Qui e non solo: carnevale, concorsi e naturalmente … elezioni

E’ in edicola il nuovo numero di “Qui e non solo dintorni”: protagonisti il ritorno del carnevale a Sant’Olcese, i concorsi che il Comune sta mettendo in campo per questo 2019 e, naturalmente, l’argomento elezioni.

A questo proposito, non vogliamo anticipare nulla ma, anche se nessuno degli avversari che avevano sfidato Armando nel 2014 è ancora uscito allo scoperto, un nome fa timidamente capolino in queste pagine. Vedremo se qualcuno ufficializzerà la propria candidatura nei prossimi giorni, per ora a Sant’Olcese è calma piatta.

Cambiando argomento, molto interessante la pagina dedicata al nostro Comune, con le sempre puntuali analisi delle iniziative e degli eventi santolcesini; da seguire con attenzione anche l’intervista dei ragazzi della scuola di giornalismo alla professoressa Marilena Lizzi, 40 anni di insegnamento e ancora tanta voglia.

Per approfondire questi e gli altri temi abbonati al magazine, al costo annuale di 14 euro.

Per ulteriori informazioni:

Direzione: Via V. Veneto 137/11
16018 Mignanego
Cell. 328.2020805
redazionequi@gmail.com

Annunci

Il Comune di Sant’Olcese aderisce al Progetto Stavoltavoto

La Giunta ha deliberato l’adesione al progetto Stavoltavoto-GenovaMetropoli, promosso dall’Unione europea e dalla Città Metropolitana di Genova. Di che cosa si tratta?

Il prossimo 26 maggio 2019 si voterà, oltre che per le Elezioni comunali, anche per quelle europee. Il Parlamento Europeo ha attivato la campagna stavoltavoto.eu, attraverso la quale intende creare nei territori una rete di cittadini interessati a essere coinvolti attivamente sul tema delle prossime elezioni. L’obiettivo della campagna istituzionale è quello di realizzare, entro marzo 2019, occasioni di sensibilizzazione che favoriscano l’affluenza al voto e che accompagnino gli elettori verso una scelta consapevole, anche attraverso la collaborazione delle istituzioni.

La Città Metropolitana di Genova, quale ente di coordinamento dell’intero territorio metropolitano ha inteso quindi di farsi promotrice del progetto denominato appunto ‘Stavoltavoto-GenovaMetropoli’, che punta a coinvolgere attivamente tutti i Comuni metropolitani, per sensibilizzare l’intera comunità alle Elezioni Europee, anche attraverso una capillare informazione sugli strumenti del Parlamento europeo e favorire, così, un dibattito pubblico ampio e libero. Il progetto ‘Stavoltavoto-GenovaMetropoli’ prevede azioni digitali di disseminazione istituzionale sul territorio, con il supporto del Centro di Informazione Europe Direct Genova.

Quando si parla di partecipazione, di dibattito libero, di trasparenza e di dialogo, il Comune di Sant’Olcese c’è.

Frana di Beleno: arriva il contributo regionale

Ci siamo. La Giunta regionale ha deliberato il finanziamento di parte dei fondi richiesti dal Comune per il consolidamento della frana di via Amendola. Lo ha comunicato oggi l’assessore competente, specificando i termini dei 27 interventi sulla viabilità di tutta la Liguria, danneggiata dagli eventi alluvionali che si sono succeduti dal 2014 al 2017.

Un risultato importante, che arriva in ritardo anche per i numerosi eventi negativi che hanno caratterizzato la storia della nostra Regione nel 2018. Un contributo di 100 mila euro che certamente risulterà decisivo per il completamento di quel tratto di strada, dopo che il Comune si era esposto con fondi propri sia nella fase progettuale che nei primi lavori, messi in campo per non peggiorare la situazione del versante. Una tenacia che alla fine è stata premiata.

Per leggere il comunicato stampa completo clicca qui. Di seguito lo stralcio del prospetto di delibera che assegna ufficialmente i fondi a Sant’Olcese.

