Barriere architettoniche: contributi per gli interventi di superamento ed eliminazione

Dallo scorso 1° giugno e fino al prossimo 30 settembre, sarà possibile per disabili ed invalidi presentare istanza di contributo per gli interventi di superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche, ai sensi della legge regionale 15/89 e della legge statale 13/1989.

Di seguito la modulistica da presentare in Comune.

Domanda di Contributo Legge Regionale 15/89

Autocertificazione Legge Regionale 15/89

Autocertificazione Legge Statale 13/89

Annunci

FGC: dalla Regione ok per 476mila euro di trasferimenti statali

COMUNICATO STAMPA

Approvato dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore ai Trasporti, Gianni Berrino, l’accordo integrativo tra Regione Liguria e ministero dei Trasporti per l’utilizzo di oltre 450mila euro di trasferimenti statali sulla ferrovia Genova-Casella.

Lo stesso Berrino ha spiegato che «nel corso del prossimo biennio le risorse saranno utilizzate da Amt, come azienda attuatrice degli investimenti, per rinnovare il materiale rotabile, in particolare le elettromotrici, e per il consolidamento della sede ferroviaria in località Vallombrosa, dove si è verificata una frana. Come aggiunta, abbiamo sin da subito considerato la “Signora in rosso” un’attrattiva da valorizzare dal punto di vista turistico e anche come servizio importante per i pendolari dell’entroterra genovese».

Certo, «la ferrovia ha necessità di interventi, vista la storicità dell’infrastruttura e la situazione fragile del territorio che attraversa», però «con gli investimenti che saranno effettuati da qui al 2020 auspichiamo un efficientamento del servizio e un superamento delle criticità che, specie nella stagione invernale, si verificano».

Dello stanziamento (pari esattamente a 467mila euro), 100mila euro sono dedicati alla messa in sicurezza in località Vallombrosa e i restanti al rinnovo delle elettromotrici.

Salviamo il Forte Diamante!

Dopo il trenino di Casella, l’amministrazione comunale di Sant’Olcese ha deciso di iniziare una nuova “battaglia” per salvare uno dei simboli più importanti del Nostro territorio, il forte Diamante. Le condizioni della struttura sono critiche. Urgono interventi conservativi, che il comune di Sant’Olcese non può sostenere.

Di seguito la lettera formale che l’amministrazione comunale ha deciso di inoltrare agli organi competenti in materia.

#saveDiamante

TARI: il Consiglio approva le tariffe 2018

Il Consiglio del 27 marzo ha approvato tra le altre le tariffe del tributo sui rifiuti, sul quale si applica anche il tributo per l’esercizio delle funzioni ambientali, all’aliquota deliberata dalla Città Metropolitana di Genova, che quest’anno passa dal 5% al 3%. Questa è forse l’unica buona notizia per le utenze domestiche santolcesine. Ma andiamo con ordine.

La scadenza della prima rata è fissata al 16 giugno, con l’invio nelle case dei contribuenti dei modelli F24 per i pagamenti. Come noto, il gettito deve coprire il fabbisogno per la copertura del servizio calcolato sulla base di dati ed algoritmi derivanti dalla situazione pregressa 2017, con il programma di gestione che modula le tariffe finali in base al variato tessuto contributivo del Comune.

Nessuna modifica sui criteri di applicazione del tributo, ma il tessuto contributivo del paese ripartisce in maniera differente il tributo tra utenze domestiche (80,21%  del gettito contro il 76,22% del 2017) e non domestiche (19,79% contro il 23,78% dello scorso anno), penalizzando questa volta le prime, che il Comune ha certamente cercato di ridurre al massimo nonostante l’aumento sensibile dei costi del servizio.

Rimangono valide le riduzioni e le dilazioni previste lo scorso anno, con un occhio in più agli agriturismi (2/3 di riduzione), che non rientravano nelle categorie pensate dal Ministero. Resta in piedi anche il fondo di perequazione TARI destinato alle fasce più deboli della popolazione.

Per informazioni:

Ufficio tributi
Orario di ricevimento: martedì dalle 14 alle 16, mercoledì e giovedì dalle 8 alle 12.30.
Tel. 010.7267123 Fax. 010.7092428
E-mail: servizio.tributi@comune.santolcese.ge.it

Di seguito le tariffe:

Continua a leggere

Impiantistica sportiva: attribuiti a Sant’Olcese spazi finanziari per 482mila euro!

