Ferrovia Genova-Casella: ecco la nuova livrea per i 90 anni!

La ferrovia Genova Casella compie quest’anno 90 anni; un traguardo considerevole per il treno storico che, da quasi un secolo, porta genovesi e turisti alla scoperta delle tre valli, Bisagno, Polcevera e Scrivia, attraverso panorami mozzafiato.

In attesa di compiere gli anni il 1° settembre, la ferrovia si prepara cominciando dal look. Una nuova livrea celebrativa dedicata ai 90 anni vestirà alcune elettromotrici e carrozze del trenino, a partire dall’elettromotrice A12. Presentata oggi pomeriggio presso la stazione di Genova Piazza Manin, la nuova livrea vuole simbolicamente aprire le celebrazioni per il novantesimo della FGC, in attesa della grande festa che si celebrerà proprio il 1° settembre e che vedrà anche e soprattutto il nostro territorio protagonista, come lo è stato nel momento di salvare la ferrovia dalla chiusura.

Una nuova livrea realizzata su misura per una “vecchia signora” che in realtà è al passo con le più moderne tecnologie applicate al trasporto. In questi ultimi anni, infatti, la ferrovia Genova Casella si è trasformata grazie ai finanziamenti che Regione Liguria ha stanziato per il rinnovamento tecnologico dell’impianto, sia delle vetture sia della linea. Tutte le elettromotrici sono oggi dotate del Vigilante attivo, il sistema di sicurezza che verifica l’effettiva presenza vigile del macchinista, e del Simon, il Sistema di Monitoraggio Satellitare già applicato da AMT sul parco bus. I rallentamenti lungo linea sono diminuiti, tanto che oggi il tempo di percorrenza su tutta la tratta è inferiore all’ora.

I nuovi progetti già avviati riguardano: il revamping di 4 elettromotrici e l’adeguamento del deposito di Casella che, nel corso del 2020, diventerà la seconda officina della ferrovia. Inoltre, il Ministero dei Trasporti metterà a disposizione oltre 18 milioni di euro nell’ambito del “Piano nazionale sicurezza ferrovie non interconnesse”; questo finanziamento consentirà, in particolare per la ferrovia Genova Casella, di progettare e realizzare il nuovo sistema di controllo di sicurezza dell’esercizio ferroviario in presenza di eventuali gravi criticità.

La nuova livrea è caratterizzata dal logo retrò ispirato alla storia della ferrovia; il logo è stato realizzato e donato a Regione Liguria e ad AMT dalla società di Firenze STM Engeeniring, che sta eseguendo la progettazione del revamping di alcune macchine, compreso il locomotore storico 29.

(foto: Regione Liguria)

Annunci

Sentieri di carta: spaghetti letterari al Circolo ANSPI

Un nuovo incontro per l’iniziativa culturale “Sentieri di carta”.

Il tema? CIBO E LETTERATURA. Appuntamento al C. R. C. Anspi di Manesseno. Naturalmente, questa volta, davanti a un bel piatto di spaghetti.

Tutti i dettagli nel manifesto ufficiale.
Ricordatevi di prenotare!

Siamo ciò che mangiamo: 5 incontri per la scuola primaria

L’Istituto comprensivo di Serra Riccò e Sant’Olcese organizza 5 incontri della durata di 6 ore ciascuno sul tema “Siamo ciò che mangiamo”, rivolti agli alunni della scuola primaria nell’ambito del progetto PON “Competenze di cittadinanza globale” (classi III, IV, V).

I contenuti del progetto avranno la finalità di far conoscere i gruppi alimentari, comprendere l’importanza di corretti stili di vita, imparare a leggere le informazioni contenute sulle etichette dei cibi, imparare a conoscere e manipolare i cibi attraverso i sensi.

