PUC: la parola ad aziende, scuole e cittadini

 

Sara Dante

Nella giornata di domani l’Assessore competente Sara Dante ed il Responsabile del servizio urbanistica Francesca Schenone si recheranno, insieme con un funzionario incaricato della Città Metropolitana di Genova, presso le sedi di alcune tra le più importanti realtà produttive del territorio santolcesino (Salumifici Parodi e Cabella, Benfante, Preti Dolciaria, Mestel, Controlli e AR) per sottoporre un questionario, redatto al fine di valutare le aspettative di dette aziende nei confronti del nascente Piano Urbanistico Comunale, come richiesto dalla Città Metropolitana stessa.

Questa operazione è stata espressamente concordata e pianificata da Città Metropolitana, ma il Comune vuol fare di più. Sottoporrà infatti il questionario, tramite la Consulta delle attività produttive, a tutte le aziende, piccole e grandi, che vorranno contribuire a rendere questo progetto più condiviso possibile. Inoltre l’Ente ha voluto sentire anche il parere delle scuole, e siamo sicuri che gli elaborati prodotti dai nostri ragazzi potranno offrire spunti di riflessione notevoli.

Tutto questo lavoro è propedeutico alla chiusura della prima fase del PUC, che produrrà uno schema da sottoporre all’esame della Regione Liguria. Non prima di aver ascoltato anche i cittadini: a breve il questionario sarà disponibile sul sito e presso gli uffici del Comune e verranno organizzati incontri ad-hoc sul territorio.  Un lavoro complesso che entra nel vivo, con il contributo di tutti.

Annunci

“FGC: a due anni dalla riapertura, ecco le immagini della “nuova” A2

Nel video di Repubblica si può apprezzare la qualità dell’intervento che, a due anni dalla riapertura del servizio ferroviario del nostro trenino, ha riportato all’antico splendore la mitica elettromotrice A2. Al di la delle dichiarazioni di rito di tutti i protagonisti dell’inaugurazione di oggi alla presenza di Regione e Comuni attraversati dal trenino (ecco uno dei tanti servizi dei media locali), vorremmo rimarcare qualche aspetto.

Innanzitutto la passione che muove i vertici di AMT nella cura di questa infrastruttura a noi tanto cara. A volte la professionalità, pur elevata come in questo caso, può non bastare. Complimenti, e buon lavoro per i prossimi 6 anni almeno, vista la proroga del contratto di servizio. Passione insuperabile anche quella dell’Associazione Amici FGC, che risulta e risulterà sempre decisiva per le sorti della ferrovia.

Poi due notizie molto importanti: la prima è che la stazione di Campi è stata appena ristrutturata e, a breve, partirà un bando per l’assegnazione del servizio di ristoro della stazione stessa. Un punto di accoglienza sul nostro territorio, ideale punto di partenza per scoprire le tante attrazioni della zona. Sempre sul fronte stazioni, tra poco ecco la partenza della ristrutturazione di Sardorella, altro angolo suggestivo di Sant’Olcese.

Infine, a margine dell’intervento del Responsabile Esercizio e Manutenzione Ferrovie AMT Ing. Fabbri, che ha illustrato gli importantissimi investimenti del prossimo futuro sul trenino, ecco che si materializza una possibile speranza per le tanto agognate (dai Comuni) integrazioni di orario ATP-AMT-FGC. E’ in partenza un tavolo di lavoro, annunciato da Marco Beltrami, amministratore unico di AMT, che senz’altro seguiremo con grande attenzione.

Di seguito il testo integrale del comunicato stampa di AMT:

Continua a leggere

FGC: lunedi l’inaugurazione dell’elettromotrice storica A2

Come anticipato qualche giorno fa, lunedì 21 maggio, alle 11.15, l’assessore regionale ligure ai Trasporti e al Turismo Gianni Berrino parteciperà alla cerimonia di inaugurazione, aperta alla stampa, dell’elettromotrice A2 restaurata. L’elettromotrice, costruita nel 1929 per la Ferrovia Val di Fiemme, è arrivata a Genova nel 1963 e dopo un lungo restauro che lo ha riportato all’aspetto originale, il treno è pronto a rientrare in servizio sulla ferrovia Genova-Casella. All’inaugurazione, oltre all’assessore Berrino, interverranno anche: Marco Beltrami, amministratore unico di Amt, Stefano Balleari, assessore ai Trasporti del Comune di Genova, Giampiero Fabbri, responsabile di esercizio e manutenzione della Ferrovia Genova-Casella. Sono stati inoltre invitati sindaci ed assessori competenti dei Comuni di Serra Riccò, Sant’Olcese e Casella e, naturalmente, l’associazione Amici della FGC.

