ATP e Trensasco: il Comune scrive all’azienda e alla Città Metropolitana

Spett.le
ATP Esercizio Srl
Via Conturli, 53
16042 Carasco (GE)

e p.c. Alla Città Metropolitana di Genova
P.le Mazzini, 2
16122 Genova
c.a. Claudio Garbarino

Oggetto: Linea ATP Campi-Trensasco-Staglieno

Lo scrivente Ente vuole porre in evidenza la situazione di malcontento che è venuta a crearsi, soprattutto nella frazione di Trensasco, a seguito del mancato ripristino della linea in oggetto dopo la sua soppressione a seguito dell’emergenza Covid-19.

Pur comprendendo la difficile situazione dovuta all’emergenza, le decisioni di ATP a seguito della ripartenza sono state assolutamente insoddisfacenti e non trasparenti. In prima battuta è stato istituito un servizio a chiamata insufficiente per le esigenze della popolazione; in seguito è stata promessa una ripartenza della linea all’inizio di giugno e un potenziamento del suddetto servizio a chiamata. Nulla di tutto questo ha però avuto un seguito, compreso il fatto che il Comune attendeva notizie ufficiali dei piani aziendali su Sant’Olcese in generale e su Trensasco in particolare entro la settimana appena conclusa.

Un rapporto di questo tipo non è più accettabile, perché disattende il ruolo del Comune, che potrebbe invece svolgere un ruolo importante per la sua conoscenza del territorio e delle esigenze della popolazione dal punto di vista della mobilità ed è invece ridotto ad un lavoro di filtraggio di richieste e lamentele che, anche se hanno una valenza per il miglioramento del servizio, vengono sempre disattese. Come vengono disattese le nostre proposte che giacciono da anni in qualche cassetto dell’azienda e anche della Città Metropolitana. Proposte che prevedono l’integrazione degli orari con AMT e Ferrovia Genova-Casella, l’utilizzo di bus a chiamata per integrare le zone non servite, e tanto altro. Disegni organici che non vengono mai presi in considerazione a scapito del cittadino e a favore di orari che vengono solo incontro alle esigenze aziendali su linee e corse più redditizie e su logiche di turnazione di personale viaggiante, che alla gente interessano poco.

La richiesta dell’ente è quindi di ripartire con questi ragionamenti, appena sarà possibile farlo. Ma prima occorre ripristinare la linea di Trensasco. Poi si potrà, se finalmente l’azienda sarà disponibile, a parlare su un percorso di cambiamento organico del servizio sul nostro Comune sul quale non abbiamo alcun tipo di pregiudizio. Neanche sul servizio a chiamata, purché sia efficiente ed usato per integrare e migliorare il servizio, non per sostituirlo e farlo di fatto cadere sotto lo standard minimo di decenza dello stesso.

Ricordiamo che il Comune di Sant’Olcese ogni anno iscrive a bilancio cifre consistenti per l’Ente, per quanto possano sembrare esigue agli occhi dell’azienda, a favore di un trasporto pubblico degno di questo nome. Anche quest’anno, in cui importanti servizi potrebbero essere tagliati per la crisi in atto. E invece questo momento di difficoltà non solo è stato colto per migliorare e razionalizzare le cose collaborando con i Comuni, ma usato per inaugurare una nuova stagione di tagli indiscriminati e non accettabili.

La gente vuole percepire nuovamente un servizio pubblico degno di questo nome: moderno, efficiente e che non dimentica i più deboli. Esattamente il contrario di ciò che percepisce in questo momento, difficile per tutti, ma che non giustifica la scelta di eliminare del tutto delle linee come fatto per Trensasco, rendendo ancora più evidente di quanto non fosse già la subalternità dell’entroterra genovese su quanto viene fatto nel Levante ligure.

Certi di un cortese riscontro, porgiamo i nostri più cordiali saluti.

Sant’Olcese (GE), 15 giugno 2020

Armando Sanna
Sindaco

Enrico Trucco
Assessore ai Trasporti

Asfalti: conclusa via Poiré, i lavori si spostano in altre frazioni

In un momento molto particolare, non si fermano i lavori sulle nostre strade. Dopo la conclusione dell’asfaltatura di via Poiré a Manesseno, che conclude gli importanti lavori sulla rete idrica, già da mercoledì si lavorerà in frazione Comago. Via Canzio e tutta la via che porta a Piazza N.S. Assunta saranno completamente riasfaltate. In seguito si provvederà alla stampatura della stessa piazzetta della frazione. Stessa operazione a seguire per via Otrali/ via Contrada a Trensasco.

In seguito, compatibilmente con le difficili condizioni economiche del momento, si proseguirà con il programma di manutenzione che sta subendo qualche ritardo ma non si ferma.

Nei prossimi giorni verranno comunicate anche le modalità di tracciatura della segnaletica orizzontale in via Poiré e in molte altre zone del territorio.

Trensasco: confermato intervento Enel

Enel comunica in serata che gli interventi programmati per domani sono confermati. Possibili interruzioni dalle 8.30 alle 16 come da volantini affissi. Il Comune, dopo le richieste arrivate questa mattina per analoga situazione a Sant’Olcese Chiesa, ha chiesto informazioni in tal senso ed ha ricevuto solo ora una risposta.

