La corsa continua! Con Rosanna Toscano!

Rosanna Toscano

Ciao a tutti, mi chiamo Rosanna Toscano, sono nata a Genova ho 39 anni e vivo nel nostro bellissimo comune da oltre 10 anni.
Sono laureata in Scienze della Formazione, attualmente mi occupo di Selezione del Personale per un importante gruppo bancario e da cinque anni sono mamma di una splendida bambina.

Il passaggio dalla città alla piccola frazione di Trensasco mi ha permesso di apprezzare uno stile di vita diverso, fatto innanzitutto di rapporti sinceri con le persone, all’interno di una comunità coesa dove la solidarietà non è un concetto astratto ma diventa aiuto reciproco e voglia di costruire insieme un ambiente in cui vivere meglio. Con questo spirito ho iniziato l’attività di volontariato presso l’ARCI del mio paese con l’obiettivo di avvicinare sempre di più le famiglie alle attività associative della nostra realtà.

Creare un luogo dove “c’è spazio per tutti”, dove gli anziani possono insegnare le tradizioni ai nostri bambini, dove è possibile divertirsi con cose semplici, dove non serve essere “ricchi e affermati” perché il sorriso e la voglia di stare insieme sono le uniche cose richieste: questi valori, in cui credo fermamente, mi hanno spinta verso l’impegno associativo dalla cui esperienza nasce oggi la volontà di raccogliere la sfida di candidarmi alle prossime elezioni.

In questi 5 anni vedere, giorno dopo giorno, come Armando e la sua squadra siano riusciti a proporre soluzioni concrete, migliorando la vita quotidiana di noi cittadini, mi ha persuasa che amministrare bene non è un’utopia ma una strada percorribile, grazie all’impegno e all’amore per il proprio territorio.

E quindi eccomi qua, pronta a mettere in gioco competenze, determinazione ed entusiasmo per proseguire insieme a voi questo importante percorso di sviluppo, consapevole delle difficoltà ma anche fiduciosa di poterci riuscire, perché come disse il grande Dario Fo “Come esistono oratori balbuzienti, umoristi tristi, parrucchieri calvi, potrebbero esistere benissimo anche dei politici onesti”

Annunci

I due Candidati Sindaco incontrano gli studenti

Armando con i ragazzi del corso di giornalismo

Prima importante uscita pubblica per i due Candidati Sindaco che hanno ufficializzato la propria candidatura alle Amministrative 2019: Armando Sanna e Patrizia Altobelli.

La campagna elettorale si apre quindi ufficialmente nel modo migliore, con la giornata di interviste dei ragazzi protagonisti della scuola di giornalismo. Moderatore, naturalmente Gilberto Volpara.

Un bell’inizio, che sarà sicuramente caratterizzato da molto interesse per la comunità e da domande mai scontate o banali. Facile prevedere i temi più caldi: raccolta differenziata, cultura e, ovviamente scuola. Appuntamento per gli studenti questa mattina alle 10 presso la scuola primaria Ada Negri di Manesseno, in attesa di altri confronti e, forse, di altri candidati.

 

La corsa continua! Con Simone Giacobbe!

Simone Giacobbe

Mi chiamo Simone Giacobbe, sono nato a Genova l’8 novembre 1986 e da sempre vivo ed abito a Comago.

Mi sono Laureato nel 2011 presso l’Università degli Studi di Genova con il massimo dei voti, conseguendo il titolo di Dottore Magistrale in Ingegneria delle telecomunicazioni, coltivato però una forte passione per la medicina, il primo soccorso e le attività in abito sociale.
Infatti, nel 2002, ho iniziato a prestare servizio volontario come milite presso la Pubblica Assistenza Croce D’Oro Manesseno, diventando nel 2006 membro del Consiglio di Amministrazione ricoprendo il ruolo di Segretario. All’interno dell’associazione sono anche il responsabile della formazione, qualifica ottenuta grazie al conseguimento dei titoli di docente e formatore presso il 118 Genova Soccorso e l’ANPAS Liguria. Attualmente organizzo e tengo corsi per il rilascio dell’autorizzazione all’uso del DAE (Defibrillatore SemiAutomatico Esterno).

Da Ingegnere, ho maturato un’esperienza quinquennale in importanti aziende del settore, come Costa Crociere, Bombardier e Selex Elsag, ricoprendo prevalentemente ruoli di carattere tecnico commerciale che mi hanno consentito di specializzarmi nella gestione del cliente e nei processi di vendita.

