Ponte sul Secca: dal Ministero 300mila euro per la progettazione

Comunichiamo con piacere che con il decreto direttoriale del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 16320 del 12/12/2019, sono stati stanziati 300mila euro per la progettazione dell’ “Adeguamento della rete di collegamento intercomunale nella Val Polcevera: nuovo ponte sul ttorrente Secca tra la SP3 e via Levi e nuova rete ciclopedonale”.

Una buona notizia che arriva da Città Metropolitana di Genova, destinataria di questo finanziamento atto a risolvere le problematiche connesse al c.d. “snodo di Mainetto”.

Questo primo risultato rappresenta il primo passo importante per un’opera fondamentale per la viabilità e la riqualificazione della zona.

Da tempo l’Amministrazione comunale si sta battendo infatti per la realizzazione di un nuovo ponte sul Torrente Secca e di una viabilità in sponda sinistra finalizzati a rafforzare e mettere in sicurezza i collegamenti viari tra i Comuni di Sant’Olcese e Serra Riccò.

Tale opera avrebbe diversi obiettivi: assicurare una migliore accessibilità agli abitanti del Comune localizzati in zona “Ligge” al polo di servizi di rango territoriale, nonché assicurare una adeguata accessibilità agli impianti sportivi di Villa Negrotto in Serrà Riccò.

L’opera infrastrutturale, coniugata con ulteriori interventi di riorganizzazione della rete ciclopedonale e di riqualificazione ambientale dell’ambito interessato, consentirebbe di superare la situazione di grave criticità e precariteà dovuta al fatto che le due sponde del torrente Secca sono attualmente collegate soltanto da un guado ed una passerella pedonale.
Per tali motivazioni l’Amministrazione nell’ambito dello schema di PUC intercomunale ha inserito tale infrastruttura, monitorando gli eventuali bandi ministeriali per attingere fondi necessari per uno studio di fattibilità.

Quando è stato pubblicato il bando del Ministero dell’Infrastrutture e dei Trasporti (DM171/2019) per l’erogazione di fondi finalizzati alla progettazione di fattibilità delle infrastrutture e degli insediamenti prioritari, il nostro Assessore all’urbanistica, Sara Dante, all’incontro in Città Metropolitana dell’11/10/2019 (prima della caduta del guado) non ha mancato di ribadire l’interesse del Comune a tale previsione, evidenziando il suolo di infrastruttura pubblica di interesse sovra comunale e, pertanto, ne ha chiesto l’inserimento all’interno della predetta proposta di accesso ai finanziamenti statali, che Città Metropolitana, quale soggetto beneficiario, a breve avrebbe dovuto presentare.

Tale “lotta” non è stata vana, la nostra proposta è stata accettata da Città Metropolitana che ha inserito l’opera tra le richieste di finanziamenti da inoltrare al Ministero ed, oggi, è arrivata la conferma che lo Stato erogherà le risorse necessarie da destinare allo studio di fattibilità dell’intera opera: Ponte sul Torrente Secca e viabilità in sponda sinistra.
Ora la palla passa a Città Metropolitana che dovrà avviare tutta la procedura per l’affidamento del servizio di progettazione.

Un primo passo verso la realizzazione di un “sogno nel cassetto”.

Protezione civile: scopri il nuovo canale Telegram del Comune!

Già quasi trecento iscritti dopo pochi giorni. Le potenzialità della nuova tecnologia basata su Telegram per l’invio di comunicazioni di protezione civile sono già evidenti.

Con questo nuovo strumento il Comune sarà ancora più vicino ai cittadini fornendo informazioni di carattere d’urgenza in maniera più rapida e tempestiva; inoltre, poiché Telegram è gratuito, l’ente potrà risparmiare una cifra considerevole che potrà essere investita in altri interventi sul territorio.

Invitiamo quindi ancora tutti i cittadini a procedere in questo modo:

– aprire dal proprio smartphone l’app store o play store

– cercare la app Telegram ed installarla sul proprio cellulare

– seguire le istruzioni di Telegram ed inserire il proprio numero di telefono che verrà poi oscurato agli altri utenti per privacy (vero punto di forza di questa app): serve solo per la verifica della propria iscrizione.

