Il Comune assume un Istruttore tecnico part-time

Sono stati pubblicati sul sito ufficiale del Comune il Bando e il modello di domanda per la selezione pubblica per l’assunzione a tempo determinato part time 50% di un Istruttore tecnico – Categoria C e posizione economica C1 CCNL comparto Regioni e Autonomie Locali. I documenti sono disponibili sul Portale della Trasparenza alla pagina Bando per selezione Istruttore tecnico C1.

Annunci

Un importante premio per un cittadino santolcesino

Quest’anno la Giuria dell’Inventor Show della Fiera Campionaria di Padova ha attribuito il 1° Premio di invenzione dell’anno al brevetto del nostro concittadino Claudio Rivaroli, residente a Trensasco.

L’invenzione è un utile salva-vita in caso di naufragio o in genere per le persone accidentalmente cadute in acqua, permettendo loro di galleggiare e quindi di poter essere salvate.

Complimenti Claudio!

Per maggiori informazioni:

https://www.oltrelecolonne.it/inventor-show-in-campionaria-a-padova-premia-il-salvagente-collettivo-di-un-assicuratore-genovese/

https://www.aldersoft.com/it/news-848/alcione-emergency-floating-device.html

Sant’Olcese alla Guardia con il mondo del lavoro

Il Sindaco Armando Sanna si è recato stamane con gli altri amministratori della Valpolcevera ed il cardinale Angelo Bagnasco al tradizionale pellegrinaggio del mondo del lavoro al santuario della Guardia.

Presenti anche le figure chiave del mondo cattolico e dei sindacati, il sindaco Bucci in rappresentanza del Comune di Genova e l’assessore regionale Benveduti.

1° maggio 2019 al parco con “Gli amici di Villa Serra”

festa-lavoro-maggio

Mecoledì 1° maggio si rinnova l’appuntamento con la Festa dei Lavoratori a Villa Serra, in compagnia dell’Associazione di Volontariato “Amici di Villa Serra”.

Apertura stand gastronomici dalle ore 12.00: focaccette, fave, salame di Sant’Olcese, formaggi, grigliate.

Musica dal vivo con “NOWHERE BAND” (Blues – Anni 50 – Pop-Rock – Anni 80).

Per ulteriori informazioni:

Consorzio Villa Serra
Via C. Levi, 2 – 16010 Sant’Olcese (GE)
Tel. 010715577 fax 0107171396 www.villaserra.itinfo@villaserra.it

La Cooperativa CISEF inaugura la nuova sede!

Un importante obiettivo, voluto dalla nostra amministrazione e raggiunto grazie alla collaborazione con la cooperativa CISEF, che opera da moltissimi anni sul nostro territorio. Gli uffici comunali di Arvigo, inutilizzati dopo la razionalizzazione che ha portato tutti i settori comunali a Piccarello e completamente ristrutturati, stanno per diventare uno dei centri più importanti del welfare locale. Di seguito la comunicazione del Presidente CISEF, in occasione dell’imminente inaugurazione degli uffici.

Carissimi,

con immensa felicità i soci della Cooperativa CISEF sono lieti di annunciarvi un momento importante per la storia della propria realtà: l’inaugurazione della nuova sede sul territorio del Comune di Sant’Olcese,Venerdì 12 Aprile alle 17.30.

Si tratta di un traguardo, a distanza di quasi 30 anni dalla nascita della Cooperativa nel 1990, proprio sul Comune di Sant’Olcese, da parte di un piccolo gruppo di operatori motivati, che avevano a cuore il territorio e la comunità.

E’ un punto di arrivo, ma anche di nuova partenza, per essere ancora più presenti e cooperare insieme, ognuno con i propri talenti e competenze, per la costruzione del welfare locale.

Sarà presente il Sindaco di Sant’Olcese Armando Sanna e a seguire Stefano Marastoni di Confcooperative e Valerio Balzini del Forum Ligure Terzo Settore.