E’ disponibile sul sito del Mef – Ragioneria Generale dello Stato il decreto del Ministero dell’economia e delle finanze 9 febbraio 2018, n. 20970, concernente l’attribuzione degli spazi finanziari per l’anno 2018 di cui all’articolo 1, commi da 485 a 493 della legge 11 dicembre 2016, n. 232.

Come l’anno scorso, anche nel 2018 il Comune di Sant’Olcese ottiene importanti spazi finanziari di investimento, questa volta per l’impiantistica sportiva. Per la precisione 482mila euro!

La richiesta, portata avanti dal settore finanziario in collaborazione con quello tecnico, ha convinto il Ministero dell’economia e delle finanze circa la bontà delle operazioni che potranno così essere finanziate con fondi comunali bloccati. Manutenzione straordinaria del Palazzetto dello sport e operazione campetto di calcio di Manesseno sono i progetti approvati dal Ministero. Avanti così!

FGC: 17 milioni per il servizio e la sicurezza

Assegnati alla FGC 17.44 milioni di euro di fondi ministeriali finalizzati a dotare la linea di sistemi tecnologici di blocco e protezione della marcia del treno al fine di migliorare i livelli di sicurezza secondo gli standard individuati dall’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria.

Questi interventi si aggiungono agli interventi appena appaltati (i cantieri partiranno a breve) per 740.000 euro relativi al rinnovo dell’armamento (che permetteranno di eliminare TUTTI i rallentamenti residui e mantenere in efficienza l’armamento con elevati standard manutentivi) nonché ai fondi esistenti (1.7mln di euro) per la Revisione Generale del materiale rotabile (che riguarderà sia i mezzi storici di grande pregio quali A1 (ex Ora), A5 (ex-Spoleto), 29 (ex-Sangritana) che manterranno inalterate le loro caratteristiche attuali sia l’A6 (ex-Spoleto) che sarà rinnovata secondo moderni standard di comfort).

(fonte: Amici FGC)

Vedi anche l’articolo di Ferrovie.it

Il Cavaliere Gino Angelo Pedemonte Cabella

Si terrà il prossimo 19 dicembre  alle 17.30 presso la Prefettura di Genova, alla presenza delle massime autorità civili e militari, la cerimonia di consegna dei diplomi delle onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, conferite con Decreto del Presidente della Repubblica, su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Con orgoglio che informiamo che tra gli insigniti figura il Cavaliere Gino Angelo Pedemonte Cabella, uno dei pilastri dello storico salumificio santolcesino. Guarda i dettagli cliccando sul link nel sito del Quirinale.

 

TARI: a Sant’Olcese l’applicazione del tributo è regolare

Interrogazioni parlamentari, reazioni politiche, azioni risarcitorie. Si sta parlando molto in questi giorni del fatto che molti Comuni avrebbero riscosso somme illegittime attraverso la TARI, la tassa sui rifiuti, a causa di un presunto conteggio sbagliato della quota variabile del tributo.

L’assessorato competente del Comune di Sant’Olcese comunica come l’ufficio tributi abbia emesso, da quando la TARI è stata istituita, cartelle con il calcolo corretto.  Si precisa inoltre che, in presenza di abitazione e pertinenze la tariffa variabile viene applicata una sola volta, mentre se un contribuente risulta a ruolo solo per elementi diversi dall’abitazione (come ad es. box o cantine) detta parte variabile è comunque dovuta.

Per ulteriori chiarimenti:

Ufficio tributi
Orario di ricevimento: martedì dalle 14 alle 16, mercoledì e giovedì dalle 8 alle 12.30.
Tel. 010.7267123 Fax. 010.7092428
E-mail: servizio.tributi@comune.santolcese.ge.it

 

TARI: la Giunta vara il fondo di perequazione

tares

 

La Giunta ha recentemente deliberato l’istituzione in via sperimentale di un fondo per il sostegno alle famiglie con il quale erogare un contributo finalizzato al pagamento della TARI emessa per l’anno 2017 a carico dei contribuenti in possesso di determinati requisiti economico/sociali, avendo rilevato la possibilità di finanziare detto fondo con parte del recupero dell’evasione dei tributi locali. Quando arriveranno le cartelle a casa dei contribuenti, sarà possibile inoltrare le domande. A breve verrà anche svolto un lavoro di divulgazione in collaborazione con il sindacato SPI-CGIL.