– collegarsi al seguente canale: https://t.me/ProtezioneCivileSantOlcese

La protezione civile si rinnova

Con l’inizio del nuovo anno l’amministrazione sta rinnovando anche i canali di comunicazione. In quest’ottica, per quanto concerne tutti i messaggi di Protezione Civile, si passerà da una messaggistica standard, gli attuali SMS, ad una nuova tecnologia basata su Telegram.

In questo modo sarà possibile essere ancora più vicini ai cittadini fornendo loro informazioni di carattere d’urgenza in maniera più rapida e tempestiva; inoltre, poiché Telegram è gratuito, l’ente potrà risparmiare una cifra considerevole che potrà essere investita in altri interventi sul territorio.

Il canale Telegram è già funzionante e attivo in altri Comuni, come Genova per esempio, e sta funzionando efficacemente garantendo un servizio migliore.

Invitiamo quindi tutti i cittadini a procedere in questo modo:

– aprire dal proprio smartphone l’app store o play store

– cercare la app Telegram ed installarla sul proprio cellulare

– seguire le istruzioni di Telegram ed inserire il proprio numero di telefono che verrà poi oscurato agli altri utenti per privacy (vero punto di forza di questa app): serve solo per la verifica della propria iscrizione.

– collegarsi al seguente canale: https://t.me/ProtezioneCivileSantOlcese

Alcune denunce di furti a Sant’Olcese: Polizia municipale al lavoro con i Carabinieri

wpid-carabinieri-112.jpeg

Quattro denunce ufficiali in queste feste di Natale per furti nel nostro territorio. Come sempre è stretta la collaborazione tra la nostra Polizia municipale ed i Carabinieri, con l’importante ausilio delle nostre telecamere e l’imponente mole di dati che generano, prontamente vagliati dalle forze dell’ordine.

E nel 2020 altri investimenti sono in fase di programmazione per migliorare sempre più il nostro centro operativo.

Rimane però sempre importante la collaborazione da parte di tutti, e i consigli sono sempre gli stessi.

Continuare a tenere gli occhi aperti ed a cercare di aiutarci gli uni con gli altri. La socialità con i nostri vicini rappresenta l’arma migliore in nostro possesso.

Diffondere le notizie e presidiare per quanto possibile il territorio, che noi conosciamo meglio di chiunque altro.

Dialogare con le forze dell’ordine non solo quando i furti avvengono ma anche per segnalare situazioni potenzialmente pericolose, o la presenza di persone e di movimenti sospetti, usando i canali ufficiali.

Il primo ponte radio c’è!

È stata terminata in questi giorni l’installazione del ponte radio amatoriale a copertura del Comune di Sant’Olcese.

Il nostro territorio, infatti, non aveva un segnale sufficiente sulle frequenze radioamatoriali ma, grazie all’installazione di un antenna presso il rifugio Giorgio Lorefice, dalle prove effettuate, oggi ogni zona del Comune gode di un eccellente trasmissione/ricezione.

Sebbene sia necessario aver conseguito una patente per poter parlare su queste frequenze, in fase di evento calamitoso chiunque può comunicare su queste bande che vengono utilizzate ai fini di protezione civile.

Tutto questo è stato possibile anche grazie alla collaborazione con Radio Club Tigulio, a cui vanno i nostri più sentiti ringraziamenti per il prezioso supporto; in particolare, vogliamo ringraziare Angelo e Diego per la disponibilità e la professionalità.

Il prossimo passo sarà l’installazione di un ripetitore per un nuovo ponte radio ad uso esclusivo della Protezione Civile del Comune di Sant’Olcese.

Stiamo quindi riuscendo a fare anche di più rispetto a quanto scritto nel programma elettorale, avendo in fase di criticità due diversi canali di comunicazione radio.

La solitudine dei Sindaci: il sole splende, ma l’attenzione non cala

Splende il sole in questa fine d’anno. E le dichiarazioni di intenti del Governo e della Regione perdono un po’ di forza. La gente, quando il livello dell’allerta è verde, pensa giustamente ad altro. Gli amministratori dei piccoli comuni invece approfittano di questi giorni di bel tempo per fare sopralluoghi in tutto il territorio, veramente in ginocchio. E non per modo di dire.