On-line il nuovo sito ufficiale del Comune di Sant’Olcese

Un altro degli obiettivi scritti nel programma è stato portato a termine: dotare il Comune di un sito ufficiale moderno e rispondente alle esigenze ed ai parametri della pubblica amministrazione. “Dopo una fase di progettazione e sperimentazione, abbiamo finalmente deciso di partire con la messa in campo di questo nuovo strumento che, anche se ancora acerbo e sicuramente perfettibile, offre ai cittadini un modo nuovo di accedere alle informazioni istituzionali ed ai dipendenti un accesso più semplice e funzionale per mettere on-line i contenuti delle proprie aree di competenza”, ha detto a proposito Enrico Trucco, assessore ai servizi informativi, che ha seguito il processo di aggiornamento del portale, un altro piccolo passo nell’innovazione dell’Ente.

Viva Sant’Olcese!

Un weekend all’insegna dei festeggiamenti.

Si sono svolte infatti questo fine settimana le celebrazioni per la festa del Nostro santo patrono, Sant’Olcese.

Grande partecipazione domenica mattina, alla presenza del Nostro sindaco, della Sua squadra e delle associazioni del territorio, per la funzione solenne presieduta da Monsignor Carlo Canepa.

Un momento particolarmente sentito e partecipato, reso ancor più bello dalla performance del coro di Sant’Olcese. Straordinari.

Ancora una volta dunque, i santolcesini hanno dimostrato il loro affetto e dedizione a Sant’Olcese. Ma non avevamo dubbi.

Al prossimo anno!

Quarant’anni dal delitto di Guido Rossa, Mattarella a Genova per il ricordo

Il Capo dello Stato, Sergio Mattarella è arrivato questa mattina a Genova, per commemorare la figura di Guido Rossa, l’operaio e sindacalista ucciso dalle Brigate Rosse quarant’anni fa.

È la quarta visita del Presidente della Repubblica alla città in un anno, dopo quelle al Gaslini, per le esequie delle vittime del ponte Morandi, al Salone Nautico.

Moltissime le Amministrazioni presenti, il Comune di Sant’Olcese è stato rappresentato dal nostro Vice Sindaco Sara Dante, mentre il Sindaco ha preferito continuare a seguire in Comune e sul territorio l’evolversi della situazione meteo.

Tra i tanti interventi, ci piace sottolineare quello del segretario della Camera del lavoro metropolitana Ivano Bosco, che ha ricordato Eros Cinti, l’operaio morto nedì in Ansaldo Energia, conosciuto da tutti noi come ex dirigente del Sant’Olcese Calcio.

“Incidenti del genere non devono ripetersi. – ha detto Ivano Bosco – Ogni giorno in Italia 3 persone non tornano a casa dal lavoro. Finiamola di parlare di tragica fatalità, la vita delle persone deve venire prima del profitto. Alcune normative inserite in legge di stabilità vanno nel senso opposto”.

Tornando a Guido Rossa, un uomo che ha sempre promosso nella sua vita spirito di servizio, impegno sociale, sindacale e politico, ecco la scritta che compare sulla targa, scoperta alla presenza di Mattarella:

“Contro ogni terrorismo, unità fratellanza e accoglienza fra tutti i lavoratori senza distinzione di provenienza, di religione e nazionalità. In occasione della visita del Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella, la rappresentanza sindacale unitaria a nome dei lavoratori di ArcelorMittal Genova pone questoricordo in memoria del compagno della Fiom Guido Rossa barbaramente ucciso dalle Brigate Rosse il 24 gennaio 1979”.

Progetto over 60: l’assessore Berrino in visita a Sant’Olcese

Si è svolta venerdì scorso in Val Polcevera, nelle sedi dei comuni di Serra Riccò, Sant’Olcese e Campomorone, la prima delle quattro giornate di incontri nelle quattro province liguri dell’assessore al lavoro Gianni Berrino con alcuni dei comuni aderenti al progetto Over 60.