Gli incontri si svolgeranno presso la scuola primaria Matteotti di Manesseno nella settimana dal 17 al 21 giugno con probabile orario dalle 9 alle 15, e saranno tenuti da due esperti laureati in Scienza della Nutrizione Umana, iscritti all’albo dei dietisti. Le famiglie interessate a far partecipare i propri figli al progetto dovranno far pervenire l’adesione agli insegnanti di classe entro venerdì 29 marzo 2019, poi si terrà una riunione informativa ed in caso di esubero di iscrizioni si applicheranno i criteri definiti dal Collegio Docenti.

Scarica la domanda di adesione sul sito ufficiale dell’Istituto.

La pittura su ardesia: un evento creativo che nasce a Sant’Olcese

Riceviamo e pubblichiamo con piacere il comunicato stampa relativo all’evento di presentazione della Mostra e del libro/manuale “La pittura su Ardesia” che si terrà giovedì 14 marzo dalle 16:30 alle 18:30 presso la Sala Conferenza della Biblioteca De Amicis. Questo è infatti il primo evento creativo organizzato da Blue Monkey Studio, un’azienda recentemente insediatasi a Sant’Olcese.

La Mostra rimarrà visitabile fino a Domenica 7 Aprile negli orari di apertura della Biblioteca. Sabato 23 Marzo Laboratorio per bambini su prenotazione.

Blue Monkey Studio è in Via Camporsella 20, a Sant’Olcese www.bemystudio.com

Continua a leggere

Non una di meno!

Nè, fiori, né regali, ma il semplice riconoscimento dei loro diritti è questo che chiedono oggi le donne per celebrare degnamente la giornata internazionale a loro dedicata.

Non è un mistero che, in una società sempre più sviluppata, i diritti delle donne, dati alla mano, vengano negati quotidianamente.

La negazione del diritto all’autodeterminazione si traduce in un bollettino di guerra: ogni 72 ore una donna perde la vita. Il femminicidio, la grande emergenza della nostra società.

Ma cosa si cela dietro questi abusi? E’ possibile che questa escalation di violenza non riesca a scuotere le nostre coscienze?

Il problema, purtroppo, è la nostra cultura: è da lì, dai luoghi comuni e dalla vita di ogni giorno che emerge questa fragilissima condizione femminile.

Accanto alle innocenti vittime del femminicidio, ogni giorno vi è una lenta agonia delle prerogative femminili.

E così, succede che, a poco, a poco, dopo un vita di battaglie e di diritti conquistati a fatica, nel 2019 le la percentuale di ragazze che abbandonano gli studi sia di nuovo in aumento, il divario salariale sia stabile, se non addirittura in crescita e, quello che è più grave, non esista una vera tutela della donna dagli abusi e dalle violenze. La Politica, colei che dovrebbe garantire l’applicazione dell’Art.51 della Costituzione per difendere le pari opportunità, deve addirittura darsi una legge, spesso poi disattesa, per passare da una presenza risicata del 20% delle donne al suo interno ad un 30% che fa quasi scalpore. Ed ecco ciò che veramente le donne devono chiedere per questo 8 Marzo 2019: di non essere relegate ad un ruolo subalterno, di essere valutate per il loro apporto reale e per le loro capacità, di non essere sempre costrette al silenzio dall’egemonia del potere maschile. Questo è quello che uomini e donne oggi devono chiedere insieme per tutte coloro che hanno pagato con la vita la mancanza di rispetto nei confronti della donna.

Buona giornata della donna a tutti!

Giornata della donna: torna a Sant’Olcese il teatro dell’Ortica

Torna in scena il Teatro dell’Ortica, sabato 9 marzo 2019, alle ore 16, presso l’Auditorium Villa Serra, con lo spettacolo gratuito dal titolo Come se mi avessero spinto qui, di Marco Tulipano, con Marco Tulipano e Nicoletta Tangheri, per la regia di Giancarlo Mariottini.

L’evento si inserisce nelle celebrazioni della Giornata della Donna, organizzate dal Comune di Sant’Olcese, Consorzio Villa Serra e SPI Sant’Olcese .

