La corsa continua! Con Rosanna Toscano!

Rosanna Toscano

Ciao a tutti, mi chiamo Rosanna Toscano, sono nata a Genova ho 39 anni e vivo nel nostro bellissimo comune da oltre 10 anni.
Sono laureata in Scienze della Formazione, attualmente mi occupo di Selezione del Personale per un importante gruppo bancario e da cinque anni sono mamma di una splendida bambina.

Il passaggio dalla città alla piccola frazione di Trensasco mi ha permesso di apprezzare uno stile di vita diverso, fatto innanzitutto di rapporti sinceri con le persone, all’interno di una comunità coesa dove la solidarietà non è un concetto astratto ma diventa aiuto reciproco e voglia di costruire insieme un ambiente in cui vivere meglio. Con questo spirito ho iniziato l’attività di volontariato presso l’ARCI del mio paese con l’obiettivo di avvicinare sempre di più le famiglie alle attività associative della nostra realtà.

Creare un luogo dove “c’è spazio per tutti”, dove gli anziani possono insegnare le tradizioni ai nostri bambini, dove è possibile divertirsi con cose semplici, dove non serve essere “ricchi e affermati” perché il sorriso e la voglia di stare insieme sono le uniche cose richieste: questi valori, in cui credo fermamente, mi hanno spinta verso l’impegno associativo dalla cui esperienza nasce oggi la volontà di raccogliere la sfida di candidarmi alle prossime elezioni.

In questi 5 anni vedere, giorno dopo giorno, come Armando e la sua squadra siano riusciti a proporre soluzioni concrete, migliorando la vita quotidiana di noi cittadini, mi ha persuasa che amministrare bene non è un’utopia ma una strada percorribile, grazie all’impegno e all’amore per il proprio territorio.

E quindi eccomi qua, pronta a mettere in gioco competenze, determinazione ed entusiasmo per proseguire insieme a voi questo importante percorso di sviluppo, consapevole delle difficoltà ma anche fiduciosa di poterci riuscire, perché come disse il grande Dario Fo “Come esistono oratori balbuzienti, umoristi tristi, parrucchieri calvi, potrebbero esistere benissimo anche dei politici onesti”

Annunci

I due Candidati Sindaco incontrano gli studenti

Armando con i ragazzi del corso di giornalismo

Prima importante uscita pubblica per i due Candidati Sindaco che hanno ufficializzato la propria candidatura alle Amministrative 2019: Armando Sanna e Patrizia Altobelli.

La campagna elettorale si apre quindi ufficialmente nel modo migliore, con la giornata di interviste dei ragazzi protagonisti della scuola di giornalismo. Moderatore, naturalmente Gilberto Volpara.

Un bell’inizio, che sarà sicuramente caratterizzato da molto interesse per la comunità e da domande mai scontate o banali. Facile prevedere i temi più caldi: raccolta differenziata, cultura e, ovviamente scuola. Appuntamento per gli studenti questa mattina alle 10 presso la scuola primaria Ada Negri di Manesseno, in attesa di altri confronti e, forse, di altri candidati.

 

La corsa continua! Con Simone Giacobbe!

Simone Giacobbe

Mi chiamo Simone Giacobbe, sono nato a Genova l’8 novembre 1986 e da sempre vivo ed abito a Comago.

Mi sono Laureato nel 2011 presso l’Università degli Studi di Genova con il massimo dei voti, conseguendo il titolo di Dottore Magistrale in Ingegneria delle telecomunicazioni, coltivato però una forte passione per la medicina, il primo soccorso e le attività in abito sociale.
Infatti, nel 2002, ho iniziato a prestare servizio volontario come milite presso la Pubblica Assistenza Croce D’Oro Manesseno, diventando nel 2006 membro del Consiglio di Amministrazione ricoprendo il ruolo di Segretario. All’interno dell’associazione sono anche il responsabile della formazione, qualifica ottenuta grazie al conseguimento dei titoli di docente e formatore presso il 118 Genova Soccorso e l’ANPAS Liguria. Attualmente organizzo e tengo corsi per il rilascio dell’autorizzazione all’uso del DAE (Defibrillatore SemiAutomatico Esterno).

Da Ingegnere, ho maturato un’esperienza quinquennale in importanti aziende del settore, come Costa Crociere, Bombardier e Selex Elsag, ricoprendo prevalentemente ruoli di carattere tecnico commerciale che mi hanno consentito di specializzarmi nella gestione del cliente e nei processi di vendita.

