Via Poirè: lunedì partono i lavori di asfaltatura

Il Comune informa che, a partire da lunedì 6 aprile fino al termine dei lavori (circa 15 giorni), via Poirè a Manesseno sarà interessata ai lavori di asfaltatura a conclusione dei lavori sull’acquedotto. Si inizia dalla parte alta fino all’altezza del benzinaio. Dallo stesso giorno sarà disponibile il nuovo parcheggio del campetto sportivo.

I lavori sono permessi anche in questo periodo (codice Ateco infrastrutture). In seguito si proseguirà nella frazione di Comago. Una volta finita l’emergenza si programmeranno altre zone a seguito di approvazione bilancio, ancora da definire visto il periodo.

Di seguito l’ordinanza.

I lavori si fermano, le progettazioni no!

Poco più di un mese fa pubblicavamo con soddisfazione i ponteggi alla scuola Matteotti, il programma su fognature ed acquedotti, le nuove realizzazioni di difesa spondale di alcuni rivi. Ora naturalmente tutto si è fermato, tranne le lavorazioni con codici ateco permessi, ma non si ferma il lavoro degli uffici per la progettazione e per l’avvio delle gare. Ponte sul Secca (delibera approvata ieri dalla Giunta) ponte di Arvigo in testa, per non trovarci impreparati alla fine di questo periodo durissimo, in cui ci sarà moltissimo da ricostruire, e non solo dal punto di vista fisico ma anche da quello sociale ed economico.

Manesseno: arriva il regolamento per l’utilizzo del campo sportivo

Il nuovo impianto sportivo, ubicato alle spalle della chiesa del SS. Nome di Maria, dopo l’inaugurazione del maggio scorso, arriva ad una sua disciplina di utilizzo. Si trova infatti sulle pagine Facebook ufficiali del Circolo ANSPI di Manesseno il nuovo regolamento per l’utilizzo del campetto.

Gli spazi sportivi possono essere affittati nei seguenti orari:

20,30 – 21,30; 21,00 – 22,00; 21,30 – 22,30 contattando tutti i giorni il numero 333.9979442

Questo impianto, un’opera finanziata dal Comune nel quadro di riqualificazione della Chiesa nuova e zone adiacenti e resa possibile dalla sinergia fra parrocchia, curia ed amministrazione comunale, sarà disponibile gratuitamente per i ragazzi del Comune nelle fasce orarie pomeridiane in cui il campo non risulterà affittato.

Per maggiori dettagli e contatti visita il sito www.crcanspimanesseno.it

Manutenzione straordinaria dei rivi: lavori invisibili ma essenziali

La Giunta ha appena approvato l’estendimento dei lavori di ricostruzione delle difese spondali del Fosso Gazu, per un importo di 75 mila euro.

Proseguono dunque i lavori iniziati negli anni passati (nelle foto), lavori magari non visibili per tutti ma decisivi per l’incolumità pubblica, dopo che lo scorso autunno ha lasciato nuove criticità in questa ed altre zone del territorio.

In questi giorni si stanno valutando gli stanziamenti anche per la manutenzione ordinaria, a fronte di un supporto sempre più esiguo da parte di Governo e Regione.

Qui e non solo: nuovi arrivi in Comune

Ecco in edicola il primo numero del 2020 del bimestrale di vallata “Qui e non solo dintorni”. Come sempre sono moltissimi i temi trattati che ci interessano da vicino.

Immancabile l’articolo sul corso di giornalismo per gli studenti di Sant’Olcese, sostenuto gratuitamente nelle aule delle terze medie di Manesseno. Un appuntamento in collaborazione con personale docente
e Comune di Sant’Olcese che ha festeggiato l’undicesimo anno. L’intervista, con le firme di Emanuele Ferrando e Carlotta Lai, alla giovane insegnante, la Prof.ssa Jessica Cavallaro.