Nel febbraio 2015 sono riuscito ad unire le mie passioni alle mie competenze diventando il direttore del Centro Odontoiatrico Vullo di Serra Riccò (GE). Qui mi occupo di tutti i processi aziendali, dalla gestione delle risorse umane al marketing, dal controllo di gestione al rapporto con i fornitori; ma soprattutto affianco il paziente durante tutto il suo percorso di cure.

L’esperienza lavorativa come Dental Office Manager mi hanno portato a collaborare anche con l’azienda veronese SERIMEDICAL, per la quale offro consulenze presso gli studi dentistici in tutta Italia e dirigo corsi di formazione in area management, comunicazione e vendite.

La forte partecipazione attiva nel volontariato, la presenza in tutti gli eventi di protezione civile ai quali il nostro comune è stato chiamato negli ultimi 16 anni, il desiderio di creare un gruppo attivo di persone, giovani e meno giovani, unite nello spirito della solidarietà e nell’aiuto reciproco, l’impegno non solo durante i momenti difficili delle allerte meteo ma nella realtà quotidiana nel nostro territorio, mi hanno permesso di capire quanto io tenga al nostro Comune e alla sua collettività.
Ho quindi deciso di mettere a disposizione le mie competenze e le mie energie per rendere il nostro Comune una realtà ancora più sicura, rinforzando i programmi di protezione civile e quelli di prevenzione, tutela e salvaguardia del territorio.

Un’ordinaria giornata di.. volontariato!

Lo diciamo sempre e mai ci stancheremo di ripeterlo: i volontari sono il sale di questo territorio.

Renzino Besagno, Stefano Gadaleta, Giacomo Balbi e Lio Carossino. Sono loro che questa volta hanno dedicato il loro tempo a sistemare la vegetazione nei pressi del cimitero di Comago. Ore dedicate al territorio, ore dedicate a tutti i cittadini di Sant’Olcese.

Noi non possiamo che dirvi ancora una volta GRAZIE!

Ritorna il workshop “Ingegneria della natura” nel Borgo di Ciaé

L’annuncio arriva direttamente dal mitico prof. Corradi. “Anche quest’anno – spiega il prof. – il Workshop “Ingegneria nella Natura” si svolgerà a Sant’Olcese, presso il Rifugio Ciaé, grazie alla disponibilità della Guardia Antincendi Sant’Olcese, del Sindaco del Comune di Sant’Olcese e dell’entusiasmo di Giacomo Zanghi, Milvio Medicina e Martina Balbi che è stata la musa ispiratrice di questa avventura”‘

E N T U S I A S M O !

Nella foto i magnifici eroi del Workshop del 2018

Oltre il Ponte: a scuola di legalità, con il Consiglio comunale dei ragazzi

Questa mattina, presso il VI Reparto Mobile della Polizia di Stato in via Sardorella a Genova, si è tenuto l’incontro dal titolo “GIORNATA DELLA MEMORIA: OLTRE IL PONTE: A SCUOLA DI LEGALITA”, organizzato dall’Associazione Nazionale Ex Deportati nei campi nazisti, dalla Polizia di Stato, in collaborazione con Città Metropolitana, Ufficio scolastico regionale, Comuni di Sant’Olcese e Genova.

L’incontro, nato con l’intento di preservare, soprattutto verso i più giovani, la memoria sulle orribili leggi razziste del 1938, ha visto la presenza di GILBERTO SALMONI, presidente dell’ANED di Genova, deportato al campo di concentramento di Buchenwald. Gli Studenti di diversi istituti genovesi (per Sant’Olcese era presente il Consiglio comunale dei ragazzi) hanno potuto ascoltare e riflettere, nell’ottantesimo anniversario delle leggi razziste, su una delle pagine più buie della nostra storia, e sulla deportazione della comunità ebraica genovese.

Sono state proiettate brevi interviste di molti testimoni, raccolte da Miryam Kraus, vice Presidente ANED. Gilberto Salmoni ha risposto alle domande degli studenti, veri protagonisti ed attori della giornata. Gli alunni dell’Istituto Scolastico Superiore Primo Levi di Ronco Scrivia hanno poi illustrato ai colleghi più giovani l’importanza dell’articolo 3 della nostra Costituzione, di cui ricorre il settantesimo anniversario: I rappresentanti del VI Reparto Mobile hanno evidenziato inoltre il ruolo e l’importanza delle forze dell’ordine nel delicato mantenimento dell’equilibro esistente tra la libertà di manifestazione del pensiero e la tutela dell’ordine pubblico.