Rivi Bevegni e Fontanasse: cantieri operativi!

Questa foto risale a poco più di un anno fa, nel momento in cui veniva protocollata in Comune la lettera che abilitava a spendere 550mila euro di fondi comunali sul dissesto idrogeologico della frazione di Torrazza, in particolare nella zona di Bevegni e Vivagna. Di questi soldi, gran parte erano già in cassa, frutto dell’escussione della polizza Garaventa, e sarebbero serviti per il completamento delle opere dell’insediamento omonimo. Ma questa è un’altra storia, o quasi, su cui vi aggiorneremo (con notizie positive) tra pochissimi giorni.

Il progetto della Giunta però andava oltre. Serviva di più. Servivano altri fondi per realizzare un progetto fondamentale per migliorare l’assetto idrogeologico delle località di Bevegni e Vivagna. La costruzione di due rivi artificiali: un’operazione da 560mila euro, finanziati per 392mila euro dalla Regione e per 168mila con risorse comunali. Tutti ancora da trovare, all’epoca della foto. Ancora da trovare, ma con le carte in regola per farlo. Forse per questo i volti di Sindaco e Assessore sembravano più sorridenti che preoccupati.

La realtà era un po’ diversa, una corsa contro il tempo e contro la burocrazia. Termine ultimo per definire il tutto: 31/12/2017. Obbiettivo centrato, con l’affidamento dei lavori e l’ultimo tassello completato con l’approvazione del bilancio 2018: 35mila euro reperiti nelle pieghe di una situazione finanziaria sempre più difficile per gli Enti come il nostro.
Ma ora finalmente siamo partiti davvero: le foto qui sotto si riferiscono al primo sopralluogo condotto nei giorni scorsi dal Sindaco e dall’ufficio tecnico. Ormai la fase operativa è iniziata: i tempi di consegna e pagamento sono definiti: 31/12/2018. Prima di quella data festeggeremo dunque la realizzazione di un’opera che mitigherà i problemi che da 30 anni si manifestano nella zona.

Continua a leggere

Banda Ultra Larga: il Comune firma convenzione con Infratel Italia S.p.A.

La Giunta comunale ha recentemente deliberato, in allineamento agli altri Comuni liguri, la firma di una convenzione con la società Infratel Italia S.p.A., nell’ambito dell’accordo di programma firmato data 3 agosto 2016 tra il MiSE e la Regione Liguria per lo sviluppo della banda ultra larga nella nostra Regione.

Il territorio regionale ligure è infatti parte di unìiniziativa a finanziamento pubblico relativa alla diffusione della banda ultra larga nelle aree dove gli operatori privati di telecomunicazioni non hanno manifestato interesse a investire (le cosiddette “aree a fallimento di mercato”). Il principale obbiettivo operativo è quindi quello di creare un’infrastruttura sul territorio ligure per potenziare l’accesso alle reti di telecomunicazioni da parte di cittadini, imprese e pubblica amministrazione.

Le amministrazioni comunali sono chiamate, per facilitare la fase attuativa sul territorio con procedure semplici e rapide, a firmare la Convenzione operativa con Infratel Italia S.p.A., funzionale all’espletamento dei necessari iter amministrativi e autorizzativi. La buona riuscita del progetto è fortemente legata infatti alle tempistiche di rilascio dei permessi per la posa della fibra ottica e, più in generale, della realizzazione dell’infrastruttura di rete. E, naturalmente, il Comune di Sant’Olcese è pronto a fare la sua parte.

La Convenzione non è impegnativa dal punto di vista economico e realizzativo per il Comune, ma comporta l’impegno da parte del Comune a discutere la proposta progettuale di infrastrutturazione con i tecnici di Open Fiber, a mettere a disposizione eventuali infrastrutture di proprietà comunale che potessero essere funzionali al passaggio di fibra ottica e, una volta che la progettazione fosse approvata con atto successivo entro tempi stabiliti, ad agevolare i lavori e a semplificare l’iter burocratico finalizzato al rilascio dei permessi.

Per ulteriori informazioni visita la pagina dedicata sul sito della Regione Liguria.

FGC: dalla Regione ok per 476mila euro di trasferimenti statali

COMUNICATO STAMPA

Approvato dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore ai Trasporti, Gianni Berrino, l’accordo integrativo tra Regione Liguria e ministero dei Trasporti per l’utilizzo di oltre 450mila euro di trasferimenti statali sulla ferrovia Genova-Casella.

