Attività didattica sospesa fino al 15 marzo

Il Presidente del Consiglio dei Ministri, con proprio decreto, ha disposto di sospendere le attività didattiche in tutte le scuole di ogni ordine e grado, anche nei nostri territori, sino al 15 marzo 2020, oltre ad una serie di misure per il contrasto e contenimento del COVID-19.

Per maggiori dettagli riferirsi al testo del decreto qui allegato.

Si invita la popolazione a rimanere in contatto sui nostri canali o sul sito del Comune per eventuali aggiornamenti.

Leggi il testo completo del Decreto.

Regione Liguria: domenica la decisone sulle scuole

Regione Liguria scrive sul proprio sito ufficiale che”si seguono le variazioni cliniche ed epidemiologiche in modo da prendere decisioni con il quadro più completo possibile“. Intanto arriva l’ennesimo chiarimento sull’ordinanza, questa volta riguardo le sale da ballo e le discoteche, che riportiamo qui sotto.

Disposizioni Corona virus

La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha appena decretato le norme da seguire a livello Nazionale per il contenimento del contagio, uniformando i vari decreti regionali usciti nei giorni scorsi e, in ultimo, anche quello della Liguria.

Viene dunque confermata l’ordinanza che Regione Liguria ha disposto dalle 00.00 di lunedì 24 febbraio; ordinanza che inizialmente presentava diverse contraddizioni e refusi tanto che, in prima battuta, si disponeva anche la cessazione di tutte le attività ludico sportive fino al 1 marzo. Grazie alle varie interpellanze fatte da ANCI e dai Comuni stessi, finalmente oggi Regione Liguria ha chiarito i dettagli dell’ordinanza che, per il nostro Comune, riguardano principalmente la sospensione dell’attività didattica e la sospensione di tutti gli eventi pubblici e competizioni sportive aperte al pubblico fino a domenica primo marzo compresa.

Questi chiarimenti sono stati essenziali per la nostra Amministrazione dato che le direttive regionale, inizialmente, aveva creato molte perplessità e dubbi senza permetterci la giusta valutazione su quale fosse il corretto protocollo da adottare.

Molto positive anche le dichiarazioni del Presidente Conte il quale ha tenuto a sottolineare il buon operato di tutti i Comuni che non hanno emesso ulteriori ordinanze rispetto a quelle regionali, evitando così ulteriore confusione alla cittadinanza.

Bilancio metropolitano 2020-2022: Sant’Olcese vota contro

Si è riunita ieri la Conferenza metropolitana di Genova (presenti 44 sindaci su 67, tra cui il nostro Armando Sanna) per la discussione finale e l’approvazione del Bilancio di previsione 2020-2022 della ex provincia.

Una pratica fondamentale e complessa, che ha avuto quest’anno un iter non particolarmente felice fin dall’inizio. Il Consiglio metropolitano per l’approvazione del Bilancio di previsione era già infatti stato convocato a dicembre, senza che fosse inviata la documentazione relativa. Dopo una nuova convocazione subito dopo Natale, avvenuta senza rispettare i tempi previsti dal regolamento, si è poi arrivati alla giornata del 14 gennaio, nella quale le paure sui capitoli strade, personale e scuole si sono tristemente avverati.

Al di là delle dichiarazioni Sindaco metropolitano e del suo Vice, che sostiene aumentino sia le risorse per le scuole che quelle per le strade, i numeri sembrano invece dire tutt’altra cosa: una manovra lacrime e sangue per i comuni dell’entroterra, con pesanti tagli proprio su strade e scuole, oltre che sul personale.

Il nostro Comune esprime fortissima preoccupazione e una posizione nettamente contraria a questa manovra: una posizione espressa ufficialmente nella conferenza metropolitana con uno dei 5 voti contrari (con Sant’Olcese i comuni di Sestri Levante, Mele, Arenzano e Mignanego).

In un documento scritto da RSU Città Metropolitana di Genova già ad inizio anno si parlava del “50% di tagli alla manutenzione di scuole e strade e di tagli alla spesa corrente con sostanziale impossibilità di dare soluzione alle urgenti necessità assunzionali di ruoli e competenze fondamentali per gli uffici dell’ente, in particolare di tecnici da impegnare nei settori e nei servizi manutentivi”.

Inspiegabile poi la quadruplicazione del fondo di riserva, segno di mancata programmazione, con un occhio decisamente puntato sulle emergenze e non sulla prevenzione.

Le liste di minoranza in Consiglio metropolitano avevano presentato un emendamento dove si chiedeva l’aumento delle risorse sulle strade. Inoltre ci si interrogava sulla trasparenza per capire, nei capitoli oggetto di riduzioni, quali servizi fossero effettivamente colpiti da questi tagli. Si chiedeva anche che per il personale venissero messe in atto le assunzioni previste, oltre ad utilizzare correttamente il fondo di riserva, con una riduzione a favore degli altri comparti di spesa tagliati.

Istanze non accolte.

Risultato? Le strade che attraversano i nostri comuni rischiano di non essere più mantenute e curate, anche nella manutenzione ordinaria. Stessa sorte per gli edifici scolastici delle scuole superiori, non presenti sul nostro territorio ma frequentati da molti dei nostri ragazzi. E poi, la carenza di personale negli uffici della Città Metropolitana, che si tradurrà in meno servizi ai comuni.

Ancora una volta #GenovaMeravigliosa chiede sacrifici all’entroterra, al di la delle parole vuote sul suo rilancio. E noi, per quanto possa servire, vogliamo esprimere da subito e con chiarezza la nostra contrarietà.

Allerta rossa su tutta la Liguria: scuole e strutture comunali chiuse

Allerta meteo su tutta la Regione a partire dalle 21 di stasera, con un aggravamento nella giornata di domani venerdì 20 dicembre.

Zona B (Sant’Olcese)

GIALLA dalle 21 di stasera alle 8 di domani mattina
ROSSA dalle 8 alle 21 di domani
ARANCIONE dalle 21 alle 24 di domani

A breve ordinanza sindacale di chiusura scuole e strutture comunali.

Il Comune amico dei bambini: le foto

In occasione dei 30 anni della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, anche il nostro Comune è diventato”Amico dei bambini”.

Ecco le foto delle firme del Sindaco e della Presidentessa del Consiglio Comunale dei ragazzi, più alcune immagini di questa bellissima giornata (con il consenso alla pubblicazione da parte delle famiglie).

Il Comune amico dei bambini

In occasione dei 30 anni della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, anche il nostro Comune diventerà “Amico dei bambini”.

Oggi alle ore 17,30 presso il Centro Socio Culturale di Via Gramsci, il nostro Sindaco insieme alla Presidente del Consiglio Comunale dei Ragazzi firmeranno congiuntamente questo impegno.

L’obiettivo è quello di creare una Liguria Amica dei bambini, attivando percorsi educativi e didattici finalizzati alla conoscenza, all’attuazione e alla presa di coscienza della Convenzione e di tutte le normative che riguardano i diritti di bambini, ragazzi ed adolescenti per esigerne il rispetto dalle Istituzioni.

Ricordiamoci che i bambini non sono solo il nostro futuro, ma anche e soprattutto il nostro presente!

Domani scuole aperte a Sant’Olcese

Dopo il vertice appena concluso, avendo preso visione del quadro meteorologico per la giornata di domani martedì 19 novembre, si è deciso di tenere aperte le strutture scolastiche e gli altri spazi comunali.

Dalle 21 e per tutta la durata dell’allerta il centro operativo comunale sarà aperto e presidiato da tecnici, amministratori e volontari, pronti ad affrontare e prevenire eventuali criticità e variazioni della situazione meteo.

Seguire gli aggiornamenti.

Allerta arancione: l’ordinanza sindacale

IL SINDACO

Visto il vigente Piano Comunale di Protezione Civile ed i possibili scenari in questo riportati;

Visto lo stato di “ALLERTA ARANCIONE” per piogge diffuse e temporali;

ORDINA

la chiusura temporanea delle scuole comunali e non comunali di ogni ordine e grado, dei giardini pubblici, dei cimiteri, degli impianti sportivi pubblici e privati per la giornata di giovedì 24 ottobre 2019, come da ordinanza allegata.

Viene inoltre rinviato a data da destinarsi il Consiglio Comunale congiunto con il Consiglio comunale dei ragazzi.

Sant’Olcese, 23/10/2019

Il Sindaco
ARMANDO SANNA

Domani scuole CHIUSE a Sant’Olcese

scuole_chiuse-1

A seguito di quanto emerso nella riunione del Centro Operativo Comunale in cui sono stati valutati i modelli previsionali per la giornata di giovedì 24/10/2019, si dispone la chiusura di Scuole, uffici pubblici, giardini, cimiteri ed impianti sportivi.

Viene inoltre rinviato a data da destinarsi il Consiglio Comunale congiunto con il Consiglio comunale dei ragazzi.

Seguirà ordinanza sindacale.

Seguire gli aggiornamenti e prestare la massima attenzione.

Alle ore 17 riunione del C.O.C. e decisione sulle scuole

img-20191019-wa00061058047258403588235.jpg

In considerazione dell’allerta meteo arancione prevista per domani, giovedì 24/10/2019, alle ore 17 verrà riunito il Centro Operativo Comunale e di seguito verranno comunicate le disposizioni in merito all’apertura o alla chiusura delle scuole e degli ulteriori locali interessati.

Allerta rossa: l’ordinanza sindacale

IL SINDACO

Visto il vigente Piano Comunale di Protezione Civile ed i possibili scenari in questo riportati;

Visto lo stato di “ALLERTA ROSSA” per piogge diffuse e temporali;

ORDINA

la chiusura temporanea delle scuole comunali e non comunali di ogni ordine e grado, dei giardini pubblici, dei cimiteri, degli impianti sportivi pubblici, del centro socio culturale e degli uffici pubblici per la giornata di lunedì 21 ottobre 2019, come da ordinanza allegata.

Sant’Olcese, 20/10/2019

Il Sindaco
ARMANDO SANNA

L’allerta è rossa da stasera: domani scuole chiuse

Dalle 20 di questa sera fino alle 15 di domani lunedì 21 ottobre allerta rossa. Poi ancora arancione fino a mezzanotte. Scuole, uffici pubblici, giardini, cimiteri ed impianti sportivi CHIUSI. Seguire gli aggiornamenti e prestare la massima attenzione.

Allerta arancione: domani chiudono impianti sportivi, giardini e cimiteri

Visto l’ultimo aggiornamento meteo e l’allerta diramata dalla Protezione Civile della Regione Liguria, si dispone la chiusura di impianti sportivi pubblici e privati, giardini pubblici e cimiteri per la giornata di domani domenica 20 ottobre 2019.