Cerca

Sant'Olcese Inform@

Centrosinistra per Sant'Olcese – Agenda del Gruppo consiliare

Tag

Storia

Addio all’ultimo partigiano santolcesino

Antonio Zucco, nome di battaglia “Castagnin”. Sant’Olcese ti saluta, riposa in pace. E GRAZIE di tutto.

W il 25 aprile!

Domani tanti santolcesini parteciperanno, con in testa Sindaco e associazioni del territorio, alla grande commemorazione del 25 aprile a Genova. Partenza alle ore 10 da piazza della Vittoria, per ricordare tutti i nostri partigiani caduti. Potete leggere qui il programma ufficiale, e godervi qualche immagine della celebrazione santolcesina di ieri.

W IL 25 APRILE!



 

Tutte le manifestazioni per l’anniversario della Liberazione

Ricco più che mai il programma di celebrazione del 25 aprile, anniversario della Liberazione dall’occupazione nazifascista, una giornata che appartiene a tutti noi.

La cittadinanza è invitata a partecipare sia alle manifestazioni collaterali del 21 aprile che alla giornata di domenica 23, giorno in cui ANPI e Consorzio Villa Serra hanno organizzato insieme con il Comune la cerimonia ufficiale santolcesina: guardate i dettagli nel volantino ufficiale allegato all’articolo.

Sant’Olcese sarà ovviamente presente in forze anche alla grande manifestazione del 25 aprile a Genova, di cui potete leggere qui il programma ufficiale.

W IL 25 APRILE!

 

Sabato 11 marzo: a Villa Serra si celebra la giornata internazionale della donna

Programma ricchissimo all’insegna della cultura per celebrare degnamente la giornata internazionale della donna. Appuntamento per sabato 11 marzo a partire dalle ore 15 a Villa Serra, per un evento veramente degno di nota, organizzato da SPI-CGIL Lega Valpolcevera, ANPI Sant’Olcese, Pro Loco e Comune, con il patrocinio del Consorzio Villa Serra.

Tutto dedicato alle donne ed al loro ruolo fondamentale nella storia e passata e presente. Di seguito la locandina ufficiale.

ATTENZIONE! Nel Programma Pro Loco è indicato erroneamente che la festa della donna si terrà il 4/3 anziché l’11/3. Attenersi alle informazioni riportate in questo articolo e nei manifesti ufficiali.8marzo2017

Il Giorno del ricordo nel pensiero del Presidente

Oggi, nel giorno del ricordo, come ogni anno dedichiamo un pensiero al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale. La cerimonia di stasera non mancherà di ricordare anche loro. Come ha ricordato il Presidente della Repubblica “La Storia e la Memoria comune possano fornire un grande aiuto per guardare al futuro e per scacciare dal destino dei nostri figli ogni pulizia etnica e ogni odio razziale”

foibe

PD Sant’Olcese: la nostra strada non cambia, resistenza al fascismo!

nofascista

Invitiamo tutti gli antifascisti del nostro Comune a partecipare, nel rispetto della legge e dei comportamenti civili, alle manifestazioni di dissenso contro ogni tentativo di mistificare e nascondere le responsabilità del fascismo e del nazismo nella Storia.

Circolo PD Sant’Olcese

Shoah e migrazione: il peccato dell’indifferenza

Appuntamento per venerdì 10 febbraio 2017.

ATTENZIONE, CAUSA CONDIZIONI METEO AVVERSE LA MANIFESTAZIONE SI SVOLGERÀ A PARTIRE DALLE 17 PRESSO LA SOCIETÀ’ DI MANESSENO.

28 gennaio: un’importante giornata per gli Alpini

Sabato 28 gennaio giornata densa di appuntamenti per il gruppo Alpini di Sant’Olcese. Ecco cosa scrive il Capo Gruppo a tutti gi iscritti:

Caro Alpino, amica e amico degli alpini,

Ti comunico che sabato 28 gennaio p.v. si svolgerà un incontro con il seguente orario:

  • Ore 18:00 S. Messa officiata da Don Giulio Ravera in occasione del 74° anniversario della battaglia di Nikolajewka e per tutti gli Alpini “andati avanti”.

Parteciperà il Coro Monte Zerbion

  • Ore 18:45 Deposizione di una corona di alloro presso il monumento degli Alpini.
  • Ore 19:00 Cena organizzata dal Gruppo. (*)
  • Ore 21:00 Assemblea annuale degli iscritti con il seguente O.d.G.:

1. Nomina del Presidente e del Segretario dell’assemblea
2. Lettura ed approvazione del verbale dell’assemblea precedente
3. Relazione morale del Capo Gruppo
4. Relazione finanziaria del Tesoriere e Rendiconto esercizio 2016
5. Discussione e deliberazioni relative
6. Programma di attività annuale, discussione
7. Determinazione della quota sociale del Gruppo
8. Nomina-conferma dei Delegati dell’Assemblea Sezionale;
9. Varie ed eventuali.

Data l’importanza della riunione Ti prego vivamente di non mancare.

Un saluto alpino.

Sant’Olcese, 10 gennaio 2017
Il Capo Gruppo
Angelo Carrossino

(*) Cena a base di polenta con cinghiale. Prenotazione entro il 26 gennaio p.v. telefonando al numero 338.4555301 (Piero)

Così ho volato sulla guerra

È questo il titolo dell’articolo di Savina Confaloni apparso qualche giorno fa sul Corriere della sera. Un pezzo, che riportiamo integralmente, che parla di un nostro concittadino (di via Pratoquartino), che proprio oggi compie 100 anni. Auguri da tutti noi Giancarlo!

Continue reading “Così ho volato sulla guerra”

“Anna Frank”: studenti a teatro per il giorno della memoria

diaridiannafrank

Domani 24 gennaio, gli alunni delle classi prime della scuola media Negri e delle classi quinte elementari di Sant’Olcese, si recheranno al Teatro Govi di Bolzaneto per assistere allo spettacolo teatrale “Anna Frank”, organizzato  dalla compagnia teatrale Lunaria.

L’iniziativa si colloca nell’ambito del Progetto di continuità tra i vari ordini di scuola dell’Istituto Comprensivo ed è legato alla commemorazione per la Giornata della Memoria.

Ufficiale: il Ponte di Manesseno sarà “Ponte Sandro Pertini”

Appuntamento per il 3 dicembre alle ore 16 per una intitolazione fortemente voluta dal Consiglio comunale dei ragazzi, che l’amministrazione è stata felice ed orgogliosa di accogliere: il nostro nuovo ponte si chiamerà ufficialmente Ponte Sandro Pertini, nel 120° anno della nascita del nostro grande Presidente.

Tutta la cittadinanza è invitata.

sandro

Sant’Olcese celebra il 4 novembre in frazione Comago

santolceseOK

Anche nel 2016 il Comune di Sant’Olcese celebra l’anniversario della fine del primo conflitto mondiale, nello spirito di aspirazione alla pace di tutti i popoli e per onorare i caduti di tutte le guerre.

L’Amministrazione comunale invita la cittadinanza, gli Enti e le Associazioni presenti sul territorio a prendere parte alla manifestazione celebrativa, che si terrà

domenica 6 novembre 2016 a COMAGO.

Continue reading “Sant’Olcese celebra il 4 novembre in frazione Comago”

Un riconoscimento per Gioxin Rasore, Azzurro d’Italia

Una falcata lunga, inconfondibile, ritmata e lineare; un mezzo giro su se stesso con una pestata di piede in terra …. così iniziava qualche anno fa l’articolo dedicato a Giuseppe “Gioxin” Rasore, il nostro Campione del Mondo. Un articolo che auspicava un riconoscimento ufficiale da parte dei santolcesini. Ora è arrivato il momento: La festa dello sport di sabato 17 settembre sarà l’occasione giusta per dedicare un momento ad una delle più importanti figure sportive che Sant’Olcese abbia saputo esprimere.

Domenica 22 maggio 2016: si celebrano i partigiani del Monte Sella

La cappelletta del Monte Sella

Sul Monte Sella, tra il Comune di Montoggio e quello di Sant’Olcese, il 14 aprile 1945 un’importante contingente tedesco fu sconfitto dalla Brigata Balilla, aprendo di fatto la via ai Partigiani verso la Valpolcevera.

Il prezzo pagato fu la vita di due giovani: Luciano Zamperini “Luci” ed Ezio Faggioni “Lino”, (decorati con medaglia d’argento al valor militare e alla memoria). Nella mattina di  domenica 22 maggio 2016 la cittadinanza è invitata a raggiungere questo luogo tanto importante della nostra storia per celebrare i partigiani caduti in quel giorno.

