Cerca

Sant'Olcese Inform@

Centrosinistra per Sant'Olcese – Agenda del Gruppo consiliare

Tag

Casa

Il Comune ufficializza aliquote e tariffe 2017

Nell’ultimo Consiglio si sono deliberate ufficialmente le nuove disposizioni per i tributi comunali 2017:

  • TARI: leggi l’articolo relativo.
  • TASI: prima casa esente; seconda casa ed inquilini esenti, invariato.
  • Addizionale comunale IRPEF: 8 per mille, esenti sotto i 10mila euro, invariato.
  • IMU: prima casa esente; seconda casa: 9,5 per mille; fabbricati rurali ad uso strumentale esente, invariato.
  • Servizi comunali: sostanzialmente invariati, a parte qualche aumento sui matrimoni e l’istituzione di nuove tariffe afferenti a nuovi servizi (casa dell’acqua e trasporto sociale in primis).

 

Il Comune ufficializza aliquote e tariffe 2016

Nell’ultimo Consiglio si sono deliberate ufficialmente le nuove disposizioni per i tributi comunali:

  • TARI: leggi l’articolo relativo.
  • TASI: prima casa esente; seconda casa ed inquilini esenti.
  • Addizionale comunale IRPEF: 8 per mille, esenti sotto i 10mila euro, invariato.
  • IMU: prima casa esente; seconda casa: 9,5 per mille; fabbricati rurali ad uso strumentale esente, invariato.
  • Servizi comunali: sostanzialmente invariati.

 

Consiglio comunale convocato per il 29 Aprile

Sant'Olcese

 

Il Consiglio comunale è convocato in sessione ordinaria per venerdì 29 aprile alle ore 18 presso la sala congressi Pinelli di Villa Serra.

Pratiche finanziarie in primissimo piano, con l’approvazione del rendiconto 2015 e del bilancio di previsione 2016. Anche temi sociali in ordine del giorno, con importanti delibere su lavoro e scuola.

Di seguito gli argomenti trattati:

Continue reading “Consiglio comunale convocato per il 29 Aprile”

Bando per l’assegnazione del Fondo Sociale Affitti 2015

santolceseOK

E’ affisso all’albo pretorio sul sito del Comune il bando per l’assegnazione del Fondo Sociale Affitti 2014.

Sarà possibile presentare le istanze dal 4 aprile al 4 maggio 2016.

Gli interessati potranno ritirare la domanda presso i servizi sociali o scaricarla dal sito del Comune.

CLICCA QUI PER SCARICARE LA DELIBERA
CLICCA QUI PER SCARICARE GLI ALLEGATI

 

Tributi: cosa cambia nel 2016

tasse

di Enrico Trucco

Non trovano un po’ di stabilità le regole per i tributi comunali. Nel 2016 cambiano ancora IMU e TASI. Ed è nebuloso anche il capitolo TARI, la tassa sui rifiuti.

Per quanto riguarda la TASI, la tassa sui servizi indivisibili, un po’ di respiro arriva per i contribuenti, ma solo per i possessori di immobili adibiti ad abitazione principale. Diversi invece i vincoli per chi vuole ottenere riduzioni sull’IMU. Ma andiamo per punti. Non prima ​però di aver puntualizzato che non ci saranno aumenti di aliquote, sia perché la nostra linea vuole essere questa (lo abbiamo visto nel 2015), ma anche perché quest’anno la legge ce lo impone: l’unica certezza in mezzo alle incertezze di gettito per l’ennesimo bilancio lacrime e sangue, che allenta si per quest’anno i vincoli sul patto di stabilità di fatto abolendolo, ma metterà in sofferenza i servizi finanziati in parte corrente, cioè principalmente con i tributi.

Una partita difficile che porterà a decisioni dure sul capitolo del contenimento e razionalizzazione della spesa. Al solito faremo tutto il possibile per garantire i servizi essenziali, senza promesse ma con un duro lavoro che ci aspetta.