Nel febbraio 2015 sono riuscito ad unire le mie passioni alle mie competenze diventando il direttore del Centro Odontoiatrico Vullo di Serra Riccò (GE). Qui mi occupo di tutti i processi aziendali, dalla gestione delle risorse umane al marketing, dal controllo di gestione al rapporto con i fornitori; ma soprattutto affianco il paziente durante tutto il suo percorso di cure.

L’esperienza lavorativa come Dental Office Manager mi hanno portato a collaborare anche con l’azienda veronese SERIMEDICAL, per la quale offro consulenze presso gli studi dentistici in tutta Italia e dirigo corsi di formazione in area management, comunicazione e vendite.

La forte partecipazione attiva nel volontariato, la presenza in tutti gli eventi di protezione civile ai quali il nostro comune è stato chiamato negli ultimi 16 anni, il desiderio di creare un gruppo attivo di persone, giovani e meno giovani, unite nello spirito della solidarietà e nell’aiuto reciproco, l’impegno non solo durante i momenti difficili delle allerte meteo ma nella realtà quotidiana nel nostro territorio, mi hanno permesso di capire quanto io tenga al nostro Comune e alla sua collettività.
Ho quindi deciso di mettere a disposizione le mie competenze e le mie energie per rendere il nostro Comune una realtà ancora più sicura, rinforzando i programmi di protezione civile e quelli di prevenzione, tutela e salvaguardia del territorio.

Primarie PD 2019: il voto a Sant’Olcese

Riceviamo e pubblichiamo dal circolo Pd di Sant’Olcese.

A tutti gli iscritti e ai simpatizzanti.

RISULTATI DEL VOTO A SANT’OLCESE

VOTANTI 163

ROBERTO GIACHETTI: 10
MAURIZIO MARTINA: 36
NICOLA ZINGARETTI: 117

Grazie della partecipazione.

La segreteria del Circolo

Domenica si vota per le primarie Pd

Riceviamo e pubblichiamo dal circolo Pd di Sant’Olcese.

Domenica 3 marzo, dalle ore 8.00 alle ore 20.00, si terranno in tutta Italia le primarie del Partito Democratico per scegliere il segretario nazionale del PD e i membri dell’Assemblea nazionale.

I candidati in corsa sono Maurizio Martina, Nicola Zingaretti e Roberto Giachetti.

A questo link sono disponibili tutte le informazioni necessarie per votare e l’elenco dei seggi e delle sezioni elettorale corrispondenti di Genova e provincia. Per Sant’Olcese si vota nella sede del Circolo, via don Luigi Sturzo.

Qui e non solo: carnevale, concorsi e naturalmente … elezioni

E’ in edicola il nuovo numero di “Qui e non solo dintorni”: protagonisti il ritorno del carnevale a Sant’Olcese, i concorsi che il Comune sta mettendo in campo per questo 2019 e, naturalmente, l’argomento elezioni.

A questo proposito, non vogliamo anticipare nulla ma, anche se nessuno degli avversari che avevano sfidato Armando nel 2014 è ancora uscito allo scoperto, un nome fa timidamente capolino in queste pagine. Vedremo se qualcuno ufficializzerà la propria candidatura nei prossimi giorni, per ora a Sant’Olcese è calma piatta.

Cambiando argomento, molto interessante la pagina dedicata al nostro Comune, con le sempre puntuali analisi delle iniziative e degli eventi santolcesini; da seguire con attenzione anche l’intervista dei ragazzi della scuola di giornalismo alla professoressa Marilena Lizzi, 40 anni di insegnamento e ancora tanta voglia.

Per approfondire questi e gli altri temi abbonati al magazine, al costo annuale di 14 euro.

Per ulteriori informazioni:

Direzione: Via V. Veneto 137/11
16018 Mignanego
Cell. 328.2020805
redazionequi@gmail.com

Progetto Stavoltavoto: nasce la Citizens’ App

Lo sapevi che puoi avere l’Europa nel palmo della tua mano? la Citizens’ App è una nuova applicazione mobile, progettata dal Parlamento europeo, per aiutare i cittadini a scoprire ciò che l’UE ha fatto, sta facendo e intende fare. Con uno sguardo alle prossime elezioni europee, la Citizens’ App consente a tutti, ovunque, di verificare i risultati raggiunti dall’UE, i lavori in corso, gli obiettivi futuri e di spiegare il ruolo del Parlamento europeo. L’applicazione dà accesso a informazioni e iniziative organizzate per argomento e per località. Può essere personalizzata ed è disponibile in ventiquattro lingue.

