, quelle già messe in cantiere con le rispettive voci.

Continue reading “Il Bilancio comunale: un argomento difficile da digerire ma importante da conoscere”

Tasse e bilancio: quando un po’ di stabilità?

IMUdi Enrico Trucco

Archiviate le scadenze 2014 dei famigerati tributi locali, non posso far altro che registrare un altro anno di pasticci ed incertezze normative che penalizzano cittadini ed amministrazioni.

Dei cittadini e delle loro difficoltà sia economiche sia pratiche (districarsi nelle varie sigle ed aliquote non è facile) si è parlato molto sui media. Un po’ meno si è parlato della difficoltà degli uffici ad inseguire il turbinio normativo sulla materia.

Dopo il pasticcio 2013 di TARES e mini IMU, eccoci ad un’altra acrobazia finanziaria: la questione dei terreni agricoli, già tassati a Sant’Olcese (uno dei tre Comuni in Provincia) per una legge assurda e contestata. Ebbene questa legge è stata cambiata, forse migliorata, ma con tempi sbagliati in pieno. Il tutto a discapito di moltissimi Comuni, che si sono trovati a fare i conti con un buco nel bilancio, peraltro ad assestamento già approvato.

La presa di posizione di ANCI Liguria è durissima. Un ricorso al TAR. Ecco cosa recita il comunicato stampa: in virtù delle modifiche del regime di esenzione dell’IMU sui terreni agricoli, che interessano una nuova fascia di contribuenti del territorio regionale,  215 Comuni della Liguria al di sotto dei 600 mt di altitudine (sui 235 Comuni) verrebbero ad essere gravati da pesanti oneri economici, con serie ed immediate ripercussioni sui bilanci comunali e, soprattutto, sui cittadini.

Per salvaguardare i diritti delle Comunità locali che rappresenta, ANCI Liguria ha così deciso di intraprendere la strada del ricorso formale contro un provvedimento ministeriale che è intervenuto a bilanci comunali chiusi, violando così il principio dell’irretroattività delle norme, l’autonomia dei Comuni e il dettato costituzionale che pone i Comuni allo stesso livello dello Stato centrale.

ANCI Liguria è così tra le prime ANCI regionali ad aver aderito alla mobilitazione che ANCI ha lanciato nel corso del Consiglio nazionale contro l’IMU sui terreni agricoli.

“Il decreto sull’IMU agricola è stato un vero e proprio blitz fiscale, inaccettabile per le Amministrazioni comunali e ingiusto per i cittadini: il taglio delle risorse finanziarie previsto dal provvedimento, che grava soprattutto sui piccoli Comuni dell’entroterra ligure, è insostenibile, sia dal punto di vista sostanziale, per la sua entità, che dal punto di vista formale, per le tempistiche con cui si è verificato – ha commentato Michele Malfatti, Coordinatore della Consulta dei Piccoli Comuni di ANCI Liguria. – Il Consiglio nazionale di ANCI è stata un’importante occasione di confronto, che ci ha rafforzati nell’intendimento di intraprendere un’azione legale, insieme ad altre ANCI regionali, tra cui Umbria, Marche, Sardegna”.

E intanto, la Conferenza Stato-Città ha dato il via libera alla proroga dei termini per la presentazione dei Bilanci di previsione per il 2015 da parte dei Comuni: la nuova scadenza è fissata al 31 marzo prossimo. Lo rende noto il rappresentante dell’ANCI in Conferenza Stato-Città, Umberto Di Primio, che aggiunge: “con il nuovo sistema di contabilità, poi, potrebbero esserci ulteriori criticità. Vedremo se la proroga di tre mesi sarà sufficiente, non dipende dai Comuni ma dalle certezze finanziarie che ci verranno date speriamo rapidamente, ma che oggi non abbiamo’’.

La domanda sorge spontanea: quando avremo un po’ di stabilità per poter programmare serenamente i nostri obiettivi?

 

IMU

TASI

Notizie dal Consiglio

Molti i temi dibattuti in un confronto pacato e sereno nell’ultimo Consiglio comunale del 29 novembre. Vediamo i più importanti.