“Lo scopo – ha detto Berrino – è una verifica a campione del grado di soddisfazione degli amministratori e soprattutto dei lavoratori coinvolti. Abbiamo ricevuto valutazioni molto positive delle esperienze avviate, che speriamo di poter rifinanziare per i prossimi anni. Per i piccoli comuni è una vera risorsa la collaborazione di persone che, per quanto non più giovani, hanno competenze da offrire alla loro comunità e motivazioni che non è scontato trovare sempre; per i lavoratori è una occasione preziosa per rimettersi in gioco e avvicinarsi attivamente alla pensione”.

Il Progetto Over 60, nato nel 2017 come linea particolare del piano Over 40, è rivolto ai disoccupati oltre i 60 anni di età che non percepiscono alcun ammortizzatore sociale. Sono lavoratori che possono vantare spesso esperienze e competenze spendibili, ma nella situazione attuale del mercato del lavoro hanno grandi difficoltà a trovare un nuovo impiego.

“Lo stanziamento iniziale era di 564.000 euro – spiega Berrino – per comuni, consorzi ed enti parco che avessero fatto richiesta di apertura di un cantiere scuola lavoro over 60. La risposta ci ha sorpresi: ci siamo ritrovati sommersi di richieste per un valore di 1.700.000 euro di coperture necessarie. Un vero e proprio grido di aiuto da parte dei disoccupati delle fasce più deboli, una richiesta che non potevamo non ascoltare. Con tutta la fatica immaginabile per trovare spazio nel bilancio regionale, siamo riusciti a ottenere un ulteriore stanziamento che ci ha permesso di finanziare tutti i progetti ritenuti ammissibili”.

Attualmente il piano over 60 riguarda 177 persone che lavorano per almeno un anno, 15 giorni al mese, per 750 euro. Sono stati finanziati 81 progetti, ripartiti tra tutte e quattro le province, per un finanziamento totale di 1.711.800,00 euro. Nel dettaglio, 24 progetti sono stati avviati nell’area metropolitana di Genova, 28 in provincia di Imperia, 20 in provincia di Savona, 9 nella provincia della Spezia. Nella foto, l’assessore con il vice sindaco e i due nostri valenti collaboratori Pierfranco “Dodi” e Danilo.

Navette per studenti: da lunedì variazioni nelle corse

A seguito del lavoro svolto dal tavolo per l’emergenza scuola, coordinato dal MIUR e Regione Liguria, è stata condotta una rimodulazione degli orari delle navette ATP, tenendo conto di un monitoraggio dell’effettivo uso del servizio e dell’attenuazione delle criticità di traffico dovute alle misure adottate nel mese di dicembre.

Si informa dunque la cittadinanza che, a decorrere da lunedì 7 gennaio 2019, il servizio “navetta RIPARTIAMO DALLA SCUOLA” linea S4, tratta da Sant’Olcese Chiesa verso valle subirà le seguenti modifiche:

– la prima corsa partirà delle 6:15 per Bolzaneto FS (arrivo ore 6.45);

– la seconda corsa partirà alle 6.40 per Bolzaneto FS (arrivo ore 7.20).

Le corse di rientro sono operative ai seguenti orari : 13:20 – 13:55 – 14:20 – 14:55 – 15:20 16:00.

Alcune navette saranno sostituite dalle corse Atp che gli studenti delle scuole superiori potranno utilizzare gratuitamente.

Qui e non solo: il primo Natale senza il ponte

E’ in edicola il numero di Natale di “Qui e non solo dintorni”: ecco i principali argomenti di interesse comunale che troverete in questo numero.

Non si può non partire dalle analisi sul fatto che ha segnato tutta la città: interrogativi del primo Natale senza Ponte Morandi, con demolizione e ricostruzione sullo sfondo e disagi della Valpolcevera in primo piano.

