Crollo ponte Morandi: le modifiche alla circolazione ferroviaria

A seguito dell’incontro che si è svolto ieri in Regione Liguria con l’Assessore Berrino, ANCI Liguria e i referenti di Trenitalia/RFI, si trasmettono le informazioni che ci sono appena pervenute.

Clicca qui per leggere la comunicazione in formato pdf.

Clicca qui per leggere le info sul sito di RFI.

Maggiori informazioni su www.trenitalia.com

Annunci

Crollo ponte Morandi: prima riunione operativa in Regione per la viabilità

Si è tenuta ieri mattina in Regione una prima riunione operativa per mettere sul tavolo e ragionare sugli enormi problemi di viabilità che la nostra Regione dovrà affrontare nel prossimo futuro. Presenti l’Assessore Gianni Berrino, che ringraziamo fin d’ora per la sua disponibilità, i vertici di ANCI Liguria, promotore dell’incontro, e i rappresentanti di Trenitalia e RFI.

Gli Amministratori di Valpolcevera, Vallescrivia, Valle Stura e del ponente ligure (Varazze, Arenzano, Cogoleto) hanno potuto cominciare a ragionare e a mettere in campo le prime richieste concrete. Per la Valpolcevera ha parlato il Vice-Presidente di ANCI Rosario Amico, Sindaco di Serra Riccò. Per Sant’Olcese era presente l’Assessore delegato ai trasporti Enrico Trucco.

Ecco le prime istanze:

– Potenziamento dei bus AMT da Pontedecimo fino alla stazione metro Brin-Certosa.

– Azzeramento del pedaggio A7 nel tratto Bolzaneto-Genova Ovest, tratto che di fatto diventa non più di tipo preferenziale ma l’unica via di accesso dalla Valpocevera verso il Centro.

– Revisione immediata di orari e fermate dei treni sulla tratta Busalla-Mignanego-Bolzaneto (in parte già attuata da Trenitalia). Purtroppo la maggior parte delle linee di questa zona sono interrotte e, al momento, non si possono prevedere tempi di ripristino, visto che i soccorsi e la messa in sicurezza della zona della tragedia sono ancora in corso.

– Promozione di un ulteriore incontro urgente in città metropolitana (a cui l’assessore Berrino ha già dato la sua disponibilità a partecipare) per una revisione di percorsi ed orari anche da parte di ATP.

L’attuazione di queste misure potrà in parte mitigare il traffico che si svilupperà soprattutto nel nodo di Bolzaneto, se si limiterà l’uso dei mezzi privati.

Per quanto riguarda Sant’Olcese, la situazione presenterà delle criticità anche nella parte del nostro Comune che si affaccia sulla Valbisagno, dove si teme un possibile aumento di traffico sulle nostre provinciali che sono del tutto inadeguate, come portata e come manutenzione, a sostenere flussi maggiori di quelli ordinari. Una manutenzione (asfalti, segnaletica e barriere) che è stata bloccata perché inserita nelle convenzioni sospese dal Bando Periferie.

Vi terremo aggiornati.

Rimessa ATP: le criticità emergono anche a Genova

La difficoltà a reperire un sito alternativo per la rimessa ATP al servizio delle linee della Valpolcevera conferma tutti i dubbi che avevamo evidenziato già quasi un anno fa in questo articolo, nel quale esprimevano la nostra posizione sull’opportunità di trasferimento del campo Sinti nella zona.

Perplessità operative che diventano bagarre politica all’interno della maggioranza in comune di Genova, almeno secondo l’articolo odierno de “Il secolo XIX”. Presunti scontri che non ci interessano particolarmente. Vi terremo invece, come sempre, aggiornati sui fatti e sulle novità che dovessero emergere. Rimane nota la posizione dei Sindaci sul problema squisitamente tecnico delle difficoltà di ATP a reperire un sito alternativo per il parcheggio dei mezzi.