E’ stata infine ricordata la figura di Giovanni Palatucci, ultimo Questore di Fiume, vittima del nazismo a Dachau, cui è intitolata la biblioteca del Reparto, da poco confluita nel sistema bibliotecario della Città Metropolitana di Genova.

 

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Viaggio in Valpolcevera: appuntamento a domani

Vi aspettiamo domani al centro!

Dopo tantissimi anni un libro guida dedicato alle bellezze storiche, artistiche e naturali della nostra vallata. Dai luoghi più famosi a quelli meno conosciuti per una rivalorizzazione del nostro territorio. Appuntamento per domani sabato 23 febbraio con l’autore Fabio Mazzari al Centro socio culturale di Manesseno.

Tutti i dettagli nel manifesto ufficiale.

Qui e non solo: carnevale, concorsi e naturalmente … elezioni

E’ in edicola il nuovo numero di “Qui e non solo dintorni”: protagonisti il ritorno del carnevale a Sant’Olcese, i concorsi che il Comune sta mettendo in campo per questo 2019 e, naturalmente, l’argomento elezioni.

A questo proposito, non vogliamo anticipare nulla ma, anche se nessuno degli avversari che avevano sfidato Armando nel 2014 è ancora uscito allo scoperto, un nome fa timidamente capolino in queste pagine. Vedremo se qualcuno ufficializzerà la propria candidatura nei prossimi giorni, per ora a Sant’Olcese è calma piatta.

Cambiando argomento, molto interessante la pagina dedicata al nostro Comune, con le sempre puntuali analisi delle iniziative e degli eventi santolcesini; da seguire con attenzione anche l’intervista dei ragazzi della scuola di giornalismo alla professoressa Marilena Lizzi, 40 anni di insegnamento e ancora tanta voglia.

Per approfondire questi e gli altri temi abbonati al magazine, al costo annuale di 14 euro.

Per ulteriori informazioni:

Direzione: Via V. Veneto 137/11
16018 Mignanego
Cell. 328.2020805
redazionequi@gmail.com

Viaggio in Valpolcevera: incontro con l’autore

ATTENZIONE EVENTO SPOSTATO A SABATO 23 FEBBRAIO

Dopo tantissimi anni un libro guida dedicato alle bellezze storiche, artistiche e naturali della nostra vallata. Dai luoghi più famosi a quelli meno conosciuti per una rivalorizzazione del nostro territorio. Appuntamento per sabato 23 febbraio con l’autore Fabio Mazzari al Centro socio culturale di Manesseno.

Tutti i dettagli nel manifesto ufficiale.

L’ultimo saluto ad Eros

Si celebreranno domani a Rapallo il funerale di Eros Cinti, il 41enne morto lunedì mattina a causa di un incidente sul lavoro all’Ansaldo di Genova.

Il rosario è previsto per oggi alle ore 18 presso le camere ardenti dell’ospedale San Martino di Genova. Domani il funerale alle 10.30 nella Basilica dei Santi Gervasio e Protasio.

Tutto il gruppo consiliare si stringe intorno ai familiari e agli amici di Eros, da noi conosciuto nel suo ruolo di dirigente del Sant’Olcese Calcio.

Quarant’anni dal delitto di Guido Rossa, Mattarella a Genova per il ricordo

Il Capo dello Stato, Sergio Mattarella è arrivato questa mattina a Genova, per commemorare la figura di Guido Rossa, l’operaio e sindacalista ucciso dalle Brigate Rosse quarant’anni fa.

È la quarta visita del Presidente della Repubblica alla città in un anno, dopo quelle al Gaslini, per le esequie delle vittime del ponte Morandi, al Salone Nautico.

Moltissime le Amministrazioni presenti, il Comune di Sant’Olcese è stato rappresentato dal nostro Vice Sindaco Sara Dante, mentre il Sindaco ha preferito continuare a seguire in Comune e sul territorio l’evolversi della situazione meteo.

Tra i tanti interventi, ci piace sottolineare quello del segretario della Camera del lavoro metropolitana Ivano Bosco, che ha ricordato Eros Cinti, l’operaio morto nedì in Ansaldo Energia, conosciuto da tutti noi come ex dirigente del Sant’Olcese Calcio.

“Incidenti del genere non devono ripetersi. – ha detto Ivano Bosco – Ogni giorno in Italia 3 persone non tornano a casa dal lavoro. Finiamola di parlare di tragica fatalità, la vita delle persone deve venire prima del profitto. Alcune normative inserite in legge di stabilità vanno nel senso opposto”.

Tornando a Guido Rossa, un uomo che ha sempre promosso nella sua vita spirito di servizio, impegno sociale, sindacale e politico, ecco la scritta che compare sulla targa, scoperta alla presenza di Mattarella:

“Contro ogni terrorismo, unità fratellanza e accoglienza fra tutti i lavoratori senza distinzione di provenienza, di religione e nazionalità. In occasione della visita del Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella, la rappresentanza sindacale unitaria a nome dei lavoratori di ArcelorMittal Genova pone questoricordo in memoria del compagno della Fiom Guido Rossa barbaramente ucciso dalle Brigate Rosse il 24 gennaio 1979”.

Progetto over 60: l’assessore Berrino in visita a Sant’Olcese

Si è svolta venerdì scorso in Val Polcevera, nelle sedi dei comuni di Serra Riccò, Sant’Olcese e Campomorone, la prima delle quattro giornate di incontri nelle quattro province liguri dell’assessore al lavoro Gianni Berrino con alcuni dei comuni aderenti al progetto Over 60.

“Lo scopo – ha detto Berrino – è una verifica a campione del grado di soddisfazione degli amministratori e soprattutto dei lavoratori coinvolti. Abbiamo ricevuto valutazioni molto positive delle esperienze avviate, che speriamo di poter rifinanziare per i prossimi anni. Per i piccoli comuni è una vera risorsa la collaborazione di persone che, per quanto non più giovani, hanno competenze da offrire alla loro comunità e motivazioni che non è scontato trovare sempre; per i lavoratori è una occasione preziosa per rimettersi in gioco e avvicinarsi attivamente alla pensione”.

Il Progetto Over 60, nato nel 2017 come linea particolare del piano Over 40, è rivolto ai disoccupati oltre i 60 anni di età che non percepiscono alcun ammortizzatore sociale. Sono lavoratori che possono vantare spesso esperienze e competenze spendibili, ma nella situazione attuale del mercato del lavoro hanno grandi difficoltà a trovare un nuovo impiego.

“Lo stanziamento iniziale era di 564.000 euro – spiega Berrino – per comuni, consorzi ed enti parco che avessero fatto richiesta di apertura di un cantiere scuola lavoro over 60. La risposta ci ha sorpresi: ci siamo ritrovati sommersi di richieste per un valore di 1.700.000 euro di coperture necessarie. Un vero e proprio grido di aiuto da parte dei disoccupati delle fasce più deboli, una richiesta che non potevamo non ascoltare. Con tutta la fatica immaginabile per trovare spazio nel bilancio regionale, siamo riusciti a ottenere un ulteriore stanziamento che ci ha permesso di finanziare tutti i progetti ritenuti ammissibili”.

Attualmente il piano over 60 riguarda 177 persone che lavorano per almeno un anno, 15 giorni al mese, per 750 euro. Sono stati finanziati 81 progetti, ripartiti tra tutte e quattro le province, per un finanziamento totale di 1.711.800,00 euro. Nel dettaglio, 24 progetti sono stati avviati nell’area metropolitana di Genova, 28 in provincia di Imperia, 20 in provincia di Savona, 9 nella provincia della Spezia. Nella foto, l’assessore con il vice sindaco e i due nostri valenti collaboratori Pierfranco “Dodi” e Danilo.

Si parla di Coaching al Circolo ARCI Trensasco

ARCI Trensasco, con la presenza del Comune di Sant’Olcese, organizza per la serata di venerdi 11 gennaio alle ore 21.00 presso il circolo Arci Trensasco in via Trensasco 12, Sant’Olcese, una conferenza sul “Coaching e i suoi benefici”.

Vivere una vita piena, appagante e in linea con ciò che siamo veramente è possibile, ma dipende tutto da noi”.

Nella serata di venerdì 11 gennaio si parlerà di consapevolezza, equilibrio, felicità e benessere da un punto di vista un po’ particolare e sotto certi aspetti innovativo, ossia quello del coaching.

Si tratta di un incontro di circa un’ora e mezzo, nel corso del quale affronteremo tematiche ampiamente diffuse nella nostra vita di tutti i giorni, cercando di capire come fare a migliorare, e cosa significa veramente crescita personale.