Continue reading “Tributi: cosa cambia nel 2016”

Attenzione : consiglio comunale rinviato a lunedì 7 Marzo

Sant'Olcese

Il Consiglio comunale è convocato in sessione straordinaria per lunedì 7 marzo alle ore 20 presso la sala congressi Pinelli di Villa Serra.

Pratiche finanziarie, urbanistiche e sociali all’ordine del giorno per il primo, importante Consiglio del 2016. Questa convocazione sostituisce la precedente per avere la possibilità di inserire un’ulteriore pratica arrivata fuori tempo massimo e per rispondere ad un’esigenza di parte dell’opposizione, che aveva chiesto qualche giorno in più di tempo per l’esame delle pratiche. Si è scelto così di rinviare a lunedì, ultimo giorno utile per la delibera relativa al piano casa.

Di seguito gli argomenti trattati:

Continue reading “Attenzione : consiglio comunale rinviato a lunedì 7 Marzo”

Tributi comunali: 16 dicembre 2015 termine ultimo per il saldo

Tempo di scadenze per chi deve saldare il conto di IMU, TARI e TASI: si avvicina infatti la data del 16 dicembre, quando i proprietari di prima casa pagheranno per l’ultima volta il tributo sui servizi dei Comuni. Ricordiamo le varie aliquote (invariate rispetto all’anno scorso e, quindi, anche rispetto all’acconto) per le varie componenti IUC:

  • TARI: leggi l’articolo relativo.
  • TASI: 2,5 per mille prima casa; seconda casa esente.
  • IMU: aliquota ordinaria: 9,5 per mille; prima casa e fabbricati rurali ad uso strumentale esenti.

Per informazioni Ufficio tributi
Orario di ricevimento: martedì dalle 14 alle 16, mercoledì e giovedì dalle 8 alle 12.30. E’ consigliabile prendere appuntamento.
Tel. 010.7267123 Fax. 010.7092428
E-mail: servizio.tributi@comune.santolcese.ge.it

La piattaforma programmatica ANCI: un sogno per tutti i Comuni

patto_di_stabilita-667b6“All’incontro che abbiamo chiesto al Governo porteremo una piattaforma in 12 punti che parte da un assunto: la Legge di stabilità 2016 rappresenti il superamento definitivo della lunga stagione, durata sette anni, di continui tagli alle risorse dei Comuni”. Così il Presidente ANCI e Sindaco di Torino, Piero Fassino, al termine dell’Ufficio di presidenza Anci di qualche giorno fa a Roma, convocato per fare il punto della situazione in vista della Legge di stabilità prossima ad essere discussa dal Parlamento.
Una piattaforma che, lo diciamo con un pizzico di ironia e con molta speranza, sarebbe un sogno per tutti i Comuni. L’ abolizione della TASI, che non ci vede d’accordo in linea di principio, rappresenta comunque una riduzione del prelievo fiscale sulle famiglie, a patto che ad essa corrisponda una copertura compensativa di risorse al 100% (circa cinque miliardi di euro secondo i conti di ANCI). E poi il superamento del Patto di di stabilità per un un forte rilancio degli investimenti su scala locale. E ancora partecipate, welfare, scuola, emergenza abitativa, trasporto pubblico locale, fondi comunitari.
E tanto altro ancora. Per i più curiosi e speranzosi di seguito il testo completo delle proposte di ANCI che, per inciso, ci impegniamo ad appoggiare con tutte le nostre forze in ogni sede. Ma intanto il ministero dell’Interno ha comunicato con una nota  che è stato finalmente (!) erogato il Fondo di Solidarietà comunale 2015, nella misura del 94,3% (…) della spettanza annuale.

Continue reading “La piattaforma programmatica ANCI: un sogno per tutti i Comuni”

TARI: si avvicina la scadenza della seconda rata

Il prossimo 16 settembre scadrà il termine per il pagamento della seconda rata della TARI.