Rimessa ATP Valpolcevera: i Sindaci scrivono a Bucci

Abbiamo parlato tempo fa della questione legata al trasferimento del Campo Sinti di Bolazneto presso l’attuale area di rimessa ATP. Senza entrare ancora nel merito dell’operazione, i Sindaci hanno fatto propria la preoccupazione dell’azienda di trasporto pubblico, in difficoltà nella ricerca di un sito alternativo che non penalizzi l’azienda dal punto di vista economico e, soprattutto, gli utenti della valle.

Di seguito il testo della lettera, indirizzata al Sindaco metropolitano di Genova.

Con la presente le scriventi Amministrazioni comunali intendono fare propria la preoccupazione manifestataci da ATP a causa della grave difficoltà in cui si trova l’azienda, che gestisce il trasporto pubblico nel nostro territorio, nel reperire un sito adeguato per il ricovero dei mezzi, in sostituzione dell’area attualmente in uso, ubicata in Lungotorrente Secca, in Comune di Genova.

Tale area, che aveva rappresentato in passato per ATP una soluzione ideale sia dal punto di vista del risparmio economico che da quello dell’efficienza operativa e su cui l’azienda aveva anche investito risorse, come noto a breve non sarà più disponibile per decisione del Comune capoluogo. L’azienda non ha però ad oggi ancora trovato un’alternativa praticabile in zona, mentre le soluzioni prospettate dal Comune risultano inadeguate. Uno spostamento del parcheggio verso zone troppo lontane da quella di esercizio porterebbe infatti a inefficienze tali da avere ricadute pesanti su un servizio già fortemente penalizzato, dovute all’aumento dei tratti di strada non produttivi da percorrere per raggiungere le zone dove si svolge l’attività.

Chiediamo pertanto a codesto Comune di prendere atto di questa grave situazione e di farsi carico, insieme con l’azienda e gli scriventi Enti, per trovare una soluzione che porti o al mantenimento del sito attuale in dotazione ad ATP o al reperimento di una nuova area che sia parimenti funzionale e che non rappresenti un onere non sostenibile per l’azienda e, soprattutto, non vada a penalizzare ulteriormente i cittadini dei nostri Comuni.

Certi di un cortese e sollecito riscontro, restiamo in attesa e porgiamo i nostri più cordiali saluti.

 

Trasporti: si dialoga tra AMT e ATP

Qualcosa si muove sul dialogo tra AMT e ATP per una maggiore integrazione tra i vari servizi di trasporto pubblico. Si è tenuta infatti nei giorni scorsi, negli uffici della Ferrovia Genova Casella, una riunione preliminare, nella quale anche il Comune è stato coinvolto, con nostra estrema soddisfazione.

Sicuramente non si potranno fare miracoli perché i margini economici ed operativi delle aziende non lo consentono, ma accogliamo con favore il primo passo verso la giusta direzione. Vi terremo aggiornati.

Il progetto TRENO viaggia in A2

Al via oggi la presentazione del progetto TRENO, che è parte del programma Interegg Marittimo ItaliaFrancia, a cui Regione Liguria ha l’onore di fare da capo fila.

Il progetto, nato in ambito europeo, ha come obiettivo la rivalutazione turistica delle linee ferroviarie storiche, tra cui, appunto la FGC.

Alla giornata di lancio, hanno preso parte rappresentanti e tecnici delle ferrovie coinvolte nel progetto, ovvero Liguria, Toscana, Corsica, Sardegna e Provenza. 

L’evento si è svolto con un viaggio di presentazione a bordo della rinnovata A2 da Manin a Casella, dove, presso la sede della Pro Loco, si è tenuta una degustazione di prodotti locali, tra cui i tipici salumi santolcesini di Cabella e Parodi.

Ha preso parte all’evento, inoltre, a nome di tutti gli operatori economici del Comune, anche la Consulta delle Attività Produttive, desiderosa di stringere legami in ambito turistico con Regione, ATP e gli altri Comuni interessati dal percorso del Trenino per valutare la nascita di nuove iniziative condivise.