Ovviamente si torna anche sulla recente festa di Carnevale, ma sono le vicende più legate all’Amministrazione comunale che vengono trattate nel dettaglio. Emblematico è il titolo della pagina dedicata a Sant’Olcese: “L’anno delle assunzioni, ma lo Stato è lontano”.

Si sottolinea infatti il grande sforzo che l’amministrazione e gli uffici stanno compiendo dal punto di vista del personale: 4 nuove assunzioni già formalizzate, qualche partenza in vista tra fine 2020 ed inizio 2021 per raggiunti limiti di età. Un Comune che cerca di rinnovarsi, ma il Sindaco e gli Amministratori sono sempre più soli. In attesa di risposte sulle somme urgenze già terminate del 2019, così come sulle criticità già segnalate alla Regione. Con la prevenzione che rimane nel cassetto.

Nonostante tutto è in partenza la gara per il ponte di Isola e la casa alluvionata sarà finalmente abbattuta, mentre resta in piedi proprio lì in zona, a Isola, la messa in sicurezza di un intero versante che ha creato una frana causa dello sgombero forzato di alcune abitazioni. Se il soggetto non interverrà, lo dovrà fare il Comune per poi rivalersi su di lui in qualità di proprietario. “Normale? Dicono che un sindaco non possa fare altro, altrimenti, si chiamerebbe danno erariale. Osservando lo stato delle nostre colline non prevedere un fondo ad hoc e ragionare in questo modo è semplicemente follia”, spiega il Sindaco amaramente.

Per approfondire questi e gli altri temi abbonati al magazine, al costo annuale di 14 euro.

Per ulteriori informazioni:

Direzione: Via V. Veneto 137/11
16018 Mignanego
Cell. 328.2020805
redazionequi@gmail.com

Il programma 2020 dei lavori su acquedotti e fognature

 

E’ partita con lettera ufficiale del Sindaco la formalizzazione delle richieste del Comune, dopo gli incontri avvenuti nelle scorse settimane per gli interventi e dei relativi finanziamenti su pubblica fognatura e acquedotto in seno all’ATO (Ambito Territoriale Ottimale) per l’anno 2020, tutti finanziati dall’Autorità d’ambito.

  • Frazione di Comago – Progettazione e realizzazione rete nera (lotto 4 – verifica ed integrazione ex Lotto 0).
  • Frazione di Manesseno – Sostituzione condotta acquedotto – Integrazione coperture economiche per ripristino asfaltaure intaccate dalle opere di cantiere.
  • Frazione di Trensasco – Via Otrali – Completamento sostituzione condotte acquedotto, con sostituzione muro di contenimento.
  • Frazione di Casanova – Progettazione e realizzazione rete nera.
  • Località Beleno – Progettazione e realizzazione rete nera ed acquedotto.
  • Frazione di Comago – Via Trepexi parte alta – interramento tubo acquedotto pubblico al momento posizionato al bordo della strada nella canalina di scolo delle acque piovane.
  • Località Campi – Valutazione della sostituzione della condotta dell’acquedotto, viste le continue rotture.

Gli interventi sono in ordine di priorità.

L’ Ambito Territoriale Ottimale (A.T.O.) è il territorio sul quale occorre organizzare il servizio idrico integrato. Con Deliberazione del Consiglio della Regione Liguria dell’ 8 luglio 1997 n° 43 sono stati individuati n° 4 A.T.O. corrispondenti ai limiti amministrativi delle quattro Provincie Liguri. Ricadono quindi nel territorio dell’A.T.O. della Provincia di Genova tutti i 67 Comuni della Provincia. L’Autorità di Ambito Territoriale Ottimale (A.A.T.O.) della Provincia di Genova è l’organismo costituito dai rappresentanti dei 67 Comuni ricadenti nell’A.T.O. Gli stessi hanno scelto di associarsi nella forma della “convenzione di cooperazione” in base allo schema predisposto dalla Giunta Regionale con propria deliberazione n.1736 dell’11 giugno 1998. L’Autorità è presieduta dal Presidente della Provincia di Genova, o da un suo delegato. Per maggiori informazioni consulta il sito ufficiale.