La violenza nascosta, quella che rimane dentro l’ambito famigliare, che diventa consuetudine, abitudine, che non si manifesta, che rimase chiusa dentro un perimetro di clausura e non si fa riconoscere. Ma lascia segni. Se potessimo guardare le parole di Lino e Marta vedremmo parole quotidiane, semplici, banali; assisteremmo a dialoghi ordinari, nessun nascondiglio nel loro orizzonte, nessun significato suggerito. Nessuna ribellione. Hannah Arendt descrisse la banalità del male. La violenza famigliare segue lo stesso cammino: è banale. Diventa consueta. Ovvia. Non cerca spiegazioni o soluzioni. Si diventa violenti come si diventa una qualunque altra cosa. Come se fosse un destino che spetta ad una parte dell’umanità. Lino e Marta sono bagnanti che restano sempre in superficie, non prendono aria per mettere la testa sotto, raccolgono quello che galleggia, che affiora, senza cercare radici.
La violenza fa accettare la rinuncia a sé. La fa diventare una scelta possibile. Fa sembrare una mezza frase di ribellione, un riscatto. Ci fa sentire che c’è bisogno di lei. Ci fa sentire necessari a qualcuno.

Cultura: quale futuro per la Valpocevera?

Sabato 2 marzo al Castello Parodi di San Cipriano si terranno gli Stati Generali della Cultura in Valpolcevera. L’inizio dei lavori è previsto per le ore 9.30. Parteciperanno tra gli altri, il nostro Assessore alla cultura Lottici  ed il Presidente del Consorzio Villa Serra Torti. Gli argomenti che si tratteranno saranno i seguenti:

Quale futuro per il territorio della Valpolcevera? Nelle terre della Tavola Bronzea, della Via Postumia, del Caffaro e di Giovanni Cambiaso come convivono cultura e progresso?

Interventi di: Barbara Grosso – Assessore Cultura Comune di Genova, Maria Grazia Grondona – Sindaco Comune di Mignanego, Paola Guidi – Sindaco di Campomorone, Franco Valentini – Assessore Cultura Comune di Ceranesi, Simona Lottici – Assessore Cultura Comune di Sant’Olcese, Marco Torre – Assessore Cultura Comune di Serra Riccò, Federico Romeo – Presidente V Municipio della Valpolcevera, Angelo Giulio Torti – Presidente Villa Serra Comago, Gilberto Lanzarotti – Direttore Teatro Rina e Gilberto Govi, Battistina Dellepiane – imprenditrice culturale, Giuseppe Pittaluga – Museo Croce Rossa Campomorone, Marco Benvenuto – giornalista e Flavia Cellerino – Progetto “Lo Scoglio dell’Albatros” – Rivarolo.

Oltre il Ponte: a scuola di legalità, con il Consiglio comunale dei ragazzi

Questa mattina, presso il VI Reparto Mobile della Polizia di Stato in via Sardorella a Genova, si è tenuto l’incontro dal titolo “GIORNATA DELLA MEMORIA: OLTRE IL PONTE: A SCUOLA DI LEGALITA”, organizzato dall’Associazione Nazionale Ex Deportati nei campi nazisti, dalla Polizia di Stato, in collaborazione con Città Metropolitana, Ufficio scolastico regionale, Comuni di Sant’Olcese e Genova.

L’incontro, nato con l’intento di preservare, soprattutto verso i più giovani, la memoria sulle orribili leggi razziste del 1938, ha visto la presenza di GILBERTO SALMONI, presidente dell’ANED di Genova, deportato al campo di concentramento di Buchenwald. Gli Studenti di diversi istituti genovesi (per Sant’Olcese era presente il Consiglio comunale dei ragazzi) hanno potuto ascoltare e riflettere, nell’ottantesimo anniversario delle leggi razziste, su una delle pagine più buie della nostra storia, e sulla deportazione della comunità ebraica genovese.