Il nostro Comune, pur non essendo stato travolto dal maltempo come altri Comuni liguri, ha registrato infatti più di 200 mila euro di danni, di cui 50 mila già spesi in interventi di somma urgenza. E, attenzione, qui ovviamente si tratta di opere pubbliche. Poi ci sono gli interventi a carico dei privati, come quello che sta tenendo fuori casa 10 persone in via Isola, che il Comune deve gestire in un corto circuito amministrativo tra il rischio di danno erariale da una parte e la rovina dei cittadini dall’altra. Sia quelli che perdono o vedono svalutata la propria abitazione, che quelli che devono sostenere interventi economicamente fuori dalla loro portata.

Senza contare che, proprio mentre splende il sole, il rischio di frane è sempre incombente, come dimostrano le immagini di questo articolo, in arrivo da Vicomorasso.

E allora speriamo che questo periodo di feste si concluda con le decisioni ufficiali da parte degli enti a noi sovraordinati, e che i fondi necessari per affrontare il problema del dissesto idrogeologico in maniera seria finalmente vengano sbloccati. Vi terremo aggiornati.

Allerta confermata al momento: livello verde dalla mezzanotte

Allerta meteo confermata dall’ultimo bollettino della Protezione civile regionale appena emesso.

Zona B (Sant’Olcese)

ROSSA in corso fino alle 21 di stasera
ARANCIONE dalle 21 alle 24 sempre di stasera, poi VERDE

Seguire gli aggiornamenti e prestare la massima attenzione.

Allerta rossa: Centro Operativo Comunale attivo da stamattina

IMG_20141103_201013

ALLERTA METEO ROSSA in corso. Tutti i presidi del territorio previsti per questa tipologia di allerta sono attivi e funzionanti. Le associazioni che cooperano al COC (Centro Operativo Comunale) hanno confermato la loro disponibilità di uomini e mezzi per far fronte ad eventuali criticità.

Amministratori e responsabile di protezione civile sono presenti in sede insieme a monitorare l’evento in corso.

I NUMERI DI PROTEZIONE CIVILE SONO I SEGUENTI: 335.361536 – 010.7267151

 

Allerta rossa su tutta la Liguria: scuole e strutture comunali chiuse

Allerta meteo su tutta la Regione a partire dalle 21 di stasera, con un aggravamento nella giornata di domani venerdì 20 dicembre.

Zona B (Sant’Olcese)

GIALLA dalle 21 di stasera alle 8 di domani mattina
ROSSA dalle 8 alle 21 di domani
ARANCIONE dalle 21 alle 24 di domani

A breve ordinanza sindacale di chiusura scuole e strutture comunali.

Periodo durissimo per il nostro territorio, ma il Comune non si ferma

 

Archiviamo novembre con una lunga serie di criticità e di danni per il nostro territorio, che hanno solo in parte distolto l’Ente dall’attività di programmazione, manutenzione ed investimenti. Dicembre sarà il mese in cui, insieme alla conta dei danni e delle somme urgenze già messe in campo, sulle quali dobbiamo per forza contare sull’aiuto della Regione, il Comune metterà mano con un po’ di ritardo tutti i progetti che non siamo ancora riusciti per le continue emergenze a far partire.

Proviamo a guardare avanti. Affidati i lavori per la per migliorare l’efficienza energetica della scuola primaria Matteotti di Manesseno. Nelle vacanze di Natale sostituzione di tutti gli infissi. Poi il riordino dei prospetti esterni e conclusione dei lavori nel periodo estivo, cercando di dare il minor impatti possibile alle attività scolastiche, per una riqualificazione energetica che vale 440mila euro.

Tra un’allerta e l’altra si parte a breve anche con il nuovo lotto dei marciapiedi Manesseno-Arvigo e con importanti lavori sui rivi: Vallombrosa, Ciubega e Gazu su tutti. La prevenzione va avanti, nonostante tutto.

 

 

Allerta arancione: a Sant’Olcese domani scuole aperte

Dopo il vertice appena concluso, avendo preso visione del quadro meteorologico per la giornata di domani mercoledì 27 novembre, si è deciso di tenere aperte le strutture scolastiche e gli altri spazi comunali.

Come da piano di protezione civile, per tutta la durata dell’allerta il centro operativo comunale sarà aperto e presidiato da tecnici, amministratori e volontari, pronti ad affrontare e prevenire eventuali criticità e variazioni della situazione meteo.

Seguire gli aggiornamenti.