Lo stesso Berrino ha spiegato che «nel corso del prossimo biennio le risorse saranno utilizzate da Amt, come azienda attuatrice degli investimenti, per rinnovare il materiale rotabile, in particolare le elettromotrici, e per il consolidamento della sede ferroviaria in località Vallombrosa, dove si è verificata una frana. Come aggiunta, abbiamo sin da subito considerato la “Signora in rosso” un’attrattiva da valorizzare dal punto di vista turistico e anche come servizio importante per i pendolari dell’entroterra genovese».

Certo, «la ferrovia ha necessità di interventi, vista la storicità dell’infrastruttura e la situazione fragile del territorio che attraversa», però «con gli investimenti che saranno effettuati da qui al 2020 auspichiamo un efficientamento del servizio e un superamento delle criticità che, specie nella stagione invernale, si verificano».

Dello stanziamento (pari esattamente a 467mila euro), 100mila euro sono dedicati alla messa in sicurezza in località Vallombrosa e i restanti al rinnovo delle elettromotrici.

Salviamo il Forte Diamante!

Dopo il trenino di Casella, l’amministrazione comunale di Sant’Olcese ha deciso di iniziare una nuova “battaglia” per salvare uno dei simboli più importanti del Nostro territorio, il forte Diamante. Le condizioni della struttura sono critiche. Urgono interventi conservativi, che il comune di Sant’Olcese non può sostenere.

Di seguito la lettera formale che l’amministrazione comunale ha deciso di inoltrare agli organi competenti in materia.

#saveDiamante

Rio Gazu: lo stato dei lavori

La ricostruzione delle difese spondali del Rio Gazu prosegue secondo i programmi. Ecco le immagini tratte dall’ultimo sopralluogo del settore competente. Nella prossima settimana è convocata in Regione l’importante riunione per fotografare lo stato di avanzamento dei lavori: un passaggio fondamentale per andare avanti con quest’opera decisamente necessaria per migliorare l’assetto idrogeologico di questa parte del nostro territorio.

Impiantistica sportiva: attribuiti a Sant’Olcese spazi finanziari per 482mila euro!

E’ disponibile sul sito del Mef – Ragioneria Generale dello Stato il decreto del Ministero dell’economia e delle finanze 9 febbraio 2018, n. 20970, concernente l’attribuzione degli spazi finanziari per l’anno 2018 di cui all’articolo 1, commi da 485 a 493 della legge 11 dicembre 2016, n. 232.

Come l’anno scorso, anche nel 2018 il Comune di Sant’Olcese ottiene importanti spazi finanziari di investimento, questa volta per l’impiantistica sportiva. Per la precisione 482mila euro!

La richiesta, portata avanti dal settore finanziario in collaborazione con quello tecnico, ha convinto il Ministero dell’economia e delle finanze circa la bontà delle operazioni che potranno così essere finanziate con fondi comunali bloccati. Manutenzione straordinaria del Palazzetto dello sport e operazione campetto di calcio di Manesseno sono i progetti approvati dal Ministero. Avanti così!

Aldo Olcese: in partenza la digitalizzazione patrimonio bibliografico regionale

Aldo Olcese Santonja

C’era anche il nostro concittadino onorario Aldo Olcese Santonja tra i protagonisti della firma, avvenuta ieri, del protocollo di intesa tra Regione Liguria e la società Dicitweb srl per la digitalizzazione del patrimonio bibliografico regionale. Un altro progetto importante che lo lega sempre più alla nostra terra, come ribadito dallo stesso Olcese durante la sua ormai tradizionale visita in occasione della festa di Sant’Olcese.

L’intesa, sottoscritta dall’assessore alla cultura Ilaria Cavo e dal presidente di Dicitweb Carlo Alberto Lequio Di Assaba, prevede la digitalizzazione di materiale bibliografico testuale, notato o iconografico (libri, testi manoscritti, materiale cartografico, stampe, disegni, musica stampata o manoscritta).

“Regione Liguria è la prima in Italia a partire con un progetto di digitalizzazione massiva del proprio patrimonio bibliografico – ha detto l’assessore alla cultura Ilaria Cavo al termine della presentazione dell’accordo – Diamo la possibilità alle biblioteche e agli istituti culturali che ritengono di farlo, senza obblighi, di digitalizzare quello che vogliono mettere a disposizione del pubblico, con regole diverse a seconda delle caratteristiche dei volumi. Una grande scommessa per mettere in circolo e rendere consultabile con le nuove tecnologie la cultura”.