Il programma 2020 dei lavori su acquedotti e fognature

 

E’ partita con lettera ufficiale del Sindaco la formalizzazione delle richieste del Comune, dopo gli incontri avvenuti nelle scorse settimane per gli interventi e dei relativi finanziamenti su pubblica fognatura e acquedotto in seno all’ATO (Ambito Territoriale Ottimale) per l’anno 2020, tutti finanziati dall’Autorità d’ambito.

  • Frazione di Comago – Progettazione e realizzazione rete nera (lotto 4 – verifica ed integrazione ex Lotto 0).
  • Frazione di Manesseno – Sostituzione condotta acquedotto – Integrazione coperture economiche per ripristino asfaltaure intaccate dalle opere di cantiere.
  • Frazione di Trensasco – Via Otrali – Completamento sostituzione condotte acquedotto, con sostituzione muro di contenimento.
  • Frazione di Casanova – Progettazione e realizzazione rete nera.
  • Località Beleno – Progettazione e realizzazione rete nera ed acquedotto.
  • Frazione di Comago – Via Trepexi parte alta – interramento tubo acquedotto pubblico al momento posizionato al bordo della strada nella canalina di scolo delle acque piovane.
  • Località Campi – Valutazione della sostituzione della condotta dell’acquedotto, viste le continue rotture.

Gli interventi sono in ordine di priorità.

L’ Ambito Territoriale Ottimale (A.T.O.) è il territorio sul quale occorre organizzare il servizio idrico integrato. Con Deliberazione del Consiglio della Regione Liguria dell’ 8 luglio 1997 n° 43 sono stati individuati n° 4 A.T.O. corrispondenti ai limiti amministrativi delle quattro Provincie Liguri. Ricadono quindi nel territorio dell’A.T.O. della Provincia di Genova tutti i 67 Comuni della Provincia. L’Autorità di Ambito Territoriale Ottimale (A.A.T.O.) della Provincia di Genova è l’organismo costituito dai rappresentanti dei 67 Comuni ricadenti nell’A.T.O. Gli stessi hanno scelto di associarsi nella forma della “convenzione di cooperazione” in base allo schema predisposto dalla Giunta Regionale con propria deliberazione n.1736 dell’11 giugno 1998. L’Autorità è presieduta dal Presidente della Provincia di Genova, o da un suo delegato. Per maggiori informazioni consulta il sito ufficiale.

Trensasco: in partenza importanti lavori sulla rete idrica

A partire da domani lunedì 7 ottobre è previsto l’inizio dei lavori di ammodernamento della rete idrica in via Contrada nella frazione di Trensasco, un altro importante progetto nel nostro Comune.

L’intervento comprende il rifacimento della linea e la successiva pavimentazione del percorso pedonale, in parte in asfalto stampato e in parte in calcestruzzo.

Il termine dei lavori è previsto entrola fine dell’anno.

Arte organaria a Sant’Olcese: un ottimo successo per le tre serate

Si è concluso ieri il ciclo di tre serate dedicate agli organi delle nostre chiese, evento organizzato con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura.

I tre concerti a Casanova, Comago e S.Bernardo hanno permesso di scoprire e conoscere la storia, le caratteristiche e il suono di tre strumenti che fanno parte di un importante patrimonio culturale e artistico del nostro Comune.
L’ottima partecipazione di pubblico e la volontà di valorizzare sempre più il nostro territorio ci spronano a dar seguito a questa iniziativa e a riproporre in futuro nuovi concerti dedicati anche ad altri organi.

Un grazie particolare al direttore artistico Riccardo Medicina, al maestro Rodolfo Bellatti e ai parroci don Giulio e don Giorgio per aver permesso questa bella iniziativa.

Cena solidale d’estate a Trensasco

Riceviamo e pubblichiamo questa bella iniziativa: a Trensasco presso la piazza della Rue (zona Chiesa) giovedì 4 luglio dalle ore 19.30 “Cena solidale d’estate” a favore dell’Associazione Gigi Ghirotti Onlus Genova. Sarà una cena a base di pesce, muscoli, spaghetti allo scoglio, seppie con piselli, gelato e bevande. E’ richiesta la prenotazione telefonando al 349 0518614 Marco. Gli organizzatori vi aspettano per una serata di buon cibo e di beneficenza al fresco della Rue!

Un importante premio per un cittadino santolcesino

Quest’anno la Giuria dell’Inventor Show della Fiera Campionaria di Padova ha attribuito il 1° Premio di invenzione dell’anno al brevetto del nostro concittadino Claudio Rivaroli, residente a Trensasco.

L’invenzione è un utile salva-vita in caso di naufragio o in genere per le persone accidentalmente cadute in acqua, permettendo loro di galleggiare e quindi di poter essere salvate.

Complimenti Claudio!

Per maggiori informazioni:

https://www.oltrelecolonne.it/inventor-show-in-campionaria-a-padova-premia-il-salvagente-collettivo-di-un-assicuratore-genovese/

https://www.aldersoft.com/it/news-848/alcione-emergency-floating-device.html