Scuola Matteotti: partiti i lavori di efficientamento energetico

Ponteggi alla scuola Matteotti per l’inizio dei lavori per migliorare l’efficienza energetica dell’edificio. SI parte dalla riqualificazione energetica ed il riordino dei prospetti esterni, per poi proseguire, a lezioni finite, con l’adeguamento dell’impianto termico e degli infissi.

Il progetto prevede una spesa di circa 440mila euro.

 

Marciapiedi Manesseno-Arvigo: nel 2020 secondo e terzo lotto

Sono appena partiti i lavori del secondo lotto del progetto marciapiedi Manesseno-Arvigo: un progetto da 425mila euro (per l’opera completa) che sta mettendo in sicurezza il tratto che parte dalla rotonda del Ponte Pertini ed arriva alla scuola dell’infanzia Luzzati di Arvigo. La buona notizia è che anche il terzo lotto è già in rampa di lancio dal punto di vista finanziario: è in arrivo infatti un graditissimo contributo governativo che permetterà di arrivare al compimento del tratto già quest’anno. Il tutto verrà messo nero su bianco nel bilancio di previsione in fase di approntamento.

Ponte sul Secca: dal Ministero 300mila euro per la progettazione

Comunichiamo con piacere che con il decreto direttoriale del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti n. 16320 del 12/12/2019, sono stati stanziati 300mila euro per la progettazione dell’ “Adeguamento della rete di collegamento intercomunale nella Val Polcevera: nuovo ponte sul ttorrente Secca tra la SP3 e via Levi e nuova rete ciclopedonale”.

Una buona notizia che arriva da Città Metropolitana di Genova, destinataria di questo finanziamento atto a risolvere le problematiche connesse al c.d. “snodo di Mainetto”.

Questo primo risultato rappresenta il primo passo importante per un’opera fondamentale per la viabilità e la riqualificazione della zona.

Da tempo l’Amministrazione comunale si sta battendo infatti per la realizzazione di un nuovo ponte sul Torrente Secca e di una viabilità in sponda sinistra finalizzati a rafforzare e mettere in sicurezza i collegamenti viari tra i Comuni di Sant’Olcese e Serra Riccò.

Tale opera avrebbe diversi obiettivi: assicurare una migliore accessibilità agli abitanti del Comune localizzati in zona “Ligge” al polo di servizi di rango territoriale, nonché assicurare una adeguata accessibilità agli impianti sportivi di Villa Negrotto in Serrà Riccò.

L’opera infrastrutturale, coniugata con ulteriori interventi di riorganizzazione della rete ciclopedonale e di riqualificazione ambientale dell’ambito interessato, consentirebbe di superare la situazione di grave criticità e precariteà dovuta al fatto che le due sponde del torrente Secca sono attualmente collegate soltanto da un guado ed una passerella pedonale.
Per tali motivazioni l’Amministrazione nell’ambito dello schema di PUC intercomunale ha inserito tale infrastruttura, monitorando gli eventuali bandi ministeriali per attingere fondi necessari per uno studio di fattibilità.

Quando è stato pubblicato il bando del Ministero dell’Infrastrutture e dei Trasporti (DM171/2019) per l’erogazione di fondi finalizzati alla progettazione di fattibilità delle infrastrutture e degli insediamenti prioritari, il nostro Assessore all’urbanistica, Sara Dante, all’incontro in Città Metropolitana dell’11/10/2019 (prima della caduta del guado) non ha mancato di ribadire l’interesse del Comune a tale previsione, evidenziando il suolo di infrastruttura pubblica di interesse sovra comunale e, pertanto, ne ha chiesto l’inserimento all’interno della predetta proposta di accesso ai finanziamenti statali, che Città Metropolitana, quale soggetto beneficiario, a breve avrebbe dovuto presentare.

