SP2: si lavora a Sant’Olcese Chiesa e Piccarello

A partire da oggi nuovi lavori sulla strada provinciale 2 sul ponte di Pian del Mulino, in frazione Piccarello, nel tratto di strada interessato poche settimane fa dalle prove di carico. Si rinnovano i guard rail, un’opera attesa da molto tempo e che proseguirà lungo la provnciale. Operazioni di consolidamento a valle in stato avanzato a Sant’Olcese Chiesa, con risultati molto simili a quelle già di fato concluse a Vicomorasso e Tullo.  Un altro importante passo che la Città Metropolitana, nell’ambito del controverso Bando delle Periferie, sta attuando con il supporto del nostro Comune.

 

 

Allagamenti in via Sardorella: Genova risponde?

Un problema ormai quasi storico, che si ripete ad ogni acquazzone, anche di intensità moderata, nella circolazione stradale in via Sardorella, sponda sinistra dell’omonimo torrente.

Il Comune si era già attivato comunicando con gli uffici competenti del Comune di Genova, affinché la situazione nel tratto in oggetto venisse monitorata ed eventualmente venissero attivate le misure necessarie per migliorare la sicurezza dei cittadini. Finalmente, dopo l’ultimo sollecito, ecco la risposta della Segreteria del Sindaco genovese e metropolitano: “Buongiorno, si ringrazia per la segnalazione e si comunica che la stessa è stata inoltrata al competente Assessorato per un riscontro in merito. Cordiali saluti”

Restiamo in attesa di questo incontro.

Marciapiedi Manesseno-Arvigo: nel 2020 secondo e terzo lotto

Sono appena partiti i lavori del secondo lotto del progetto marciapiedi Manesseno-Arvigo: un progetto da 425mila euro (per l’opera completa) che sta mettendo in sicurezza il tratto che parte dalla rotonda del Ponte Pertini ed arriva alla scuola dell’infanzia Luzzati di Arvigo. La buona notizia è che anche il terzo lotto è già in rampa di lancio dal punto di vista finanziario: è in arrivo infatti un graditissimo contributo governativo che permetterà di arrivare al compimento del tratto già quest’anno. Il tutto verrà messo nero su bianco nel bilancio di previsione in fase di approntamento.

Nuovo parcheggio di Manesseno: lavori in corso

Il nuovo parcheggio nell’area acquistata dal comune nell’ambito dell’operazione che porterà alla costruzione del nuovo sagrato della chiesa sarà operativo entro una decina di giorni. Il tempo necessario per la completa essiccatura del manto provvisorio e la formalizzazione della disciplina della sosta nell’area.

Cittadinanza..attiva!

Lo abbiamo sempre detto: il volontariato è il sale di questo territorio.

Non ci stancheremo mai di decantare l’impegno e la presenza delle Nostre associazioni che, sempre, mettono a disposizione tempo e forze per coadiuvare l’amministrazione nell’essere forza vitale di questo territorio.

Ma ecco che un gruppo di cittadini, senza divise o gruppi di appartenenza, decide di rimboccarsi le maniche, di sudare per dare il proprio contributo a migliorare il posto dove si vive.

Qualche tempo or sono gli abitanti della frazione di Beleno ci avevano chiesto un incontro. Un appuntamento per condividere pensieri e preoccupazioni per alcune situazioni vicine a loro. Ci siamo incontrati. Fra proposte, idee e suggerimenti, il confronto è stato costruttivo.

Non è però finita lì. Gli abitanti di Beleno hanno deciso di mettersi in gioco e, picco e pala alla mano, hanno iniziato a dare il Loro contributo. E continueranno a farlo. Noi siamo passati, abbiamo visto assieme a loro quali dovrebbero essere gli interventi. Come sempre faremo per quanto ci è possibile la Nostra parte.

Vogliamo sottolineare però come questo sia un esempio per tutti. E non possiamo che ringraziarli ancora una volta!

Somme urgenze: dalla protezione civile 50mila euro per Sant’Olcese

E’ stato predisposto dalla Giunta regionale il piano degli interventi per rifondere i Comuni liguri di tutte le risorse necessarie a coprire le somme urgenze e le opere di prima emergenza a seguito del maltempo che ha colpito la Liguria dal 14 ottobre fino a fine novembre 2019.

I 112 milioni in arrivo dal Dipartimento nazionale di protezione civile consentiranno di coprire il 100% delle somme urgenze e dare un po’ di ristoro ai Comuni dopo gli eventi di maltempo che si sono abbattuti un po’ ovunque in Liguria, procurando danni stimati per circa 500 milioni.

Il dipartimento regionale di protezione civile ha stilato l’elenco dei Comuni beneficiari con i finanziamenti, a copertura degli interventi già eseguiti, sulla base delle richieste provenienti dal territorio.

Per Sant’Olcese circa 50mila euro che permettono di coprire le spese sostenute e prontamente segnalate. il dettaglio degli interventi è riportato nel prospetto allegato all’articolo. Un bel sospiro di sollievo.

Bilancio metropolitano 2020-2022: Sant’Olcese vota contro

Si è riunita ieri la Conferenza metropolitana di Genova (presenti 44 sindaci su 67, tra cui il nostro Armando Sanna) per la discussione finale e l’approvazione del Bilancio di previsione 2020-2022 della ex provincia.

Una pratica fondamentale e complessa, che ha avuto quest’anno un iter non particolarmente felice fin dall’inizio. Il Consiglio metropolitano per l’approvazione del Bilancio di previsione era già infatti stato convocato a dicembre, senza che fosse inviata la documentazione relativa. Dopo una nuova convocazione subito dopo Natale, avvenuta senza rispettare i tempi previsti dal regolamento, si è poi arrivati alla giornata del 14 gennaio, nella quale le paure sui capitoli strade, personale e scuole si sono tristemente avverati.

Al di là delle dichiarazioni Sindaco metropolitano e del suo Vice, che sostiene aumentino sia le risorse per le scuole che quelle per le strade, i numeri sembrano invece dire tutt’altra cosa: una manovra lacrime e sangue per i comuni dell’entroterra, con pesanti tagli proprio su strade e scuole, oltre che sul personale.

Il nostro Comune esprime fortissima preoccupazione e una posizione nettamente contraria a questa manovra: una posizione espressa ufficialmente nella conferenza metropolitana con uno dei 5 voti contrari (con Sant’Olcese i comuni di Sestri Levante, Mele, Arenzano e Mignanego).

In un documento scritto da RSU Città Metropolitana di Genova già ad inizio anno si parlava del “50% di tagli alla manutenzione di scuole e strade e di tagli alla spesa corrente con sostanziale impossibilità di dare soluzione alle urgenti necessità assunzionali di ruoli e competenze fondamentali per gli uffici dell’ente, in particolare di tecnici da impegnare nei settori e nei servizi manutentivi”.

Inspiegabile poi la quadruplicazione del fondo di riserva, segno di mancata programmazione, con un occhio decisamente puntato sulle emergenze e non sulla prevenzione.

Le liste di minoranza in Consiglio metropolitano avevano presentato un emendamento dove si chiedeva l’aumento delle risorse sulle strade. Inoltre ci si interrogava sulla trasparenza per capire, nei capitoli oggetto di riduzioni, quali servizi fossero effettivamente colpiti da questi tagli. Si chiedeva anche che per il personale venissero messe in atto le assunzioni previste, oltre ad utilizzare correttamente il fondo di riserva, con una riduzione a favore degli altri comparti di spesa tagliati.

Istanze non accolte.

Risultato? Le strade che attraversano i nostri comuni rischiano di non essere più mantenute e curate, anche nella manutenzione ordinaria. Stessa sorte per gli edifici scolastici delle scuole superiori, non presenti sul nostro territorio ma frequentati da molti dei nostri ragazzi. E poi, la carenza di personale negli uffici della Città Metropolitana, che si tradurrà in meno servizi ai comuni.

Ancora una volta #GenovaMeravigliosa chiede sacrifici all’entroterra, al di la delle parole vuote sul suo rilancio. E noi, per quanto possa servire, vogliamo esprimere da subito e con chiarezza la nostra contrarietà.

Bando periferie e nuovo ponte di Arvigo: il mutuo di Natale

Proprio un anno fa, ai tempi del primo Governo Conte, avevamo espresso con un comunicato ufficiale la nostra profonda preoccupazione per la sospensione delle convenzioni del Bando Periferie, in riferimento al testo contenuto in uno degli emendamenti del decreto Milleproroghe dello scorso anno.

La decisione aveva causato il blocco dell’iter per la costruzione del nuovo ponte sul Sardorella in frazione Arvigo (1 milione e 300mila euro circa di finanziamento).

Una situazione inaccettabile. Ad un anno di distanza, grazie anche all’azione di ANCI, il bando rivive, ma con un’esposizione importantissima da parte del Comune che, invece di ricevere il finanziamento, deve esporsi con un mutuo che poi verrà rimborsato a consuntivo.

Grazie alla tenacia dell’azione amministrativa e, sopratutto, alla competenza e alla serietà dell’ufficio finaziario, il mutuo è stato concesso. Molto più che un semplice finanziamento, un lavoro complesso che restitusce dignità e credibilità agli Amministratori che ogni giorno sono impegnati per migliorare la vita delle loro comunità.