– Il Consiglio da il benvenuto ufficiale alla segretaria comunale Dott.sa Michela Gaggero e ringrazia chi ha dato una mano durante l’ultima serie di eventi alluvionali. Nominiamo ancora una volta le nostre splendide associazioni, tutte presenti al Consiglio: Croce Bianca Torrazza e Casanova, Croce d’Oro Manesseno, Croce Rossa Italiana Sant’Olcese e Guardia Antincendi Sant’Olcese. Grazie ancora!

Continue reading “Notizie dal Consiglio”

Raccolta differenziata: un dovere, una via d’uscita!

400_F_25909776_wB9IbQEdyWQ8dR0pcbPCGGwuWFTOkeSW

Dopo una settimana “calda” sull’argomento rifiuti, ecco il punto di vista sull’argomento(che rispecchia l’idea di tutta la squadra) spiegato dal consigliere con delega all’ambiente Lisa Pedullà:

Come tutti sappiamo il mese di ottobre di quest’anno è segnato, non solo dagli ingenti danni provocati dall’alluvione, ma anche dalla chiusura della discarica di Scarpino: problema notevole per lo smaltimento dei rifiuti prodotti nel nostro Comune. Questo ha portato ad un accordo con la Regione Piemonte (per legge non si potrebbero smaltire rifiuti in una Regione diversa da quella nella quale vengono prodotti) al fine di poter, temporaneamente, far smaltire i nostri rifiuti dall’inceneritore di Torino. Naturalmente il costo di trasporto fino al capoluogo piemontese saranno a carico nostro! Si rende quindi più che mai impellente il bisogno di raggiungere percentuali altissime di raccolta differenziata. Il motivo è semplice: la raccolta differenziata, oltre ad essere fondamentale per la salvaguardia dell’ambiente, consente anche di abbassare notevolmente le spese di smaltimento e di conseguenza di abbassare l’onere derivante dalla tassa sui rifiuti per tutti noi cittadini.

Attualmente sono ancora da definirsi le modalità precise di smaltimento della frazione indifferenziata dei rifiuti da parte di Amiu e dei sindaci dei Comuni interessati, vi terremo aggiornati sulle novità, nel frattempo invito tutta la cittadinanza ad impegnarsi al massimo nella differenziazione dei rifiuti!

 

Lisa Pedullà

Notizie dal Consiglio

consiglio_comunaleQualche flash dal Consiglio comunale del 30 settembre:

Un saluto ed un ringraziamento da parte di tutto il Consiglio per il lavoro svolto in questi anni al segretario comunale Dott.sa Clotilde de Rege, che ha saputo sempre mantenere un ottimo rapporto con tutte le componenti dell’ente. In bocca al lupo per il prosieguo della sua attività lavorativa da parte della nostra amministrazione.

Mozione sulla valorizzazione del palazzetto dello sport: è approvata, a sottolineare l’impegno concreto dell’amministrazione a migliorare in tutti i sensi questa struttura che pochi comuni possono vantare. La nuova Polisportiva è la prima svolta, il progetto per la riqualificazione (spesa di 160mila euro, 80mila da fondi comunali) verrà proposto a piccoli lotti per il rispetto del patto di stabilità e sicuramente si avrà uno sguardo attento alle disabilità e alle barriere architettoniche.

Continue reading “Notizie dal Consiglio”

Il Comune ufficializza le aliquote 2014

Nella giornata di ieri il Consiglio comunale ha deliberato ufficialmente le nuove disposizioni per i tributi comunali:

  • Nuova imposta TARI: leggi l’articolo relativo.
  • Nuova imposta TASI: 2,5 per mille prima casa; seconda casa esente.
  • Addizionale comunale IRPEF: 8 per mille, con un aumento dell’1 per mille rispetto al 2013.
  • IMU: prima casa esente; seconda casa: 9,5 per mille, mezzo punto in più rispetto al 2013; fabbricati rurali ad uso strumentale esente.

Di seguito alcuni dati sulle previsioni di gettito.

Continue reading “Il Comune ufficializza le aliquote 2014”

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: