Raccolta rifiuti: il crollo del Ponte impatta anche qui

Tra gli innumerevoli disagi causati dai tragici eventi del crollo di Ponte Morandi, vi è una problematica che, forse, fino ad oggi non è  emersa ancora nella sua totalità, ma che sta portando ad un crescendo di disservizi.

La gestione della raccolta dei rifiuti non è mai stata ottimale nel nostro Comune, nè nel resto della provincia di Genova, ma la situazione, alla vigilia della partenza del nuovo sistema di raccolta si sta aggravando notevolmente, per ragioni dovute al venire meno di luoghi logistici e di pretrattamento dei rifiuti. L’attuale sito di Campi è inutilizzabile e gli altri impianti a disposizione si saturano velocemente, così la raccolta stradale di questi giorni ha subito notevoli ritardi, con enormi accumulo di rifiuti in diverse aree e provacando forti disagi a tutti.

La nostra Amministrazione, in contatto con Amiu, sta cercando quotidianamente di gestire la problematica, ma il lavoro non è semplice. Non è semplice perché mancano percorsi e misure  strutturali che nessuno ha mai intrapreso in questa regione. Manca una mentalità che si approcci con soluzioni di ampio respiro alla risoluzione della gestione e dello smaltimento dei rifiuti.

Purtroppo, abbiamo constatato più volte come gli obiettivi di raccolta differenziata siano stati fissati senza, al pari, prevedere implementazioni degli impianti e senza dare agli enti locali gli strumenti per sviluppare nuovi sistemi di raccolta e, al contempo, strumenti per risolvere le condizioni attuali del servizio.

All’indomani della tragedia, Amiu si è attivata subito per garantire un servizio che, dal punto di vista igienico-sanitario, per la nostra città è essenziale. Tutti gli sforzi fatti, però, dispiace dirlo, non bastano. Il nostro Comune riscontra ogni giorno gravi mancanze sull’operato: i cassonetti RSU non sono costantemente svuotati, le campane di carta, plastica e vetro ancora meno. Tutto questo comporta un disservizio per i cittadini che non sono messi in condizione di poter conferire correttamente i rifiuti e si riflette in gran parte nel mancato conseguimento di buoni, o quanto meno soddisfacenti, risultati nella percentuale di raccolta differenziata.
Sopra di noi vediamo che vengono adottate normative che conducono in direzioni che possono lasciare qualche dubbio, soprattutto perché noi enti locali non siamo direttamente coinvolti, ma diventiamo i soggetti passivi di determinate azioni.

Pertanto, riteniamo sia doveroso far sentire la nostra voce al più presto nelle sedi opportune.

Annunci

Aggiornamento Servizio di Raccolta Rifiuti

E’ appena giunto alla nostra Amministrazione un comunicato di Amiu S.p.A., relativo allo stato dei servizi di raccolta rifiuti, che riportiamo:

Nonostante l’attuale indisponibilità di buona parte delle aree della Rimessa di Campi e la ben nota criticità della viabilità cittadina, anche in relazione alla distanza dell’impianto di conferimento rifiuti di Volpara,  il servizio di raccolta dei rifiuti indifferenziati è stato pienamente ristabilito.

Discorso analogo vale per  i servizi di svuotamento delle campane della carta, della plastica e del vetro che sono ad oggi garantiti con le frequenze solite, nonostante che nel caso specifico del vetro il primo sito utile sia il sito di Carasco.

Resta purtroppo ad oggi impossibile garantire il servizio di raccolta mediante ECOVAN così come quello che prevede la possibilità da parte dei vostri cittadini di conferire i rifiuti presso le isole ecologiche.

Certi della Vostra comprensione, e sempre disponibile a tenerVi informati sull’evolversi della nostra critica situazione colgo l’occasione per porgere a Voi e ai Vostri cittadini il nostro ringraziamento per il sostegno manifestatoci.”

In un momento così tragico e delicato, che ha sensibilmente colpito l’azienda, desideriamo ringraziare tutti i dipendenti e la dirigenza per il lavoro svolto e per il continuo supporto.

Manifestiamo la nostra vicinanza alle famiglie dei dipendenti scomparsi a seguito di questa dolorosa pagina di storia della nostra città.

La collaborazione dà sempre buoni frutti

Abbandoni di rifiuti , purtroppo, il nostro territorio ne ha visti parecchi nel corso di questi anni.

Arredi, elettrodomestici e altri materiali sono stati abbandonati in più luoghi e a più riprese, richiedendo l’intervento, spesso, di personale qualificato per la rimozione e la pulizia delle aree oggetto del reato, perché di vero reato si tratta. Grazie a chi ha a cuore il nostro territorio e alla dedizione al proprio lavoro dimostrata, è stato possibile creare una fattiva collaborazione tra la nostra Polizia Municipale ed il Corpo Forestale di Pontedecimo, riuscendo a risalire ultimamente agli autori degli abbandoni che, in diversi casi, sono stati sanzionati e hanno dovuto provvedere a proprie spese alla rimozione dei rifiuti, sgravando l’ente da questi costi e, di conseguenza, il cittadino.

Continua a leggere

Problema rifiuti zona Busalletta

È da poco arrivata la segnalazione della presenza di rifiuti urbani sulla strada provinciale di Busalletta. 

Il gestore interverrà a breve per la pulizia della zona.

Scusandoci per il disagio, vi informiamo  che è  stato sollecitato l’aumento di una postazione di cassonetti, già  da tempo richiesta, e che la stessa avverrà  a stretto giro.

Plastica: campane in affanno!

Da alcuni giorni, purtroppo, nel nostro Comune le campane destinate alla raccolta della plastica versano in uno stato critico.

Più volte sollecitato, il gestore del servizio ha ammesso di essere in un periodo di difficoltà, ma che cercherà di intervenire a breve

Noi continueremo ad essere solerti nel segnalare quotidianamente la situazione per giungere al più presto ad una risoluzione del problema. A voi, chiediamo un po’di pazienza e, se possibile, di aspettare qualche giorno prima di conferire la plastica nelle apposite isole.

Una volta svuotate le campane, cercheremo di organizzare in tempo rapidi anche una pulizia delle aree limitrofe.

Rifiuti: non bruciamo il futuro

Un incontro con Rossano Ercolini, fondatore del movimento Zero Waste Italy e vincitore del premio Goldman 2013. Durante l’evento verranno esposti i 10 passi verso Rifiuti Zero partendo dal primo: la presa di coscienza. A cura della Consulta Giovanile, con il patrocinio del Comune di Sant’Olcese. Appuntamento per sabato 10 giugno 2017 alle ore 16.30 presso la S.M.S. Unione di Manesseno

Rifiuti: finalmente la pubblicazione del bando!

 

Città_metropolitana_di_Genova-StemmaDopo anni di lavoro da parte di tutti i Comuni, delle precedenti Amministrazioni e di quelle in carica, siamo arrivati finalmente alla pubblicazione da parte di Città Metropolitana del bando per l’individuazione del nuovo Gestore della raccolta dei rifiuti per l’Alta Valpolcevera, che avverrà con un sistema innovativo, volto all’aumento delle percentuali di materiale mandato a recupero.

Un bel traguardo che sarà accompagnato nei prossimi mesi da una campagna informativa aperta a tutti.

 

Rifiuti: la comparsa dei nuovi cartelli e le ammende!

riciclo-rifiuti-242246.660x368

 

A molti di voi non sarà sfuggita la comparsa sui bidoni dei RSU e sulle campane della raccolta differenziata di nuovi cartelli.

Si tratta di cartelli affissi dall’Amministrazione per ricordare a tutti che abbandonare i rifiuti al di fuori dei cassonetti o, in generale, sul suolo pubblico è un reato che, spesso, purtroppo, è ignorato da alcune persone, con poco rispetto del vivere civile e sociale.

Più volte da queste pagine, abbiamo biasimato il gestore del servizio di raccolta e rimarcato le mancanze del servizio, ma un corretto smaltimento dei rifiuti non dipende solo dall’azienda che gestisce il servizio, è, anzi, opera di una sinergia tra cittadini, amministrazione e azienda.

E allora, bisogna cooperare, sollecitare l’azienda di gestione del servizio per le sue mancanze, ma sanzionare anche chi non ha rispetto del territorio in cui abita e dei propri vicini, abbandonando i rifiuti sul suolo pubblico: è per questo motivo che, da questo momento, si intensificheranno i controlli ed i trasgressori saranno puniti con un’ammenda da € 300,00 fino a € 3.000,00.