Il Monte Sella si può raggiungere dalla Valpolcevera transitando dalla frazione Trefontane di Montoggio…dalla Valbisagno passando da Prato e dalla Doria di Creto. Apputamento alle 9.30 per la S.Messa nella Cappella Partigiana. A seguire il saluto del Presidente ANPI Bolzaneto, l’orazione ufficiale e la deposizione delle corone al cippo dei caduti. Saranno presenti le delegazioni dei Comuni di Montoggio, Sant’Olcese, Serra Riccò e Genova ed il Municipio V Valpolcevera.

SOC Sacra Famiglia di Manesseno: 110 anni di storia!

socmanesseno

Tutto pronto per i 110 anni di una delle associazioni storiche del nostro territorio, che ha saputo negli anni rinnovarsi restando fedele ai suoi valori e rimanendo costantemente un punto di riferimento per Manesseno e Sant’Olcese tutta. Appuntamento per domenica 22 maggio.

Ecco il programma della Giornata:

Ore 8:30: Ritrovo in sede con le Associazioni e S.O.C. consorelle;
Ore 9:00: Saluto del Presidente della Società e saluto dei rappresentanti alle autorità presenti;
Ore 9:30: Commemorazione ufficiale del 110° anno di fondazione tenuta dal Cav. Alberto Rigo;
Ore 10:00: Consegna degli attestati alle Associazioni convenute e premiazione;
Ore 11:00: In Parrocchia, Santa Messa solenne celebrata dal Card. Arc. Angelo Bagnasco;
Ore 16:00: Intrattenimento musicale con esibizione della Band “Tempo Perso”.

Partecipate numerosi!!

W il 25 aprile!

25aprile

Sono stato bastonato perché il Primo Maggio andavo in giro con una cravatta rossa. Sono stato mandato all’ospedale perché, nella ricorrenza della sua morte, ho appeso alle mura di Savona una corona di alloro in memoria di Giacomo Matteotti. Sono stato arrestato per aver diffuso un giornale significativo: “Sotto il barbaro dominio fascista”.

“Ho vissuto i miei vent’anni così e non me ne pento”

Sandro Pertini

 

Domenica si celebra la festa della Liberazione

ANPI Sezione Brigata Masnata, Comune di Sant’Olcese e Consorzio Villa Serra presentano il ricordo del 71° anniversario della Liberazione dall’occupazione nazifascista, una giornata che appartiene a tutti noi.

Di seguito il programma:

 

24aprile

 

I ragazzi della Brigata Balilla

Venerdì 15 Aprile, alle ore 17, presso l’auditorium di Villa Serra, si terrà la presentazione di “I Ragazzi della Brigata Balilla”, un fumetto realizzato con il contributo, tra gli altri, del nostro Comune.

L’idea di questo fumetto è nata a Villa Serra di Comago da una riflessione di Renzo Calegari, in occasione della mostra “Visi Pallidi e Ombre Rosse”, per ricordare le gesta della Brigata Balilla-Grilotti che operò in Val Polcevera e Valle Scrivia.

Successivamente si è costituito un Comitato Promotore composto da enti e associazioni varie. E ora finalmente il risultato: un fumetto per ricordare una storia partigiana rivolto prevalentemente alla scuole e non solo, realizzato da Elena Zini.

image

Continue reading “I ragazzi della Brigata Balilla”

Le quattro suore uccise in Yemen, il dovere di non dimenticare

suore-755x515

Abbiamo appena finito di “celebrare” la giornata della donna.
Ed in mezzo alle solite banalità di sempre, con il buon proposito di sentirci più rincuorati dopo aver ricordato l’altra metà del cielo e puntualmente dimenticarsene l’indomani, riceviamo la notizia choc del martirio di queste quattro suore in Yemen.
Morte in quanto testimoni di fede ma ancor più perché donne che hanno avuto il coraggio di dedicarsi da sole, senza uomini al fianco, agli altri.

Questa notizia riguarda tutti, chi crede, chi non è praticante, chi ha fedi differenti, chi è miscredente o ateo, chi è semplicemente appartenente al genere umano.

E riguarda anche chi di noi pensa di vivere un mondo complesso ma tutto sommato pieno di cose, di tranquillità, di una vita almeno decente: la guerra, il martirio non è affare solo di altri, così distanti, ma deve porgere sempre a noi seri interrogativi su cosa sono le barbarie e la follia umana e chiederci cosa possiamo fare nel nostro piccolo mondo per limitarne i confini.

Il circolo PD di Sant’Olcese

Continue reading “Le quattro suore uccise in Yemen, il dovere di non dimenticare”

I giovani incontrano la Costituzione

image

Un appuntamento da non perdere. Tutta la cittadinanza è invitata.

Dovunque è morto un Italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero, perché lì è nata la nostra Costituzione.

Piero Calamandrei

8 ottobre 1970 – 8 ottobre 2015: 45 anni dopo

Presentazione del libro “Fischia il vento, Felice Cascione e il canto dei ribelli”

FISCHIA IL VENTO:layoutRiproponiamo per la terza volta l’evento rimandato a causa del maltempo nello scorso autunno: la presentazione del libro “Fischia il vento, Felice Cascione e il canto dei ribelli” ,  di Donatella Alfonso, che avrà luogo sabato 23 maggio2015 alle ore 15.30 presso il nostro Centro Socio Culturale di Manesseno in Via Gramsci 11-17.

Un evento da non perdere, per un libro che racconta la storia di U Megu, «il medico», nome di battaglia di Felice Cascione, nato a Porto Maurizio (Imperia) il 2 maggio 1918 e morto in uno scontro con i fascisti sulle montagne del cuneese nel 1944. Presenta Simona Lottici, Assessore alla Cultura di Sant’Olcese, modera Giorgio Ravera, musiche e canti di Dalila Muscarella. Partecipa Massimiliano Tovo.

 

Continue reading “Presentazione del libro “Fischia il vento, Felice Cascione e il canto dei ribelli””

Domenica si ricordano i partigiani caduti sul Monte Sella

La cappelletta del Monte Sella

Sul Monte Sella, spartiacque tra il Comune di Montoggio e quello di Sant’Olcese, il 14 aprile 1945 un’importante contingente tedesco fu sconfitto dalla Brigata Balilla, aprendo di fatto la via ai Partigiani verso la Valpolcevera.

Il prezzo pagato fu la vita di due giovani: Luciano Zamperini “Luci” ed Ezio Faggioni “Lino”, (decorati con medaglia d’argento al valor militare e alla memoria). Domenica 10 maggio 2015 la cittadinanza è invitata a raggiungere questo luogo tanto importante della nostra storia per celebrare i partigiani caduti in quel giorno.

LE ASSOCIAZIONI E LE FORZE DELL’ORDINE SONO INVITATE A PARTECIPARE ALLA MANIFESTAZIONE CON LE PROPRIE BANDIERE.

Il Monte Sella si può raggiungere dalla Valpolcevera transitando dalla frazione Trefontane di Montoggio…dalla Valbisagno passando da Prato e dalla Doria di Creto. Di seguito la locandina ufficiale.sella

 

 

 

Festa della Liberazione: le immagini

25 aprile ora e sempre!

Maurizio e Armando
Maurizio e Armando

Grande folla a Genova per le celebrazioni del 70esimo anniversario della Liberazione. Il Sindaco di Genova Marco Doria, nel suo intervento, ha parlato di “25 aprile come un insieme di storie, di uomini e donne, che ci hanno regalato la democrazia e la libertà”.

La Resistenza “fu una scelta, si scelse di andare contro il fascismo e contro ciò che il fascismo rappresentava. Perché a volte si deve scegliere ‘contro'”. Doria ha poi ricordato Matteotti e il padre costituente Piero Calamandrei. Presenti molti giovani, e molti santolcesesini. Due su tutti, il nostro Sindaco Armando Sanna e Maurizio Lastrico, autore di un bellissimo intervento.

Giovani oggi, come giovani erano 70 anni fa coloro che fecero la scelta antifascista. Per questi giovani che hanno visto la resistenza solo grazie a qualche immagine sbiadita o ai racconti dei nonni. Ma che sanno esprimere concetti che ridanno speranza nel futuro, come quello che troverete in fondo a questo articolo. Alla faccia di tutti quelli che si appropriano del 25 aprile per usare questa giornata in modo opportunistico, per guadagnare consensi o per denigrare la parte politica avversa.

Il Sindaco di Genova, parafrasando “Ora e sempre resistenza” di Calamandrei, ha concluso dicendo “Adesso e domani tocca a noi”. Già, domani. Il giorno che per motivi organizzativi si è scelto quest’anno di posticipare di un giorno. Appuntamento a domani, quindi. Speriamo di vedervi numerosi, perché il 25 aprile è sempre!