Cordiali saluti

Luca Cappanera, Presidente Coop. Soc. CISEF

Il Comune ufficializza aliquote e tariffe 2019

Il Consiglio ha appena deliberato ufficialmente le nuove disposizioni per i tributi comunali 2019:

  • Addizionale comunale IRPEF: 8 per mille, esenti sotto i 10mila euro, invariato.
  • IMU: prima casa esente; seconda casa: 9,5 per mille; fabbricati rurali ad uso strumentale esente, invariato, nonostante lo sblocco degli aumenti varato del Governo.
  • TASI: prima casa esente; seconda casa ed inquilini esenti, invariato nonostante lo sblocco degli aumenti varato del Governo.
  • Servizi comunali: sostanzialmente invariati, a parte un piccolo adeguamento sul trasporto scolastico.
  • TARI: coefficienti inalterati, esenzioni geografiche sospese per la seconda parte dell’anno, in cui andrà a regime il nuovo sistema di raccolta, tariffe leggermente modificate per le variazioni dei costi del servizio. I dettagli elencati nella tabella riportata di seguito.
Nucleo familiare Quota fissa

(€/mq./anno)

Quota variabile

(€/anno)

1 componente 0,94 86,93
2 componenti 1,11 156,85
3 componenti 1,24 192,75
4 componenti 1,34 232,44
5 componenti 1,45 284,41
6 o più componenti 1,53 321,26
Categorie di attività Quota fissa

(€/mq./anno)

Quota variabile

(€/mq./anno)

01. Associazioni, biblioteche, musei, scuole (ballo, guida ecc.) 0,91 1,28
02. Cinematografi, teatri 0,00 0,00
03. Autorimesse, magazzini senza vendita diretta 1,06 1,48
04. Campeggi, distributori carburanti, impianti sportivi 1,29 1,82
05. Stabilimenti balneari 0,00 0,00
06. Autosaloni, esposizioni 0,00 0,00
07. Alberghi con ristorante 2,28 3,21
08. Alberghi senza ristorante 2,17 1,36
09. Carceri, case di cura e di riposo, caserme 1,84 2,58
10. Ospedali 0,00 0,00
11. Agenzie, studi professionali, uffici 2,24 3,14
12. Banche e istituti di credito 1,07 1,52
13. Cartolerie, librerie, negozi di beni durevoli, calzature, ferramenta 2,07 2,91
14. Edicole, farmacie, plurilicenza, tabaccai 2,44 3,44
15. Negozi di Antiquariato, cappelli, filatelia, ombrelli, tappeti, tende e tessuti 1,15 1,62
16. Banchi di mercato beni durevoli 0,00 0,00
17. Barbiere, estetista, parrucchiere 2,06 2,90
18. Attività artigianali tipo botteghe (elettricista, fabbro, falegname, idraulico, fabbro, elettricista) 1,46 2,05
19. Autofficina, carrozzeria, elettrauto 1,99 2,78
20. Attività industriali con capannoni di produzione 1,19 1,68
21. Attività artigianali di produzione beni specifici 1,44 2,03
22. Osterie, pizzerie, pub, ristoranti, trattorie 6,56 9,22
23. Birrerie, hamburgerie, mense 0,00 0,00
24. Bar, caffè, pasticceria 4,66 6,55
25. Generi alimentari (macellerie, pane e pasta, salumi e formaggi, supermercati) 3,84 5,41
26. Plurilicenze alimentari e miste 2,27 3,18
27. Fiori e piante, ortofrutta, pescherie, pizza al taglio 8,45 11,86
28. Ipermercati di generi misti 0,00 0,00
29. Banchi di mercato generi alimentari 0,00 0,00
30. Discoteche, night club 0,00 0,00

Zona franca urbana: l’orgoglio del Sindaco

Un’altra battaglia vinta dai sindaci dell’entroterra ligure. Dietro a questa bella notizia ci sono innumerevoli riunioni, lettere come quella ai parlamentari che trovate in questo articolo, porte in faccia, contrasti con chi voleva far passare il messaggio che il nostro territorio non avesse subito disagi per la tragedia del Morandi. Ma anche un momento bello di unione per i primi cittadini, per una città che deve alzare la testa. La nostra città.

“Di tutto ciò che abbiamo fatto in questi anni, questa è la cosa che mi ha reso più orgoglioso”, ha dichiarato il nostro primo cittadino, che vuole ringraziare anche pubblicamente i suoi colleghi, in particolar modo quelli a noi più vicini. “GRAZIE Rosario, Maria Grazia, Paola, Emanuela, grazie ai nostri collaboratori, queste sono le cose che rendono il “mestiere” di Sindaco unico”.

Ponte Morandi: come accedere alle esenzioni per la zona franca urbana

È stata pubblicata la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico che definisce modalità e termini di accesso alle agevolazioni fiscali previste dalla Zona Franca Urbana, istituita con il Decreto Genova a seguito del crollo del ponte Morandi, zona che comprende anche il nostro Comune.

La misura prevede la concessione di agevolazioni sotto forma di esenzioni fiscali e contributive in favore di imprese e lavoratori autonomi (per loro solo esonero contributivo) che svolgono l’attività nella Zfu e che dimostrino a causa dell’evento una riduzione di fatturato almeno pari al 25% nel periodo compreso tra il 14 agosto e il 30 settembre 2018, rispetto al valore medio dello stesso periodo relativo al triennio 2015-2017.

Oltre Sant’Olcese, nella Zfu ci sono i comuni di Campomorone, Ceranesi, Mignanego, Serra Riccò e i Municipi Valpolcevera, Centro Ovest, Centro Est, Medio Ponente e Ponente. Sono 109 milioni le risorse da distribuire: 9 milioni e 900 mila euro per il 2018 e 49 milioni e 500 mila euro all’anno per il 2019 e il 2020. Le domande possono essere presentate dal 16 aprile al 21 maggio, rigorosamente in via telematica attraverso il sito http://www.mise.gov.it.

Il Ministero ha accettato le richieste avanzate dal Commissario delegato per l’emergenza e dalla Camera di Commercio di Genova, allargando la platea per l’accesso alle agevolazioni anche alle imprese e lavoratori autonomi che hanno avviato l’attività nella Zfu tra il 14 agosto del 2017 e il 14 agosto del 2018 (che altrimenti non avrebbero avuto i requisiti sopra descritti); alle imprese che hanno avviato l’attività nel medesimo territorio in data successiva al 14 agosto 2018; alle imprese che si impegnino ad avviare un’attività nella ZFU entro il 31 dicembre 2019.
Anche le imprese che sono iscritte alla Camera di Commercio ma non hanno ancora comunicato l’avvio della propria attività nella ZFU potranno farlo entro il 31 dicembre del 2019.

Qui la circolare ministeriale n. 73726 del 7 marzo 2019

Qui tutti dettagli sulla Zona Franca Urbana di Genova

 

Il report 2018 dello sportello Informalavoro ed un’importante novità

Il Comune di Sant’Olcese, nonostante le difficoltà, ha sempre messo al centro della propria attività i servizi sociali.

La lettura di questo report, che riguarda le tematiche del lavoro ci permette, oltre che di elogiare gli addetti dello sportello e tutta la Cooperativa CISEF, di annunciare un’ importantissima novità prevista per i prossimi mesi.

Sono a buon punto infatti i lavori della nuova sede CISEF di Arvigo che, grazie ad una convenzione con il Comune, darà vita ad una nuova fase di evoluzione per il servizio che allargherebbe la sua rete di apertura al pubblico e diventerebbe ancor più integrato nel territorio, facendo da base di riferimento per i servizi per il lavoro e sociali in genere, mantenendo la caratteristica dinamica e flessibile del servizio offerto in questi anni.

Tornando allo sportello, clicca qui per leggere il report completo.

Quarant’anni dal delitto di Guido Rossa, Mattarella a Genova per il ricordo

Il Capo dello Stato, Sergio Mattarella è arrivato questa mattina a Genova, per commemorare la figura di Guido Rossa, l’operaio e sindacalista ucciso dalle Brigate Rosse quarant’anni fa.

È la quarta visita del Presidente della Repubblica alla città in un anno, dopo quelle al Gaslini, per le esequie delle vittime del ponte Morandi, al Salone Nautico.

Moltissime le Amministrazioni presenti, il Comune di Sant’Olcese è stato rappresentato dal nostro Vice Sindaco Sara Dante, mentre il Sindaco ha preferito continuare a seguire in Comune e sul territorio l’evolversi della situazione meteo.

Tra i tanti interventi, ci piace sottolineare quello del segretario della Camera del lavoro metropolitana Ivano Bosco, che ha ricordato Eros Cinti, l’operaio morto nedì in Ansaldo Energia, conosciuto da tutti noi come ex dirigente del Sant’Olcese Calcio.

“Incidenti del genere non devono ripetersi. – ha detto Ivano Bosco – Ogni giorno in Italia 3 persone non tornano a casa dal lavoro. Finiamola di parlare di tragica fatalità, la vita delle persone deve venire prima del profitto. Alcune normative inserite in legge di stabilità vanno nel senso opposto”.

Tornando a Guido Rossa, un uomo che ha sempre promosso nella sua vita spirito di servizio, impegno sociale, sindacale e politico, ecco la scritta che compare sulla targa, scoperta alla presenza di Mattarella:

“Contro ogni terrorismo, unità fratellanza e accoglienza fra tutti i lavoratori senza distinzione di provenienza, di religione e nazionalità. In occasione della visita del Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella, la rappresentanza sindacale unitaria a nome dei lavoratori di ArcelorMittal Genova pone questoricordo in memoria del compagno della Fiom Guido Rossa barbaramente ucciso dalle Brigate Rosse il 24 gennaio 1979”.