Si prosegue con argomenti più leggeri, come è giusto che sia. Ed eccola, come sempre, la scuola di giornalismo della scuola Ada Negri di Manesseno; un po’ di amarcord per i dieci anni di questa bellissima iniziativa del Comune: “il nuovo giornalismo nasce a Manesseno”, si legge. Sant’Olcese centro del mondo? Beh non sarebbe una novità.

Mentre qualche pagina prima si celebrano i giovani amministratori Federico Romeo e Armando Sanna, ecco che, nell’articolo dedicato al nostro Comune, si torna a parlare delle “grandi opere” in corso: lavori sulle aree ex-Garaventa, palazzetto, campo sportivo di Manesseno. E anche della nuova appetibilità delle aree industriali della parte bassa della valle, che si sta popolando sempre più di aziende e lavoratori, sia nel nostro Comune sia nelle zone limitrofe. Questo significa opportunità di lavoro per i cittadini e per i commercianti, anche se, ovviamente, presenta anche un certo disagio in più per il traffico e la vivibilità della zona. Il Comune, anzi i Comuni, lavorano per conciliare le esigenze di tutti. Impossibile? Beh, diciamo che, nonostante i commenti che si leggevano qualche anno fa, Manesseno è molto più bella, vivibile ed attraente oggi di quanto non lo fosse prima. E, dal punto di vista della pianificazione urbanistica, si ricomincia a parlare del ponte di Mainetto, uno di punti principali del nuovo PUC, che potrebbe togliere il traffico pesante da via Don Luigi Sturzo, rendendo questa parte di Manesseno, la via dello sport, del parco, della scuola, dei numerosi negozi e ristoranti, decisamente più bella e sicura.

Spazio anche al progetto di Cisef, la cooperativa sociale che ha appena siglato una convenzione con il Comune per l’utilizzo degli spazi di Arvigo per nuovi ed importanti servizi sul nostro territorio: 37 dipendenti, un impegno dedicato ai servizi educativi e formativi soprattutto rivolti a minori e disabili, oltre a chi cerca lavoro.

Infine, a Natale non si può non parlare di feste. Luminarie, uno sforzo del Comune per sentirsi ancora di più comunità, E, naturalmente, l’impareggiabile calza della befana: obiettivo 40 metri! AUGURI!

Per approfondire questi e gli altri temi abbonati al magazine, al costo annuale di 14 euro.

Per ulteriori informazioni:

Direzione: Via V. Veneto 137/11
16018 Mignanego
Cell. 328.2020805
redazionequi@gmail.com

Gli auguri di fine mandato

Ed eccoci qui, quasi alla fine del nostro cammino insieme. Come l’anno scorso Sindaco ed Assessori hanno voluto unire gli auguri di buon Natale e di un felice 2019 ad un piccolo calendario che ci accompagnerà nell’anno nuovo, in distribuzione a tutte le famiglie.

Nell’opuscolo questa volta troverete solo i nostri auguri: per il consuntivo di questi cinque anni passati insieme lo racconteremo alla fine, negli incontri nelle frazioni che programmeremo per la prossima primavera.

La pubblicazione, autofinanziata da Sindaco ed assessori, è anche scaricabile a questo link.

Aree Ex-Garaventa: missione quasi compiuta

Nelle foto è documentato lo stato di avanzamento dei lavori nelle aree ex-Garaventa in frazione Torrazza, acquisite definitivamente dal Comune dopo una lunghissima ma fruttuosa trattativa. Come si può vedere, è stata approntata sulle parti nuove un’asfaltatura provvisoria: la posa definitiva è prevista come ovvio in primavera,  e coinvolgerà anche altre zone di tutto il territorio. Prossimi passi: installazione del Guard Rail di protezione e rimozione delle vecchie installazioni di illuminazione pubblica. Non dimentichiamo che la parte più importante, vale a dire la messa in sicurezza idrogeologica è stata terminata. Prima di Natale il Led arriverà a San Bernardo  (bianco nella periferia, giallo nel cuore del borgo), a impreziosire una zona già illuminata dallo splendido presepe contadino.