Sappiate che la liberta, la libertà di essere quello che siamo oggi, la libertà di opinione, la libertà di scelta, la libertà di studiare e compresa la libertà di non festeggiare deriva da quella libertà conquistata 70 anni fa il 25 Aprile, dopo aver sconfitto il nazifascismo.
Grazie ad allora oggi siamo quello che siamo, oggi non ci sono colori, esiste solo la storia, il rispetto verso uomini e donne che hanno rinunciato alla loro vita per quella vita e per quel futuro di figli che non avrebbero mai conosciuto, senza volere nulla in cambio.
W IL 25 APRILE

 

25aprilepd

W il 25 aprile!

Una data che è parte essenziale della nostra storia: è anche per questo che oggi possiamo sentirci liberi (Enzo Biagi)

25aprile2015

Il Maestro Claudio Parodi e il bastone genovese da difesa

bastone

Un nostro concittadino, Claudio Parodi, fondatore del Club difesa e sport, ci parla della antica disciplina del Bastone genovese da difesa. “Di questa pratica antica i genovesi di oggi non sanno nulla. Del bastone corto (o canne alla francese) se ne parla dall’Ottocento in Francia e in Italia, lo si trova nei manuali di scherma antica, ha storici illustri a livello europeo come Sylvain Salvini. Genova ne ebbe una scuola molto rinomata all’ Andrea Doria, che negli anni venti si fece onore persino in Belgio. Purtroppo di quel periodo si è perso quasi tutto, gli archivi dell’Andrea Doria andarono distrutti in un incendio nel 1953. A contribuire all’ oblio anche il fascismo, che nel 1923 proibì l’ insegnamento e la pratica del bastone corto”.

Claudio Parodi nel 1976 ha fondato il “Club difesa e sport” con sede al Dopolavoro ferroviario di Genova Pontedecimo dove la insegna. Da qualche anno ha sviluppato i corsi di bastone genovese e bastone da passeggio, offrendo quasi come novità un’ arte molto antica. Una pratica non diffusissima: “Pare che già dal XIII secolo ci fossero scuole di bastone, derivato dall’uso che ne facevano i cugini occitani nel ponente ligure, faceva parte del tirocinio abituale di chi avrebbe partecipato al genovese Palio della Balestra, un gioco che aveva come premio l’ equivalente di 10.000 euro di oggi. Quella che ancor oggi è nota come scherma di bastone è comunque un ammodernamento portato dalle truppe napoleoniche, ha vari stili, quello italiano e quello francese, e tante famiglie sparse per l’ Italia».

“Il bastone genovese era usato a due mani, era lungo da 1 metro e 25 a 1 e 40 e usato come uno spadone. Le caratteristiche del legno sono le stesse, deve essere un legno fresco, giovane ed elastico, meglio se di corniolo, ma anche quercia rossa o ciliegio, castagno o corbezzolo. Oggi il bastone è più leggero e più corto, ha una misura che sta tra i 90 cm e 1,05 metri”.

Se volete informazioni su questi corsi, telefonate al 338.2099653 o scrivete a bastonegenovese@email.it

Domenica 26 aprile si celebra il 70° anniversario della Liberazione

25aprileANPI Sezione Brigata Masnata, Comune di Sant’Olcese e Consorzio Villa Serra presentano il ricordo del 25 aprile, il settantesimo anniversario della Liberazione dall’occupazione nazifascista, una giornata che appartiene a tutti noi.

W IL 25 APRILE!

ANPI ripropone l’incontro sul tema dell’antisemitismo

antisemitismoDopo il rinvio dello scorso 21 febbraio ecco la nuova data per l’incontro sul tema dell’antisemitismo dal significativo titolo “ANTISEMITISMO : UNA LUNGA STORIA, pregiudizio, discriminazioni, sterminio”. Il nuovo appuntamento è per sabato 28 marzo 2015 alle ore 15.30 presso il “ CENTRO SOCIO-CULTURALE “ di Manesseno. L’incontro è organizzato da ANPI Sant’Olcese e dal Comune.

Parteciperà il Prof. Paolo Battifora ( coordinatore scientifico ILSREC ). Durante l’incontro gli studenti del CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI leggeranno brani inerenti al tema dell’incontro. Seguirà dibattito. La cittadinanza è invitata a partecipare.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: