Un modo per rimanere uniti: episodio 2!

E’ in rete il secondo episodio della nostra rubrica, che abbiamo pensato per mantenere vivo il nostro spirito di comunità, in questo momento difficile. Dopo Stefano “Gadda” Gadaleta, è la volta di Francesco Sacchini, che ci racconta la storia della Festa di S.Lorenzo a Casanova: buon ascolto!

Continuate a mandarci le vostre storie: un breve video, un vocale, un’intervista, un testo, per raccontare la nostra Sant’Olcese e le sue frazioni: leggende, aneddoti, detti, personaggi, avventure, storie divertenti, anche paradossali.

L’indirizzo è: letuestoriedisanto@gmail.com

#distantimavicini # santolcesando

Un modo per rimanere uniti!

In questi giorni difficili per tutti, ognuno di noi deve affrontare le limitazioni che hanno cambiato le nostre abitudini.

Tra tutte, lo stare insieme che tanto caratterizza la nostra comunità, quel confronto quotidiano, fatto soprattutto di piccole cose, di momenti divertenti e di tradizioni. Ma #santolcesando no, non si ferma, non si può e non si deve fermare!

Abbiamo pensato che anche dalle nostre case, dai nostri giardini possiamo mantenere vivo il nostro spirito di comunità.

E ci è venuta questa idea: perché non condividere quelle “storie di paese” che caratterizzano il nostro territorio?

Se non possiamo raccontarcele nei nostri bar, nei nostri circoli, nelle nostre associazioni, nelle nostre piazze (torneremo a farlo, con ancora più piacere di prima), perché non farlo in maniera originale per ridere o riflettere insieme, per mantenere e trasmettere la nostra cultura, del paese che amiamo?

Vi chiediamo di inviarci un breve video, un vocale, un’intervista, un testo, per raccontare la nostra Sant’Olcese e le sue frazioni: leggende, aneddoti, detti, personaggi, avventure, storie divertenti, anche paradossali.

Inviateci le vostre storie scrivendo a

letuestoriedisanto@gmail.com

E per iniziare il nostro “Gadda” ci racconta la storia del vescovo Olcese e dell’orso domato.

Buon ascolto!

#distantimavicini # santolcesando

Auguri a tutte le donne!

mimosa

Anche in questa domenica particolare, di un momento particolare, vogliamo dedicare a tutte le donne un augurio speciale. Avremmo voluto celebrare questa giornata in altro modo, lo facciamo così, con le frasi del nostro Presidente, ricordando l’importanza delle donne nella nostra società, ora più che mai.

L’Amministrazione comunale

“Rivolgo, anzitutto, un pensiero riconoscente alle donne – e sono tante – che si stanno impegnando negli ospedali, nei laboratori, nelle zone rosse per contrastare la diffusione del virus che ci preoccupa in questi giorni lavorano in condizioni difficili, con competenza e con spirito di sacrificio. Con la capacità esemplare di sopportare carichi di lavoro molto grandi. A loro, in special modo, desidero dedicare questa importante giornata”.

“Da tanto tempo le donne, in tutto il mondo, sono protagoniste di importanti progressi sociali e culturali”.

“In numerose occasioni e in diversi ambiti sono state motori del cambiamento. Vorrei inoltre sottolineare come le donne contribuiscano, in misura particolare, a cogliere il valore universale e concreto del dialogo, della solidarietà, della pace”.

“Sostenere e rispettare la condizione femminile, ascoltare le donne vuol dire, in realtà, rendere migliore la nostra società per tutte e per tutti”

Sergio Mattarella

 

È nato il Comitato MangiaForte!

Lunedì 24 febbraio è nato il Comitato MangiaForte!

Perchè farne parte?

Attraverso il comitato si vuole concretizzare ed ampliare le attività svolte in questi anni, coinvolgendo tutti i diversi settori che caratterizzano MangiaForte:

– Sostegno del patrimonio dei forti di genova
– Manutenzione e pulizia dei sentieri
– Promozione dei prodotti enogastronomici locali
– Attenzione al sociale e collaborazione con la band degli orsi dell’ospedale gaslini, associazioni
– Arte e cultura
– Ecologia

ISCRIZIONI APERTE A TUTTI!

MangiaForte 2020 più ricca che mai!

Sta arrivando il nuovo Comitato MangiaForte! La macchina organizzativa è già partita. Ecco quello che si legge sulla pagina Facebook ufficiale della manifestazione.

“Pensavate ci fossimo dimenticati del più importante appuntamento del 2020 lungo i sentieri dei Forti di Genova e dell’antico acquedotto…In questi mesi abbiamo studiato e pensato come rendere ancora una volta nuova questa manifestazione giunta al suo quarto anno. Abbiamo deciso di ripartire proprio da qui, creando un nuovo Comitato aperto a tutti, all’interno del quale sarà possibile proporre, collaborare e fornire contribuiti sotto diversi aspetti.

MangiaForte sempre di più punterà a istinguersi come l’unico evento enogastronomico e culturale a tappe in quest’area, andando ad approfondire e migliorare quanto già realizzato in questi anni.
Tutto questo sarò possibile grazie al contributo di tutti voi.
Seguiranno tutti i dettagli.

Giornata della memoria 2020: domani il secondo atto

«Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario» (Primo Levi).

Dopo la bellissima manifestazione del 27 gennaio scorso, ricordiamo l’appuntamento di domani con “La Tessitura della Memoria”, organizzata dal Comune di Sant’Olcese insieme alle Associazioni di Volontariato del Territorio, i ragazzi della Scuola media, il Consiglio Comunale dei Ragazzi, il Circolo PD, lo SPI-CGIL, l’ANPI, la Consulta Giovanile, l’AICCRE e la Comunità Ebraica.

Un appuntamento per il quale l’amministrazione rinnova l’invito, riportando le parole di uno dei graditi ospiti, Donatella Alfonso, che ritorna un’altra volta a Sant’Olcese: “Grazie di volerci così bene, a noi e a #DestinazioneRavensbruck! Domani, giovedì, appuntamento a Sant’Olcese: anche una fiaccolata, e spero tante persone e tanti giovani, ad accompagnare la presentazione onorando il #GiornodellaMemoria”.

 

Carrossezzu 2020 in rampa di lancio!

Anche nel 2020 grandi e piccini sono invitati nuovamente a mascherarsi. Appuntamento per domenica 23 febbraio alle ore 14 presso la scuola dell’infanzia Luzzati di Arvigo! Il corteo attraverserà tutta Manesseno per arrivare al nostro parco di Villa Serra. Cominciate a pensare alle vostre maschere!

IN CASO DI MALTEMPO la manifestazione si svolgerà domenica 1° marzo.

Tutta la cittadinanza è invitata!

Forte Diamante: ora aiutateci a recuperarlo!

È questo l’appello del Sindaco che appare oggi sulle pagine de “Il Secolo XIX”. Un appello fatto da anni a tutti gli Enti a noi sovraordinati e al Comune di Genova, che annuncia inteventi sui forti del proprio territorio.

Il Diamante invece è a Sant’Olcese. Ovviamente un comune come il nostro non può permettersi senza aiuti superiori alcun intervento di restauro o di messa in sicurezza. Insomma, Genova è meravigliosa ma non bastano gli slogan, serve sedersi ad un tavolo tutti insieme. Sindaco metropolitano, Governatore, Ministro, alziamo il ritmo, noi ci siamo!

L’Europa è giovane, scegliamo l’Europa!

“Perché scegliere l’Europa?”
Ecco la domanda a cui, questa mattina, presso l’Auditorium di Villa Serra, hanno risposto alcuni convinti europeisti.

L’incontro, rivolto ai ragazzi della scuola media Ada Negri, era finalizzato alla scoperta dei valori Europei, con un analisi della storia da parte della Dott. Desi Slivar, segretaria AICCRE, delle possibilità che l’UE offre ai giovani con Pietro Adorni, studente Unige, e di quali benefici l’entrata nell’Unione abbia apportato agli stati membri con Dott. Roberto Salvarani, ex funzionario della Commissione europea; il tutto in una cornice di divertimento e spettacolo a cura di un gruppo di studenti della scuola teatrale “La quinta Praticabile”.

Il prossimo obiettivo è sicuramente quello di estendere questo tipo di eventi a tutta la cittadinanza di Sant’Olcese, per convincere, anche i più grandi, che l’Europa è un’istituzione giovane (quest’anno infatti ricorre il 70esimo della sua formazione) e quindi sotto molti aspetti è ancora da scoprire e che non possiamo non darle una possibilità!