Gli avvisi di pagamento e i modelli F24 sono già stati spediti ai santolcesini subito dopo l’approvazione del bilancio. Vi ricordiamo in ogni caso tutto quello che c’è da sapere su aliquote e tariffe deliberate dal Consiglio comunale, e vi invitiamo a leggere il box in home page nel sito ufficiale, dove potrete consultare i documenti ufficiali con tutte le informazioni, le delibere ed il regolamento e la modulistica associata al tributo.

Per ulteriori informazioni:

Comune di Sant’Olcese – Ufficio tributi
Piazza G. Marconi, 40 16010 Sant’Olcese (GE)
Orario di ricevimento: martedì dalle 14 alle 16, mercoledì e giovedì dalle 8 alle 12.30.
Tel. 010.72.67.123 Fax. 010.70.92.428
E-mail: servizio.tributi@comune.santolcese.ge.it

Alluvione 2014: la beffa del Ministero ai Comuni colpiti

Graziano Delrio
Graziano Delrio, sottosegretario ai tempi dell’alluvione 2014

“I soldi in meno della Tasi/Imu saranno restituiti integralmente ai Comuni. E il tuo bravo Sindaco saprà farne prezioso uso”. Così Matteo Renzi risponde su l’Unità a un lettore di Trento perplesso. “Smettere di tassare la prima casa – osserva – è giusto e anche equo in un Paese dove l’81% degli italiani ha sudato per acquistarsi un’abitazione”.

Nell’esprimere tutta la mia perplessità su questa operazione, pensando soprattutto a come sono state gestite in passato operazioni analoghe (trasferimenti incerti e tardivi, la questione mini IMU, il più recente pasticcio sull’IMU agricola), voglio dare credito a ciò che Renzi dice. Fermo restando che, secondo me, la detassazione della casa è una posizione conservatrice e non orientata alla giustizia sociale. D’accordo la TASI e l’IMU sono inique nella loro applicazione, ma è su questo che bisognerebbe lavorare, con una rimodulazione che le rendesse più giuste.

E poi bisognerebbe lavorare su altri tributi meno progressivi, uguali per tutti, come le accise sulla benzina o altre imposte indirette, senza concentrarsi sull’eliminazione della tassa sulla prima casa, tributo impopolare ma che, in teoria, dovrebbe tutelare i sacrosanti principi dell’equità e della progressività fiscale.

Ma soprattutto, cambiamo argomento ma non troppo, il nostro Governo e la Regione dovrebbero fare subito una bella riflessione su quanto sta accadendo per i fondi comunali spesi per le somme urgenze derivate dall’alluvione 2014. Le promesse del Ministro Delrio si stanno trasformando in una beffa che sta mettendo in crisi i Comuni più colpiti, come il nostro. E non solo. può far chiudere delle aziende, non per debiti, ma per crediti. Paradossale ma ormai abituale in Italia.

Per questo abbiamo spedito una lettera ad ANCI (insieme con il Comune di Mignanego) ed al Governatore Toti: perché ci possano dare quelle garanzie che ad oggi ci mancano.

Quest’ultima lettera la vogliamo condividere con voi, per cercare di farvi capire in che razza di contesto siamo costretti a lavorare. Buona lettura.

Enrico Trucco

Continue reading “Alluvione 2014: la beffa del Ministero ai Comuni colpiti”

Il Comune ufficializza aliquote e tariffe 2015

Nella giornata di ieri il Consiglio comunale ha deliberato ufficialmente le nuove disposizioni per i tributi comunali:

  • TARI: leggi l’articolo relativo.
  • TASI: 2,5 per mille prima casa; seconda casa esente, invariato.
  • Addizionale comunale IRPEF: 8 per mille, esenti sotto i 10mila euro, invariato.
  • IMU: prima casa esente; seconda casa: 9,5 per mille; fabbricati rurali ad uso strumentale esente, invariato. Diminuzione del 15% circa sulle aree fabbricabili residenziali, in caso di tributo calcolato in base alle stime dell’agenzia del territorio, aggiornate al ribasso.
  • Servizi comunali: alcuni aumenti ISTAT (0.6%), invariati i servizi cimiteriali, scolastici e sociali; per questi ultimi aumento solo per il centro ricreativo (120 € annui 1gg/settimana, 140 € 2gg/settimana, 160 € frequenza piena).