Un’altra tappa importante dopo la riapertura della ferrovia di due anni fa.

FGC: proseguono i lavori all’armamento

Proseguono i lavori di rinnovo e manutenzione straordinaria all’armamento. La settimana scorsa si è concluso il rinnovo della tratta tra Molinetti e Busalletta, fatto che consentito di elevare nuovamente a 35km/h la velocità massima ammessa sul relativo rettifilo, dopo molti anni in cui era limitata a 30. Ora il cantiere si sposterà a sud, nella tratta tra Tullo e Busalletta dove insistono gli ultimi rallentamenti presenti lungo la linea: l’obbiettivo “rallentamenti zero” si avvicina! (Fonte e foto Amici FGC).

Progetto TRENO in rampa di lancio

Come scritto qualche tempo fa, Regione Liguria è capofila del progetto” TRENO – Promozione delle linee ferroviarie turistiche e dei treni storici”, che ora prende slancio. Il nostro Comune è stato invitato al primo evento di comunicazione del progetto, che si svolgerà venerdì 29 giugno 2018 a Genova presso la Ferrovia Genova – Casella.

SI tratta di un evento per soli addetti ai lavori, un viaggio sul trenino per il lancio del Progetto che vuole coinvolgere diverse ferrovie storiche del Sud Europa. Il nostro trenino è stato scelto in quanto, sia dal punto di vista dell’infrastruttura che da quello del marketing, offre molti spunti migliorabili ma già allo stato attuale molto interessanti soprattutto per le altre ferrovie storiche. Il viaggio del 29 Giugno prevederà una presentazione del progetto a Manin e una tappa finale con presentazione di tutti i prodotti tipici locali della Vallata a Casella.

Regione Liguria, unitamente a Regione Toscana, Regione Autonoma della Sardegna, Office des Transports de la Corse, Région Provence-Alpes-Côte d’Azur e la Fondazione Camerale per l’Impresa, la Ricerca e l’Innovazione, Partner del progetto TRENO, sono gli attori di questa iniziativa, nata nell’ambito del Programma di cooperazione Interreg Italia-Francia Marittimo 2014/2020, cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR), che ha lo scopo di contribuire a rafforzare la cooperazione transfrontaliera tra i territori partecipanti e a rendere lo spazio di cooperazione una zona competitiva, inclusiva e sostenibile nel panorama europeo e mediterraneo.

Con il progetto TRENO, i Partner mirano a coniugare il fascino delle ferrovie storiche e turistiche costruite tra la seconda metà del 1800 e l’inizio del 1900 e i territori attraversati da tali linee, caratterizzati da elementi di pregio storico, culturale, paesaggistico, ambientale, escursionistico, sportivo e da produzioni tipiche. La valorizzazione delle ferrovie, dell’attrattività dei territori attraversati e la creazione di opportunità di sviluppo per le numerose micro, piccole e medie imprese operanti nel settore turistico e per quelle specializzate in prodotti tipici, sono le sfide che le Regioni dell’area transfrontaliera hanno deciso di affrontare congiuntamente.

TRENO mira infatti a migliorare l’accessibilità e la sostenibilità dell’offerta turistica transfrontaliera riqualificando e valorizzando le infrastrutture e le linee delle ferrovie storiche e turistiche che attraversano le aree della zona di cooperazione. Il Kick off meeting di TRENO è pertanto un’occasione di incontro per condividere le opportunità
offerte dal territorio transfrontaliero, del quale daremo presto un resoconto ai nostri cittadini. Nel frattempo, è stata segnalata da AMT l’imminente visita di numerosi tour operator internazionali, che vogliono valutare l’inserimento della ferrovia Genova Casella nei pacchetti escursionistici disponibili per i croceristi in transito a Genova.

ATP: dal 18 giugno 2018 partono i nuovi orari estivi

Orari ATP

Da lunedì 18 giugno 2018 scatta il nuovo orario estivo ATP. A parte qualche piccolo aggiustamento, struttura e km invariati rispetto al 2017.