Di seguito il video ed il comunicato stampa relativi alla presentazione di questo progetto.

 

 

Ricerca lavoro: corso qualifica gratuito per responsabile stabilimento balneare

InfoLavoro

Promuoviamo volentieri la comunicazione pervenutaci dallo Sportello Territoriale del Lavoro di Sant’Olcese relativa ad un corso di qualifica gratuito della Regione Liguria per RESPONSABILE STABILIMENTO BALNEAREScadenza iscrizioni 19/1/2018.

STL Alta Valpolcevera- Sant’Olcese
Parco Villa Serra, Via Carlo Levi 12,
Manesseno, Sant’Olcese.
Tel. e fax 010 7261947, cell. 3466384409
Orari di Apertura
Lunedì, Martedì, Mercoledi e Giovedi  dalle 14 alle 17
Giovedì anche dalle 9 alle 13 e Martedì mattina su prenotazione
——————————————
Ci sono ancora 5 posti disponibili per il corso di cui all’oggetto che rilascia la qualifica ISTAT di “responsabile stabilimento balneare” ma che può essere speso anche in altre realtà turistico – ricettive quali ristoranti, alberghi, locali, porticcioli turistici  altre imprese turistiche legate al mare.
Nell’ambito del programma, infatti, sono stati previsti questi moduli:
– un modulo importante di 50 ore è dedicato all’ORGANIZZAZIONE E MARKETING, con particolare attenzione alla gestione economica di un’azienda, alla gestione delle risorse umane e alle strategie di marketing di una realtà turistica
– un modulo di 44 ore di diritto del turista per sensibilizzare gli imprenditori nell’ambito turistico sull’importanza della tutela del turista, della qualità del servizio, dell’attenzione al tema della disabilità
– un modulo di 50 ore sulla ecosostenibilità dell’impresa turistica – per analizzare i temi degli acquisti responsabili, della preservazione della cultura e delle norme sociali nella comunità locale, gli impatti sulla biodiversità, l’efficienza energetica e il risparmio energetico, la riduzione dei consumi d’acqua e infine la gestione dei rifiuti solidi, riduzione, riutilizzo e riciclaggio
​- un modulo di 56 ore​ sulla promovalorizzazione del territorio ligure
– un modulo di 66 ore di biologia marina e attività marine
– un modulo di 40 ore di nautica e attracchi
– un modulo di 30 ore di lingua inglese
Infine sono previsti due moduli più specifici relativi allo stabilimento balneare, uno di 120 ore di sicurezza in mare e 32 ore di gestione delle attrezzature di uno stabilimento balneare.
Vi chiediamo di diffondere questa comunicazione ai vostri utenti per offrire loro un’opportunità in più. Per gli utenti genovesi, diamo la possibilità di portare il cv presso la nostra sede di piazza Colombo 3/1b che segue i seguenti orari  dal lun al ven dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17. Saremo chiusi dal 27/12 al 7/01. La sede di Savona indicata sulla scheda informativa, invece, è aperta anche durante il periodo natalizio.
Le iscrizioni scadono il 19 gennaio.
Lasciamo un numero di cellulare per qualsiasi dubbio o domanda: 3452319595
Cordialmente
Xelon Sinergetica

Un’assemblea pubblica sulla salute in Valpolcevera

Su iniziativa dei Circoli della Valpolcevera e dell’Alta Valpolcevera, il PD ha organizzato un’assemblea pubblica per discutere di due temi fondamentali per la qualità del servizio sanitario in vallata: la realizzazione di una Casa della Salute e la difesa dell’Ospedale Villa Scassi, per il quale il Piano Sociosanitario regionale del centrodestra prevede invece un intervento di depotenziamento. L’incontro si terrà oggi  venerdì 15 dicembre alle ore 17 presso il teatro della Soc. Certosa, in via San Bartolomeo della Certosa 11.

Tutti i dettagli nella locandina ufficiale.




Qui e non solo in edicola: volontariato, la forza di Sanna

 

… e di tutto il Comune. Nel nuovo numero del bimestrale di vallata “Qui e non solo dintorni” si parla, tra le altre cose, della marcia in più che i volontari riescono a dare a Sant’Olcese.