Sono state proiettate brevi interviste di molti testimoni, raccolte da Miryam Kraus, vice Presidente ANED. Gilberto Salmoni ha risposto alle domande degli studenti, veri protagonisti ed attori della giornata. Gli alunni dell’Istituto Scolastico Superiore Primo Levi di Ronco Scrivia hanno poi illustrato ai colleghi più giovani l’importanza dell’articolo 3 della nostra Costituzione, di cui ricorre il settantesimo anniversario: I rappresentanti del VI Reparto Mobile hanno evidenziato inoltre il ruolo e l’importanza delle forze dell’ordine nel delicato mantenimento dell’equilibro esistente tra la libertà di manifestazione del pensiero e la tutela dell’ordine pubblico.

E’ stata infine ricordata la figura di Giovanni Palatucci, ultimo Questore di Fiume, vittima del nazismo a Dachau, cui è intitolata la biblioteca del Reparto, da poco confluita nel sistema bibliotecario della Città Metropolitana di Genova.

 

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

I forti della Superba: si replica il 31 marzo

Già sold out l’escursione del 10 marzo, viene subito riproposta questa bellissima iniziativa, che comprende anche due meraviglie del nostro territorio: il forte Diamante e la ferrovia Genova Casella.

Appuntamento per il 31 marzo. Scrivi all’indirizzo mail escursionismoliguria@gmail.com (dove puoi richiedere anche il programma dettagliato) specificando i seguenti dati: nome, cognome, data di nascita e numero di cellulare.

Viaggio in Valpolcevera: appuntamento a domani

Vi aspettiamo domani al centro!

Dopo tantissimi anni un libro guida dedicato alle bellezze storiche, artistiche e naturali della nostra vallata. Dai luoghi più famosi a quelli meno conosciuti per una rivalorizzazione del nostro territorio. Appuntamento per domani sabato 23 febbraio con l’autore Fabio Mazzari al Centro socio culturale di Manesseno.

Tutti i dettagli nel manifesto ufficiale.

LiberaLaMente e Tagesmutter di Trensasco insieme per un mondo più ecosostenibile!

Interessantissima iniziativa!

LiberaLaMente

Log LLM TSM

LiberaLaMente e diventa un supereroe Ecosostenibile!

Sabato 16 marzo 2019LiberaLaMente ospiterà le Tagesmutter di Trensasco  con i loro bimbi per un pomeriggio dedicato all’ecosostenibilità!

Cosa vuol dire essere ecosostenibili? Nella vita di tutti i giorni quanta attenzione diamo al nostro pianeta? Quali piccoli gesti o azioni quotidiane possiamo fare per dare un contributo alla salvaguardia della Terra?

Se sei disposto a fare qualcosa e a cambiare le tue abitudini prima che sia troppo tardi allora sei pronto a giocare con Noi e a diventare un supereroe amico della Natura!

Tanti piccoli gesti porteranno ad un grande cambiamento e ogni volta che sei a casa, a scuola, al parco, nel bosco, al mare, mentre pratichi sport ricordati della tua missione!

Seguiteci per essere sempre informati sulle nostre attività!

LiberaLaMente

https://liberalamentegenova.wordpress.com/ 

https://www.facebook.com/LiberaLaMenteGenova/

https://www.instagram.com/liberalamentegenova/

Tagesmutter di Trensasco  

http://www.tagesmutter-arcobaleno.it/

https://www.facebook.com/Tagesmutter-Arcobaleno-nel-bosco-944596118956693/

View original post

Una domenica tra i forti della Superba

Torna, dopo il grande successo delle passate edizioni, questa bellissima iniziativa, che comprende anche due meraviglie del nostro territorio: il forte Diamante e la ferrovia Genova Casella. Appuntamento per il 10 marzo: iscrizione obbligatoria entro le ore 22.00 di Mercoledì 6 Marzo, o al raggiungimento del numero massimo previsto di partecipanti.

Scrivi all’indirizzo mail escursionismoliguria@gmail.com (dove puoi richiedere anche il programma dettagliato) specificando i seguenti dati: nome, cognome, data di nascita e numero di cellulare.