Rifiuti abbandonati: qualche volta riusciamo a beccarne uno … grazie a voi!

polizia-municipale-1.jpg

Ieri sera è giunta in Comune una segnalazione: un veicolo sospetto che si aggirava nel nostro territorio con particolare insistenza. Modello e targa registrati da parte di Matteo, un nostro giovane concittadino. I normali controlli hanno portato all’identificazione del mezzo e del proprietario, già segnalato in passato a Genova per diversi abbandoni di rifiuti. Grazie alla collaborazione dei cittadini qualche passo avanti si può davvero fare per far fronte a questo fenomeno purtroppo sempre più diffuso. Grazie Matteo, grazie a tutti coloro che collaborano con le istituzioni nell’interesse di tutti.

Ancora rifiuti abbandonati sul nostro territorio

La settimana prossima ennesimo sopralluogo da parte di una ditta specializzata per rimuovere i rifiuti abbandonati sul nostro territorio. 

Il conto lo pagheranno i cittadini con la TARI 2017. Soldi buttati letteralmente nell’oggetto che fa bella mostra di se nella foto scattata ieri a Manesseno. 

Un abbandono a lieto fine


Nuovo intervento di sgombero ingombranti, ma, questa volta, grazie alla Polizia Municipale di Sant’Olcese, non a carico del nostro Comune.

È successo che sia arrivata ai nostri Vigili la segnalazione dell’abbandono di diverse slot machine in una scarpata nei pressi della Baita di Trensasco.
Un nostro agente si è prontamente mobilitato e, dopo un sopralluogo, presi contatti con i Carabinieri, ha scoperto che le slot rinvenute erano la refurtiva di un furto.

Pertanto la ditta proprietaria delle slot è intervenuta per rimuovere le macchinette rubate.

Finalmente una buona conclusione per un abbandono in danno al nostro territorio. Un ringraziamento particolare, da parte dell’Amministrazione, alla nostra Polizia Municipale per l’ottimo lavoro portato a termine.

AAA CAMPANA DELLA CARTA CERCASI

No, non è uno scherzo, né il modo per attirare l’attenzione per fare polemica,  ma è la triste realtà che questa mattina ci ha lasciati veramente annichiliti:la campana della carta situata in zona Casanova, al bivio della strada che conduce a Camporsella, è improvvisamente sparita. Da subito, abbiamo pensato che la mancanza della campana fosse dovuta ad una sostituzione  ( come sta avvenendo in molte postazioni) e abbiamo contattato Amiu per avere informazioni sui tempi. Lì la sorspresa: non c’è  stata nessuna sostituzione programmata,  la campana è semplicemente sparita!
Quindi la denuncia ai Carabinieri é stata d’obbligo. Pare, infatti, che, negli ultimi tempi, furti del genere siano già avvenuti.
Come sempre chiediamo a tutti di vigilare e di segnalare qualsiasi avvenimento sospetto, anche in zona campane.
Vi comunichiamo comunque che Amiu provvederà a reintegrare al più presto la campana scomparsa.

Finanziamenti per la differenziata: Sant’Olcese c’è!

raccolta-differenziata

Ci siamo anche noi! Sant’Olcese è tra i Comuni liguri virtuosi che beneficeranno, insieme ad altri, del finanziamento di 1 milione di euro contemplati dalla nuova legge regionale, per lo sviluppo di pratiche virtuose che conducano all’innalzamento della percentuale di riciclo dei rifiuti.

Il progetto, presentato dal nostro Comune insieme alle amministrazioni di Campomorone,  Ceranesi, Mignanego e Serra Riccò prevede investimenti per l’acquisto di nuovi bidoni di raccolta delle frazioni differenziate, diffusi capillarmente su tutto il territorio, e la riapertura dell‘isola ecologica di Vicomorasso, fortemente voluta dalla nostra amministrazione.

Un bel risultato per la nostra amministrazione, evidenziato ieri da tutti o quasi i media locali, ma soprattutto un passo importante verso il nuovo sistema di raccolta rifiuti che auspichiamo porti le tanto attese migliorie per i nostri cittadini.