Scarica gli orari per la linee Bolzaneto-Piccarello-Sant’Olcese-Casanova e Staglieno-Trensasco-Campi.

 

Trasporti: venerdì sciopero di 4 ore

L’organizzazione sindacale CUB ha proclamato per il giorno venerdì 8 giugno uno sciopero di 4 ore del trasporto pubblico personale. Di seguito alcuni dettagli.

AMT Genova (compresa la ferrovia Genova – Casella):il personale viaggiante si asterrà dal lavoro dalle 11.45 alle 15.45; il restante personale si asterrà dal lavoro per l’intero turno (compreso il personale di biglietterie,esattoria e servizio clienti). Il servizio sarà garantito per le persone portatrici di handicap.

ATP: L’azienda si limita a confermare che lo sciopero si svolgerà dalle ore 11.45 alle ore 15.45, precisando come all’Organizzazione Sindacale che ha proclamato lo sciopero aderisca un numero limitatissimo di lavoratori ATP. Secondo l’azienda lo sciopero produrrà effetti assolutamente limitati sul servizio, salvo che allo stesso non aderisca un numero più alto di lavoratori ancorché non iscritti a tale sindacato.

Quest’estate vivi l’emozione di un viaggio sul treno storico!

L’elettromotrice A2, appena restaurata, è pronta ad accogliere i passeggeri nei suoi interni in legno, velluto e ottone. L’antica motrice del 1929 effettua servizio tutti i sabati a partire dal 23 giugno, con partenza da Genova alle 11:58 e da Casella alle 13:18.

Dello stesso anno di costruzione sono le splendide carrozze della Belle Epoque che completano il convoglio e invitano a godersi il tempo, il modo, i luoghi attraversati in un lento viaggiare. A bordo della corsa storica un esperto dell’associazione Amici FGC racconterà vita e particolari della ferrovia Genova-Casella.

I biglietti sono disponibili a numero chiuso presso la biglietteria di Genova-Manin. Possono essere acquistati in prevendita a partire da due settimane prima del viaggio. Per gruppi numerosi è possibile riservare una carrozza e organizzare collegamenti in pullman, basta una richiesta a servizioclienti@amt.genova.it

“FGC: a due anni dalla riapertura, ecco le immagini della “nuova” A2

Nel video di Repubblica si può apprezzare la qualità dell’intervento che, a due anni dalla riapertura del servizio ferroviario del nostro trenino, ha riportato all’antico splendore la mitica elettromotrice A2. Al di la delle dichiarazioni di rito di tutti i protagonisti dell’inaugurazione di oggi alla presenza di Regione e Comuni attraversati dal trenino (ecco uno dei tanti servizi dei media locali), vorremmo rimarcare qualche aspetto.

Innanzitutto la passione che muove i vertici di AMT nella cura di questa infrastruttura a noi tanto cara. A volte la professionalità, pur elevata come in questo caso, può non bastare. Complimenti, e buon lavoro per i prossimi 6 anni almeno, vista la proroga del contratto di servizio. Passione insuperabile anche quella dell’Associazione Amici FGC, che risulta e risulterà sempre decisiva per le sorti della ferrovia.

Poi due notizie molto importanti: la prima è che la stazione di Campi è stata appena ristrutturata e, a breve, partirà un bando per l’assegnazione del servizio di ristoro della stazione stessa. Un punto di accoglienza sul nostro territorio, ideale punto di partenza per scoprire le tante attrazioni della zona. Sempre sul fronte stazioni, tra poco ecco la partenza della ristrutturazione di Sardorella, altro angolo suggestivo di Sant’Olcese.

Infine, a margine dell’intervento del Responsabile Esercizio e Manutenzione Ferrovie AMT Ing. Fabbri, che ha illustrato gli importantissimi investimenti del prossimo futuro sul trenino, ecco che si materializza una possibile speranza per le tanto agognate (dai Comuni) integrazioni di orario ATP-AMT-FGC. E’ in partenza un tavolo di lavoro, annunciato da Marco Beltrami, amministratore unico di AMT, che senz’altro seguiremo con grande attenzione.