Ora la palla passa agli altrettanto validi funzionari dell’ufficio tecnico. Buon lavoro!

Mercatini: il Sindaco dispone la chiusura di via Poirè

Come di consueto nella giornata dei mercatini di Natale, il Sindaco ha disposto la chiusura di via Poirè per domani domenica 15 dicembre.

Divieto di sosta tra mezzanotte e le 21 e di circolazione tra le 7 e le 21, sempre di domenica. Restrizioni in corso anche per piazza Taviani da questa mattina.

Nella giornata di domani verranno messi a disposizione parcheggi aggiuntivi nell’area di MSC in via Sardorella.

Prove di carico sul ponte di Pian del Mulino: chiusura temporanea (e presidiata) del traffico sulla sp2

La città metropolitana di Genova ha istituito, con ordinanza arrivata giovedì scorso in comune, il divieto di sosta e della temporanea interdizione della circolazione veicolare lungo la SP n. 2 di Sant’Olcese, tra le progr.ve km 3+700 e km 3+800 in Comune di Sant’Olcese (ponte di Pian del Mulino), il giorno martedì 10/12/19 dalle ore 09,00 alle ore 13,00.

Il Comune ha subito chiesto un incontro con il quale sono state stabilite le modalità operative con le quali si gestirà il traffico veicolare durante i lavori, dovuti alle prove di carico sul ponte.

Le interruzioni non saranno continue e le opportune deviazioni saranno gestite dalla polizia municipale.

Sarà anche garantito il transito ai veicoli impegnati in servizi di soccorso o di emergenza ed ai veicoli ATP, fatto salvo un periodo di attesa di alcuni minuti dovuto alle modalità operative delle verifiche in corso.

SP2: primi risultati sui lavori di consolidamento

Anche questi lavori sono stati un po’ rallentati da questo autunno pieno di insidie meteorologiche, ma i primi risultati cominciano a vedersi. Le operazioni di consolidamento e sostituzione delle protezioni a valle in corso in frazione Vicomorasso e nell’abitato di Tullo sono in via di completamento, salvo nuovi contrattempi.  Un altro importante passo che la Città Metropolitana, nell’ambito del controverso Bando delle Periferie, sta attuando con il supporto del nostro Comune e che prevede altri interventi nella parte più bassa della nostra provinciale principale.

 

 

Comunicato del Sindaco

Sant’Olcese, 6 ottobre 2019

Il Sindaco, vista la vergognosa situazione venutasi a creare oggi sulla viabilità comunale nei pressi del parco storico di Villa Serra, comunica che verrà convocato un consiglio di amministrazione urgente del Consorzio Villa Serra per mettere in evidenza la totale incapacità dello stesso di organizzare manifestazioni di questa portata, per la quale non è stata messa in campo nessuna misura atta a gestire la viabilità e non è stato chiesto nessun supporto al Comune che, dal canto suo, ha riscontrato oggi un inaudito menefreghismo anche nella gestione dell’emergenza.

Nello spirito costruttivo che contraddistingue questa amministrazione, l’incontro avrà come obiettivo principale quello di far si che queste situazioni non vengano più a crearsi in futuro e che tutti i soggetti coinvolti abbiano chiare le proprie responsabilità.

Il sindaco

Armando Sanna

Le rotonde di Manesseno

E la prima l’abbiamo sistemata. Il vuoto istituzionale derivante dall’abolizione della ex provincia è stato colmato inserendo il rifacimento della rotonda di ponte Pertini nei lavori sui marciapiedi Manesseno Arvigo. La competenza è provinciale ma il Comune ha chiesto (ed ottenuto …) il permesso di completare questo lavoro. In questo momento sono in corso le operazioni di tracciatura della segnaletica orizzontale.

Diverso è il discorso che stiamo portando avanti con il Comune di Genova oramai da anni e per il quale abbiamo sollecitato un nuovo incontro: la nuova rotonda di Manesseno. Per Genova forse siamo alla periferia dell’impero, per noi invece rimane un’opera imprescindibile per la sicurezza dei cittadini.

Speriamo che il Sindaco di Genova che, ricordiamolo, è anche Sindaco metropolitano, si accorga di questa priorità non solo santolcesina ma anche di molti genovesi che vivono, lavorano e transitano in quel tratto.

Marciapiedi Manesseno-Arvigo: in partenza il secondo lotto

Tra un mese partiranno i lavori del secondo lotto del progetto marciapiedi Manesseno-Arvigo: la Giunta ha infatti finanziato i 180mila euro, costo di questa parte di lavoro, sui 425mila euro dell’opera completa, che sta mettendo in sicurezza il tratto che parte dalla rotonda del Ponte Pertini ed arriva alla scuola dell’infanzia Luzzati di Arvigo.