Il link per scaricarla lo trovi anche sul portale Stavoltavoto GenovaMetropoli, sviluppato da Città Metropolitana di Genova disponibile all’indirizzo stavoltavoto.cittametropolitana.genova.it , un’iniziativa promossa con il sostegno, tra gli altri, del Comune di Sant’Olcese.

Il Comune di Sant’Olcese aderisce al Progetto Stavoltavoto

La Giunta ha deliberato l’adesione al progetto Stavoltavoto-GenovaMetropoli, promosso dall’Unione europea e dalla Città Metropolitana di Genova. Di che cosa si tratta?

Il prossimo 26 maggio 2019 si voterà, oltre che per le Elezioni comunali, anche per quelle europee. Il Parlamento Europeo ha attivato la campagna stavoltavoto.eu, attraverso la quale intende creare nei territori una rete di cittadini interessati a essere coinvolti attivamente sul tema delle prossime elezioni. L’obiettivo della campagna istituzionale è quello di realizzare, entro marzo 2019, occasioni di sensibilizzazione che favoriscano l’affluenza al voto e che accompagnino gli elettori verso una scelta consapevole, anche attraverso la collaborazione delle istituzioni.

La Città Metropolitana di Genova, quale ente di coordinamento dell’intero territorio metropolitano ha inteso quindi di farsi promotrice del progetto denominato appunto ‘Stavoltavoto-GenovaMetropoli’, che punta a coinvolgere attivamente tutti i Comuni metropolitani, per sensibilizzare l’intera comunità alle Elezioni Europee, anche attraverso una capillare informazione sugli strumenti del Parlamento europeo e favorire, così, un dibattito pubblico ampio e libero. Il progetto ‘Stavoltavoto-GenovaMetropoli’ prevede azioni digitali di disseminazione istituzionale sul territorio, con il supporto del Centro di Informazione Europe Direct Genova.

Quando si parla di partecipazione, di dibattito libero, di trasparenza e di dialogo, il Comune di Sant’Olcese c’è.

Elezioni europee: l’esercizio del voto per i cittadini europei residenti in Italia

In occasione delle prossime elezioni del Parlamento Europeo, che in Italia si svolgeranno tra il 23 maggio e il 26 maggio 2019, i cittadini dell’Unione Europea residenti in Italia, che volessero esercitare il diritto di voto per il membri del Parlamento Europeo spettanti all’Italia, devono presentare al Sindaco del Comune di residenza domanda di iscrizione nell’apposita lista aggiunta entro il 25 FEBBRAIO 2019.

L’istanza non deve essere presentata dai cittadini dell’Unione che siano stati già iscritti nella lista aggiunta in occasione delle precedenti elezioni europee e che non abbiano revocato tale iscrizione.

Clicca qui per leggere la notizia e scaricare il modulo dal nostro sito ufficiale.

Qui e non solo: fa capolino l’argomento elezioni

Quattro comuni su cinque al voto nella prossima primavera. E anche nel bimestrale di vallata, in edicola in questi giorni, si comincia a parlarne. Qualche nome, nulla di nuovo … Tutto sembra fermo ma non lo è: nella ex nuova politica ma anche nella nostra squadra si comincerà presto a ragionare sul futuro.

Intanto si continua a lavorare, e “Qui” ne è testimone: rivi, raccolta rifiuti, mercatini di Natale. Il tutto nelle difficoltà enormi provocate dal crollo del ponte e anche dai mancati finanziamenti del bando periferie. E il tutto è andato in stampa prima di questa allerta, a seguito della quale abbiamo già qualche decina di migliaia di euro di somme urgenze, mentre continuiamo ad aspettare alcuni finanziamenti regionali (vedi Beleno) sempre differiti a causa di priorità che cambiano continuamente. E non parliamo del decreto Genova, ben rappresentato dalla barchetta di carta su cui naviga il Sindaco Bucci.

Meglio allora concentrarsi così sulle note liete: l’appuntamento del 24 novembre con la festa per i neo diciottenni con la consegna di una copia della Costituzione italiana presso il centro socio culturale del Comune: ne parleremo. Giovani e costituzione, speranze di questi tempi bui ….

Per approfondire questi e gli altri temi abbonati al magazine, al costo annuale di 14 euro.