Guarda le interviste de “La Polcevera” ai protagonisti della giornata, a cominciare dalla nostra Anna Guido, consigliera delegata alle politiche giovanili.

Sant’Olcese ci ha regalato tre giorni speciali

Sarà stata l’atmosfera della festa, molto sentita da noi santolcesini. Sta di fatto che i giorni passati sono stati davvero speciali. Un grazie a tutti coloro che si sono impegnati per l’organizzazione di queste giornate: la parrocchia, gli alpini, villa serra, i cori, i ragazzi della scuola e tutte le persone che hanno reso tutto davvero bellissimo. E oggi, dopo la festa, la riflessione per la giornata della memoria, con i giovani nuovamente protagonisti.

“Perché scegliere l’Europa”: un incontro con AICCRE e CCR

Il Comune di Sant’Olcese, l’Associazione italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa (AICCRE) ed il Consiglio comunale dei ragazzi sono lieti di invitare la popolazione all’incontro dal titolo “Perché scegliere l’Europa”, che si terrà il giorno venerdì 31 gennaio a partire dalle 10.30 presso l’auditorium di Villa Serra.

Di seguito il programma:

10.30: saluti del Sindaco Armando Sanna;

10.40:  breve storia dell’Unione europea – Desi Slivar Segretaria AICCRE

Confini e dogane : una storia lunga nel tempo

11.00: breve spezzone del film “ Non ci resta che piangere “

11.15: “Tutto da dichiarare” spettacolo teatrale della Quinta Praticabile

L’Unione europea e i progetti che hanno migliorato la vita dei cittadini:

11.30: i progetti europei – Roberto Salvarani già funzionario  Commissione europea

12.00: le opportunità dell’Ue per i giovani – Pietro Adorni – studente Università di Genova

12.15: videomessaggio dell’Europarlamentare Brando Benifei

12.20: conclusioni

Gli appuntamenti di oggi dedicati agli alpini

Dopo la giornata inaugurale dedicata ai ragazzi della scuola Ada Negri, si apre oggi ugualmente la mostrapresso l’auditorium di Villa Serra dedicata alla storia della guerra d’Africa, della prima guerra mondiale e ad un’impresa alpinistica di luminoso eroismo da parte del Battaglione Fenestrelle sul passo Sentinella.

Oggi pomeriggio alle ore 15.30 convegno dedicato alla conquista del passo sentinella. L’evento si sposterà poi a Sant’Olcese Chiesa con la messa in suffragio degli alpini andati avanti (ore 18) ed il concerto di canti alpini.(ore 20.30).

Partecipate numerosi!

Tutti i dettagli nel manifesto ufficiale.

Giornata della memoria 2020: due giornate per comprendere

«Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario» (Primo Levi).

Il Giorno della Memoria è una ricorrenza istituita con la legge n. 211 del 20 luglio 2000 dal Parlamento italiano che ha in tal modo aderito alla proposta internazionale di dichiarare il 27 gennaio come giornata in commemorazione delle vittime del nazionalsocialismo (nazismo) e del fascismo, dell’Olocausto e in onore di coloro che a rischio della propria vita hanno protetto i perseguitati.
Affinché la Memoria di questi fatti non sia cancellata dallo scorrere del tempo, il Comune di Sant’Olcese insieme alle Associazioni di Volontariato del Territorio, i ragazzi della Scuola media, il Consiglio Comunale dei Ragazzi, il Circolo PD, lo SPI-CGIL, l’ANPI, la Consulta Giovanile, l’AICCRE e la Comunità Ebraica organizzano due iniziative dedicate al ricordo e alla riflessione sulle tematiche della Memoria della Shoah.

LUNEDÌ 27 GENNAIO: “Inaugurazione Della Panchina Della Memoria “da parte del Sindaco e della Presidente del Consiglio Comunale dei Ragazzi;

GIOVEDÌ 6 FEBBRAIO: “La Tessitura della Memoria”, letture e riflessioni dal libro Destinazione Ravensbruck di Donatella Alfonso, Laura Amoretti e Raffaella Ranise.

La cittadinanza è invitata a partecipare. Di seguito la locandina dell’iniziativa.