Scarica la delibera ed il modulo di adesione.

Per informazioni:
Ufficio Tributi
Tel. 010.7267123 Fax. 010.7092428
E-mail: servizio.tributi@comune.santolcese.ge.it

 

TARI: il Consiglio approva le tariffe 2017

Il Consiglio del 31 marzo ha approvato tra le altre le tariffe del tributo sui rifiuti, sul quale si applica anche il tributo per l’esercizio delle funzioni ambientali, all’aliquota deliberata dalla Città Metropolitana di Genova (5%).

La scadenza della prima rata è fissata al 16 giugno, con l’invio nelle case dei contribuenti dei modelli F24 per i pagamenti.

Come noto, il gettito deve coprire il fabbisogno per la copertura del servizio nel 2016, con il programma di gestione che modula le tariffe finali in base al variato tessuto contributivo del Comune.

Nessuna modifica sui criteri di applicazione del tributo, ma il tessuto contributivo del paese ripartisce in maniera differente il tributo tra utenze domestiche (76,22% del gettito) e non domestiche (23,78%), penalizzando leggermente le seconde, con aumenti che si ritengono contenuti, nonostante l’aumento sensibile dei costi del servizio.

Rimangono valide le riduzioni e le dilazioni previste lo scorso anno. Tra poco la Giunta approverà anche il regolamento per un fondo di perequazione TARI destinato alle fasce più deboli della popolazione.

Per informazioni:

Ufficio tributi
Orario di ricevimento: martedì dalle 14 alle 16, mercoledì e giovedì dalle 8 alle 12.30.
Tel. 010.7267123 Fax. 010.7092428
E-mail: servizio.tributi@comune.santolcese.ge.it

Di seguito le tariffe:

Continua a leggere

Sant’Olcese ottiene lo sblocco del patto di stabilità: 550 mila euro contro il dissesto idrogeologico

Il Comune di Sant’Olcese ha ottenuto lo sblocco del patto di stabilità per 550 mila euro da investire in opere pubbliche. La comunicazione è arrivata due giorni fa, facendo di Sant’Olcese uno dei primi comuni in Liguria ad ottenere questo importante risultato.

La richiesta, portata avanti dal settore finanziario, in collaborazione con quello tecnico, ha convinto il Ministero dell’economia e delle finanze circa la bontà delle operazioni che potranno così essere finanziate con fondi comunali bloccati e, in parte, con finanziamenti regionali. Focus sulle problematiche in frazione Torrazza: si potranno finalmente mettere in sicurezza le zone di Bevegni e Vivagna con la costruzione di due rivi artificiali e finalemente dare il via alla chiusura dei lavori rimasti incompiuti dopo il fallimento Garaventa. Quest’ultima operazione è sempre però subordinata alla concessione delle aree da parte della curatela fallimentare.

Una notizia a suo modo storica per il nostro piccolo Comune. E ora al lavoro, mano ai progetti, alle gare e all’esecuzione dei lavori. Noi ci siamo!

Qui e non solo: il numero di Natale

70

Ecco in edicola il numero natalizio del bimestrale di vallata “Qui e non solo dintorni”. Un numero da acquistare per i numerosi contenuti che ci raccontano da un altro punto di vista molte vicende di Sant’Olcese che abbiamo già trattato.

Naturalmente in primo piano la rinascita di Preti con Angela, Cristina e Sara, le “Donne salva Preti” come vengono definite nel titolo del pezzo che riassume questo nuovo inizio della storica azienda santolcesina.

Rapporti con Governo, Regione e Città Metropolitana al centro di molti altri articoli del periodico. Tutti i Comuni attendono risposte dagli Enti Sovraordinati per la raccolta differenziata, festeggiano il Bando periferie (1,3 milioni di euro per Sant’Olcese). E poi si vigila su Poste e Trenino e si aspettano i fondi regionali per i progetti pronti nel nostro cassetto.

Sant’Olcese ha presentato infatti domande su tutte le opportunità presenti, ma ad oggi non abbiamo ottenuto alcun riscontro. Risposte attese su interventi fondamentali come la regimentazione acque di Bevegni o i marciapiedi in prossimità di Villa Serra che una realtà
come la nostra non ha la forza per compiere in autonomia.

Continua a leggere

Nuovo ponte di Arvigo: l’iter per il finanziamento va avanti

arvigoponte

Il ponte di Arvigo

Un nuovo agosto caldo per l’amministrazione di Sant’Olcese. Tanti i progetti in corso (vi documenteremo prestissimo su due ristrutturazioni importantissime che stiamo portando avanti) e quelli che abbiamo pronti nel cassetto e che tiriamo fuori al momento opportuno per chiedere finanziamenti.

Dopo il primo successo sul fronte differenziata, siamo in attesa su quello per noi vitale dei fondi POR-FESR. La Città metropolitana ci ha invece inserito tra i Comuni con le carte in regola per ottenere i finanziamenti per il Bando Periferie, per ciò che riguarda il rifacimento del ponte sul Sardorella in frazione Arvigo, all’innesto della strada comunale Arvigo-Torrazza e la SP2.

L’obiettivo è quello di ovviare alla situazione che si era creata a seguito degli eventi alluvionali del 2011, che hanno dimostrato l’inadeguatezza idraulica del ponte esistente. L’amministrazione Cassissa aveva ottenuto un finanziamento regionale per la progettazione dell’infrastruttura. Il progetto definitivo ora c’è e tutta la documentazione richiesta dovrà essere pronta entro il 4 agosto e poi arriverà sul tavolo del Governo.

Non ci resta che attendere buone notizie, consapevoli che abbiamo fatto il massimo e siamo un Comune con i giusti sogni (e progetti) nel cassetto.

TARI: il Consiglio approva le tariffe 2016

Il Consiglio del 29 aprile ha approvato tra le altre le tariffe del tributo sui rifiuti, sul quale si applica anche il tributo per l’esercizio delle funzioni ambientali, all’aliquota deliberata dalla Città Metropolitana di Genova(5%).

La scadenza della prima rata è fissata al 16 giugno, con l’invio nelle case dei contribuenti dei modelli F24 per i pagamenti.

Come noto, il gettito deve coprire il fabbisogno per la copertura del servizio nel 2015, con il programma di gestione che modula le tariffe finali in base al variato tessuto contributivo del Comune.

Nessuna modifica sui criteri di applicazione del tributo, ma il tessuto contributivo del paese ripartisce in maniera differente il tributo tra utenze domestiche (76,24% del gettito) e non domestiche (23,76%), penalizzando leggermente le prime (sgravate però mediamente dalla TASI) dando invece una piccola mano alle aziende.

Rimangono valide le riduzioni e le dilazioni previste lo scorso anno. Per informazioni:

Ufficio tributi
Orario di ricevimento: martedì dalle 14 alle 16, mercoledì e giovedì dalle 8 alle 12.30.
Tel. 010.7267123 Fax. 010.7092428
E-mail: servizio.tributi@comune.santolcese.ge.it

Di seguito le tariffe:

Continua a leggere

ATP: ricomincia la stagione dei tagli

Tagli

Da quando l’amministrazione Sanna guida Sant’Olcese non era mai successo. Orari insoddisfacenti, qualche disservizio e qualche corsa saltata per guasti tecnici, mezzi vecchi e inadeguati, pulizia e decoro a volte carenti. Ma non si erano mai avute riduzioni, anzi si era riuscito ad avere qualche corsa in più. Poi le varie richieste e progetti sulle nostre frazioni rimasti senza risposte nel cassetto di ATP per la ormai proverbiale e senza fine crisi aziendale. Ma adesso i già annunciati tagli del nuovo e temuto piano industriale dell’azienda di Carasco diventano realtà. Una realtà che i Comuni possono solo denunciare, tentare di spiegare ma nulla più, come è stato detto tra le righe nella riunione tenutasi nei giorni scorsi in Città Metropolitana alla presenza dei tecnici ATP, del Consigliere delegato ai trasporti metropolitano Antonino Oliveri e del Direttore del settore Mobilità Pietro Bellina.

Continua a leggere