Naturalmente in primo piano i risultati della festa della solidarietà e quelli dell’esercitazione di protezione civile con, appunto,  volontari protagonisti. Protezione civile, e pulizia dei rivi “Quando la Regione garantisce 8 mila euro per la puliziadei torrenti e tu Comune puoi aggiungerne al massimo 5 devi  evitare illusioni nei confronti dei cittadini. Abbiamo fatto quanto possibile, ma con queste cifre è sempre troppo poco”, spiega il Sindaco con un po’ di amarezza. Discorso differente in caso di finanziamenti extra ordinarietà come dimostrano le azioni importanti di cui abbiamo parlato sul versante a nord di Piccarello (Gazu e Ciubega).

Si parla naturalmente anche dei risultati ottenuti sullo sblocco della vicenda legata al fallimento Garaventa, sia per Comago che per Torrazza. E poi cenni anche alle vicende del nuovo ambulatorio medico e della questione campo Sinti di Bolzaneto. Senza dimenticare i nuovi marciapiedi di Via Don Sturzo, con annessa casetta del latte e la riqualificazione della piazzetta di Trensasco.

Infine, un gustoso articolo su Lorenzo Torre, il Giotto del nuovo millennio residente sulle alture di Sant’Olcese.

 

Per approfondire questi e gli altri temi abbonati al magazine, al costo annuale di 14 euro.

Per ulteriori informazioni:

Direzione: Via V. Veneto 137/11
16018 Mignanego
Cell. 328.2020805
redazionequi@gmail.com

Incendi, emergenza in Liguria

Da domani sabato 28 ottobre scatta lo stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi anche per le province di Genova e La Spezia. È stato decretato dal dipartimento Agricoltura della Regione Liguria. “La decisione – spiega l’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai – è stata presa viste le attuali condizioni di secchezza del terreno e delle previsioni sulle condizioni meteo climatiche che prevedono condizioni purtroppo idonee a favorire l’insorgere di incendi boschivi”.

Continua a leggere

Trenino, estate con meno passeggeri? Certo, ma ….

trenino

Il nostro trenino fa sempre una certa presa sulle persone e, di conseguenza, qualche articolo periodicamente scatena sui social e non solo ampie e controverse discussioni. L’articolo in questione, comparso due giorni fa sull’edizione locale di Repubblica, metteva in risalto il calo di presenze rispetto all’estate scorsa. Più di 10mila passeggeri in meno tra giugno e luglio per un totale 2017 di 26.533 utenti. Certo, i numeri sono numeri. Inconfutabili. Come sono dati di fatto l’incremento dell’offerta turistica di Sant’Olcese rispetto lo scorso anno, anche se il citato Mercato di Forte dei Marmi a Manesseno non può essere certo portato ad esempio (virgolettato) come portatore di indotto sul trenino. Un altro dato di fatto (positivo) è il grande lavoro fatto da AMT sulla linea, mentre è sotto gli occhi di tutti la difficoltà dell’azienda sul fronte del materiale rotabile.

Scontato anche un calo rispetto alla stagione di apertura. Scontato ma difficilmente quantificabile. Per questo i dati sono dati, ma possono essere interpretati. Un confronto su questi aspetti con Andrea Martinelli degli Amici FGC è sempre proficuo e, da questa discussione, sono emersi elementi interessanti, poi ribaditi ed ampliati pubblicamente sulla pagina Facebook dell’associazione.

Uno di questi è sicuramente l’effetto dell’aumento dei prezzi, praticato per i non residenti a favore dei nostri cittadini, un’operazione secondo noi tutto sommato positiva. Difficile quantificare. Per aumentare la richiesta, occorre aumentare l’offerta. La Regione, come dichiarato dallo stesso Assessore Berrino, ha ribadito la volontà di continuare a promuovere questo patrimonio del territorio, ammettendo però che per un piano promozionale mirato servirebbero altre risorse. E certo i Comuni non possono fare molto di più di quello che stanno facendo.

Ricordiamo poi che il trenino è stato fermo per un periodo a giugno. Una bella fetta del tempo preso in considerazione per la conta dei passeggeri nei due mesi di giugno e luglio. Anche questo dato forse basta per dire che i dati non sono il massimo dell’affidabilità statistica.

E infine, la variabile caldo. Sembra una congettura, ma l’estate del 2016 è stata più fresca di quella del 2017: a luglio il caldo record ha spinto tutti in spiaggia. Queste non sono considerazioni scientifiche, ma l’esperienza insegna che il caldo torrido scoraggia l’attività fuori porta con il trenino.

Insomma, a nostro modo di vedere, il trenino “tira” ancora. C’è molto da fare, ognuno per le proprie competenze e risorse. E non ci tireremo certo indietro.