Tale “lotta” non è stata vana, la nostra proposta è stata accettata da Città Metropolitana che ha inserito l’opera tra le richieste di finanziamenti da inoltrare al Ministero ed, oggi, è arrivata la conferma che lo Stato erogherà le risorse necessarie da destinare allo studio di fattibilità dell’intera opera: Ponte sul Torrente Secca e viabilità in sponda sinistra.
Ora la palla passa a Città Metropolitana che dovrà avviare tutta la procedura per l’affidamento del servizio di progettazione.

Un primo passo verso la realizzazione di un “sogno nel cassetto”.

Bando periferie e nuovo ponte di Arvigo: il mutuo di Natale

Proprio un anno fa, ai tempi del primo Governo Conte, avevamo espresso con un comunicato ufficiale la nostra profonda preoccupazione per la sospensione delle convenzioni del Bando Periferie, in riferimento al testo contenuto in uno degli emendamenti del decreto Milleproroghe dello scorso anno.

La decisione aveva causato il blocco dell’iter per la costruzione del nuovo ponte sul Sardorella in frazione Arvigo (1 milione e 300mila euro circa di finanziamento).

Una situazione inaccettabile. Ad un anno di distanza, grazie anche all’azione di ANCI, il bando rivive, ma con un’esposizione importantissima da parte del Comune che, invece di ricevere il finanziamento, deve esporsi con un mutuo che poi verrà rimborsato a consuntivo.

Grazie alla tenacia dell’azione amministrativa e, sopratutto, alla competenza e alla serietà dell’ufficio finaziario, il mutuo è stato concesso. Molto più che un semplice finanziamento, un lavoro complesso che restitusce dignità e credibilità agli Amministratori che ogni giorno sono impegnati per migliorare la vita delle loro comunità.

Ora la palla passa agli altrettanto validi funzionari dell’ufficio tecnico. Buon lavoro!

Qui e non solo: il numero di Natale 2019

Ecco in edicola il numero natalizio 2019 del bimestrale di vallata “Qui e non solo dintorni”. Un numero da acquistare per i numerosi contenuti che ci raccontano da un altro punto di vista molte vicende di Sant’Olcese che abbiamo già trattato.

Immancabile l’articolo sul corso di giornalismo per gli studenti delle terze medie di Sant’Olcese, che ha superato il decennio di attività consecutiva. Un esperimento vincente, in collaborazione con il Comune e i docenti della scuola Ada Negri di Manesseno.

Ovviamente si torna anche sulle ferite che questo autunno sta lasciando sul nostro territorio, con le complicate vicende legate al guado sul fiume Secca e le problematiche delle famiglie sfollate di via Isola.

Per la prima situazione, lo studio di fattibilità, in sinergia con il Comune di Serra Riccò, sarà presentato entro dicembre 2020. Per la seconda, vale il commento amaro del Sindaco: “Il pensiero principale va alle 10 persone che stanno trascorrendo le festività di fine anno fuori dalle proprie case”. Il tutto nella consapevolezza di essere più fortunati rispetto a molte altre zone della Liguria: “Negli ultimi due mesi, abbiamo vissuto più in municipio che con le nostre famiglie. Purtroppo, questo, fa parte del gioco. Nessun eroismo”.

Il senso di impotenza è grande: 200 mila euro di frane, con il fronte più preoccupante resta però, come detto, quello di via Isola. Lo sgombero di alcuni nuclei è stato inevitabile, a causa di un cedimento di un costone privato. Una questione che innesca un meccanismo che rischia il fuori giri relazionale e istituzionale: penalizzare fortemente il proprietario, che magari è una persona che ha sempre lavorato e risparmiato o rischiare il danno erariale rincorrendo soluzioni alternative? Come sempre la nostra Amministrazione proverà a trovare le migliori soluzioni nel rispetto della legge.