Per ulteriori informazioni:
Direzione:

Via V.Veneto137/11
16018 Mignanego
Cell.328.2020805

redazionequi@gmail.com

La “nostra” Valentina confermata Sindaco di Sestri Levante

A Sestri Levante tempi di matrimoni e … di elezioni. Stamattina il saluto degli sposini al primo cittadino Valentina Ghio, confermata nella tornata elettorale di ieri. Una vittoria netta, senza ballottaggio. Segno che chi lavora bene viene premiato, nonostante il momento difficile per la nostra area politica. Vittoria che ci permetterà di proseguire la collaborazione con il Comune rivierasco, con il quale condividiamo il Segretario comunale.

Angelo Giulio Torti eletto Presidente del Consorzio Villa Serra

Angelo Giulio Torti

Arriva la comunicazione ufficiale dal sito del Consorzio Villa Serra. Il Consiglio di amministrazione, composto da 3 consiglieri designati dal Comune di Genova e di uno a testa per Sant’Olcese e Serra Riccò, si è espresso per l’elezione di Torti al ruolo di Presidente del sodalizio. Buon lavoro.

Tessera elettorale: siete in regola per votare? 


Quasi alle spalle i gravi problemi legati all’allerta? Speriamo di si, anche se le temperature di stanotte non escludono altri problemi. Neanche il tempo di rifiatare, ed ecco il week end caldo delle elezioni, che impegnerà ancora una volta le nostre strutture non certo numerose.

Nonostante le informazioni che circolano a livello nazionale, ci arrivano molte richieste di chiarimenti sul funzionamento della macchina elettorale santolcesina. Prendiamo spunto dalla rete (quotidiano.net) per riassumere un po’ i concetti principali.

Intanto ricordiamo che l’ufficio elettorale sarà aperto per tutta la durata delle consultazioni, dalle 7 alle 23 di domani domenica 4 marzo 2018.

Buona lettura, e buon voto!

Una delle domande tipiche dell’elettore è: cosa fare se si è smarrita la tessera elettorale, oppure se non ha più caselle vuote per la certificazione del voto avvenuto? E in caso si cambi residenza o abitazione?

Smarrimento o furto tessera elettorale.

In caso di tessera elettorale smarrita, è necessario ottenere un duplicato, altrimenti non potrete recarvi al seggio a votare. Innanzitutto, occorre effettuare la denuncia di smarrimento che può essere presentata presso i carabinieri o la polizia. Secondo una recente sentenza del Consiglio di Stato, la denuncia può essere depositata anche presso la polizia municipale. Subito dopo, ci si dovrà recare in Comune, all’Ufficio elettorale, per ottenere il duplicato della tessera. Insieme alla richiesta, andrà esibita anche la denuncia di smarrimento. L’elettore deve poi compilare una “dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà” (chiamata anche autocertificazione) al momento della stampa del duplicato che, di norma, viene rilasciato immediatamente.

L’interessato può delegare al ritiro del duplicato anche un altro soggetto (per esempio un familiare) che deve presentarsi in Comune con un proprio documento d’identità valido; una fotocopia del documento di identità del soggetto delegante; una procura in carta semplice sottoscritta da quest’ultimo e il modulo di richiesta della scheda, compilato e firmato sempre dal delegante.
Deterioramento o esaurimento degli spazi della scheda elettorale

La tessera elettorale è gratuita e permanente, può essere utilizzata finché non vengano esauriti i 18 spazi disponibili e deve essere usata in occasione di ogni elezione o referendum. Nel caso di deterioramento o esaurimento degli spazi per la certificazione dell’esercizio di voto, alla richiesta di duplicato al Comune di residenza occorre allegare la tessera deteriorata o quella precedente.

Cambio di residenza o abitazione

La tessera elettorale viene, di norma, spedita all’elettore al suo indirizzo di residenza dal Comune. Questo avviene nel momento di compimento dei 18 anni da parte dell’elettore e nel caso di trasferimento di residenza da un Comune a un altro. Il Comune di nuova iscrizione nelle liste elettorali provvederà a inviare una nuova tessera al domicilio dell’elettore, previo ritiro di quella vecchia già in suo possesso. Se il documento non dovesse pervenire, l’interessato può recarsi personalmente presso gli uffici dell’amministrazione comunale e chiedere l’originale.
Se, invece, l’elettore cambia abitazione (ma rimane sempre nello stesso Comune), riceverà un tagliando di aggiornamento da applicare sulla tessera. Se non ha ancora ricevuto la tessera elettorale al proprio domicilio, può recarsi all’Ufficio elettorale del comune di residenza e ritirarla, presentando un documento di riconoscimento.