Di seguito il testo integrale del comunicato stampa di AMT:

Continua a leggere

FGC: lunedi l’inaugurazione dell’elettromotrice storica A2

Come anticipato qualche giorno fa, lunedì 21 maggio, alle 11.15, l’assessore regionale ligure ai Trasporti e al Turismo Gianni Berrino parteciperà alla cerimonia di inaugurazione, aperta alla stampa, dell’elettromotrice A2 restaurata. L’elettromotrice, costruita nel 1929 per la Ferrovia Val di Fiemme, è arrivata a Genova nel 1963 e dopo un lungo restauro che lo ha riportato all’aspetto originale, il treno è pronto a rientrare in servizio sulla ferrovia Genova-Casella. All’inaugurazione, oltre all’assessore Berrino, interverranno anche: Marco Beltrami, amministratore unico di Amt, Stefano Balleari, assessore ai Trasporti del Comune di Genova, Giampiero Fabbri, responsabile di esercizio e manutenzione della Ferrovia Genova-Casella. Sono stati inoltre invitati sindaci ed assessori competenti dei Comuni di Serra Riccò, Sant’Olcese e Casella e, naturalmente, l’associazione Amici della FGC.

FGC: l’elettromotrice storica A2 ritorna in servizio

In attesa dei dettagli ufficiali della festa per l’inaugurazione della “nuova” A2, prevista per il prossimo 21 maggio, pubblichiamo con estremo piacere queste poche righe, pubblicate nella giornata di ieri dagli Amici della FGC. Bentornata A2!

(Fonte: Associazione Amici FGC, foto: collezione Martinelli, Diego Ricci).

L’ELETTROMOTRICE STORICA A2 AMMESSA IN SERVIZIO

Segnaliamo che, visto il buon esito delle prove del 1/3/18 e del 26/04/18 alla presenza dei funzionari di USTIF e Regione, l’elettromotrice storica A2, già appartenuta alla Ferrovia Elettrica della Val di Fiemme ed in FGC dal 1963, dopo un lungo intervento di revisione generale e ripristino dell’aspetto storico, è stata ufficialmente ammessa in servizio da ieri, una volta pervenuto il relativo nulla osta ministeriale ed il decreto regionale. Nei prossimi giorni non mancherà certamente l’occasione di festeggiare la messa in servizio della nuova motrice… e per i prossimi mesi sono molte le iniziative in cantiere che daranno a tutti la possibilità di compiere un viaggio a bordo di questo fantastico mezzo anni ’20. Ma per il momento desideriamo salutare la messa in servizio con una immagine doppia: da un lato l’originale manifesto anni ’60 col quale venne salutato all’epoca l’arrivo di questi mezzi a Genova, dall’altro una recente immagine del mezzo durante una corsa prova.

Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile di Genova Metropoli

Il PUMS della Città Metropolitana di Genova è un piano strategico volto a soddisfare la domanda di mobilità delle persone e delle imprese per migliorare la qualità della vita. In rapporto al Piano Strategico della Città Metropolitana di Genova, approvato il 21 Aprile 2017, il PUMS costituisce attuazione delle strategie e delle linee di azione, in un orizzonte temporale di medio-lungo periodo, sviluppando una visione di sistema della mobilità urbana nel capoluogo genovese e nell’intera area metropolitana.

In settimana inizieranno incontri preliminari tra i Sindaci e gli Assessori competenti dei Comuni dell’alta Valpocevera, al fine di preparare il tavolo di partecipazione del 7 maggio prossimo. Nel contempo, per coinvolgere attivamente tutti i portatori d’interesse con proposte, suggerimenti ed idee è stato preparato un questionario da compilare on-line. 

Per saperne di più, visita il sito pums.cittametropolitana.genova.it. La cittadinanza è invitata a partecipare a questo importante momento di condivisione.