Tutto il resto passa in secondo piano, ma si va avanti con i numerosissimi appuntamenti di queste feste. Buon Natale, nonostante tutto!

Per approfondire questi e gli altri temi abbonati al magazine, al costo annuale di 14 euro.

Per ulteriori informazioni:

Direzione: Via V. Veneto 137/11
16018 Mignanego
Cell. 328.2020805
redazionequi@gmail.com

Consiglio comunale convocato per il 19 dicembre

Sant'Olcese

Il Consiglio comunale è convocato in sessione straordinaria per giovedì 19 dicembre 2019 alle ore 18.30 presso la sala consiliare allestita nel Centro socio culturale di via Gramsci 9 a Manesseno.

Un consiglio in cui si discuteranno molte importanti delibere di fine anno relative a patrimonio, bilancio, lavori pubblici, urbanistica, servizi sociali e ambiente.

La cittadinanza è invitata a partecipare.

Di seguito gli argomenti trattati:

Continua a leggere

Stazione di ricarica auto elettriche: ci siamo!

In occasione della giornata dei mercatini di Natale, l’Amministrazione comunale invita la cittadinanza all’inaugurazione della stazione di ricarica di piazza Caporale luigi Torre a Manesseno. Un’operazione, promossa dall’Assessorato ai trasporti ed innovazione, che si inserisce nel programma di mobilità sostenibile del nostro mandato, grazie ad un accordo a costo zero tra il Comune e Duferco Energia, uno tra i primi della Valle. L’appuntamento è per domenica 15 dicembre alle ore 11.

 

Prove di carico sul ponte di Pian del Mulino: chiusura temporanea (e presidiata) del traffico sulla sp2

La città metropolitana di Genova ha istituito, con ordinanza arrivata giovedì scorso in comune, il divieto di sosta e della temporanea interdizione della circolazione veicolare lungo la SP n. 2 di Sant’Olcese, tra le progr.ve km 3+700 e km 3+800 in Comune di Sant’Olcese (ponte di Pian del Mulino), il giorno martedì 10/12/19 dalle ore 09,00 alle ore 13,00.

Il Comune ha subito chiesto un incontro con il quale sono state stabilite le modalità operative con le quali si gestirà il traffico veicolare durante i lavori, dovuti alle prove di carico sul ponte.

Le interruzioni non saranno continue e le opportune deviazioni saranno gestite dalla polizia municipale.

Sarà anche garantito il transito ai veicoli impegnati in servizi di soccorso o di emergenza ed ai veicoli ATP, fatto salvo un periodo di attesa di alcuni minuti dovuto alle modalità operative delle verifiche in corso.

Periodo durissimo per il nostro territorio, ma il Comune non si ferma

 

Archiviamo novembre con una lunga serie di criticità e di danni per il nostro territorio, che hanno solo in parte distolto l’Ente dall’attività di programmazione, manutenzione ed investimenti. Dicembre sarà il mese in cui, insieme alla conta dei danni e delle somme urgenze già messe in campo, sulle quali dobbiamo per forza contare sull’aiuto della Regione, il Comune metterà mano con un po’ di ritardo tutti i progetti che non siamo ancora riusciti per le continue emergenze a far partire.

Proviamo a guardare avanti. Affidati i lavori per la per migliorare l’efficienza energetica della scuola primaria Matteotti di Manesseno. Nelle vacanze di Natale sostituzione di tutti gli infissi. Poi il riordino dei prospetti esterni e conclusione dei lavori nel periodo estivo, cercando di dare il minor impatti possibile alle attività scolastiche, per una riqualificazione energetica che vale 440mila euro.

Tra un’allerta e l’altra si parte a breve anche con il nuovo lotto dei marciapiedi Manesseno-Arvigo e con importanti lavori sui rivi: Vallombrosa, Ciubega e Gazu su tutti. La prevenzione va avanti, nonostante tutto.