 

Affidi educativi e sostegno socio educativo: parte la gara informale

santolceseOKE’ affisso all’albo pretorio sul sito del Comune l’invito a gara informale per l’affidamento, mediante procedura negoziata in economia ai sensi dell’art. 125, commi 9 e 11, del D.Lgs 163/2006, del servizio di affidi educativi in favore di minori e sostegno socio educativo in favore di alunni disabili residenti nei comuni dell’ATS40 di Serra Riccò e Sant’Olcese.

CLICCA SULLE VOCI CHE SEGUONO PER CONSULTARE LA DOCUMENTAZIONE:

INVITO
CAPITOLATO
AUTOCERTIFICAZIONE
MODELLO TIPO OFFERTA ECONOMICA

 

 

Bando per l’assegnazione del Fondo Sociale Affitti 2014

santolceseOKE’ affisso all’albo pretorio sul sito del Comune il bando per l’assegnazione del Fondo Sociale Affitti 2014.

Sarà possibile presentare la domanda per il contributo a sostegno dei canoni di affitto  dal 25 giugno e non oltre le ore 12.00 del 27 luglio. Farà fede il timbro del protocollo del Comune.

Gli interessati potranno ritirare la domanda presso i servizi sociali o scaricarla dal sito del Comune.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL BANDO
CLICCA QUI PER IL FAC-SIMILE DELLA DOMANDA

 

TASI 2015: il Comune offre un servizio per il calcolo dell’importo

Il 16 giugno è il momento della scadenza della prima rata di tutte le imposte comunali. Il Comune informa che, l’Ufficio Tributi nelle giornate di martedì dalle ore 14 alle 16 e giovedì dalle 8 alle 12 fornirà, come richiesto dalle nuove norme, un supporto per il calcolo e la stampa del modello F24 per il pagamento relativo alla TASI, la tassa sui servizi indivisibili.

Per poter usufruire di tale servizio i contribuenti interessati dovranno obbligatoriamente presentarsi muniti del codice fiscale e della visura catastale dell’abitazione principale e relative pertinenze. L’aliquota della prima rata è quella deliberata dal Consiglio comunale dell’agosto scorso: 2,5 per mille per la sola abitazione principale. Per le altre abitazioni nulla è dovuto.

Comune di Sant’Olcese – Ufficio tributi
Piazza G. Marconi, 40 16010 Sant’Olcese (GE)
Tel. 010.72.67.123 Fax. 010.70.92.428
E-mail: servizio.tributi@comune.santolcese.ge.it

Alloggi residenziali pubblici: la graduatoria provvisoria

Sant'OlceseE’ affissa all’albo pretorio sul sito del Comune la graduatoria definitiva relativa al bando di concorso emesso nell’autunno scorso per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica.

Guarda il sito ufficiale (sezione albo pretorio) per i dettagli.

 

Anziani: il Comune aderisce al progetto europeo “Over to over”

logo_regioneliguriaIl Progetto europeo “Over To Over” si sviluppa nell’ambito del Programma Transfrontaliero Marittimo Italia Francia, approvato dalla Commissione europea il 16 novembre 2007, per favorire la coesione territoriale e lo sviluppo sostenibile, con particolare riferimento agli anziani in relazione al tema della casa.

La Regione Liguria si è aggiudicata il bando europeo per avviare un progetto di start-up che incentivi e supporti l’autosufficienza degli anziani tenuto conto che l’invecchiamento in questa Regione supera notevolmente la media europea.

Continue reading “Anziani: il Comune aderisce al progetto europeo “Over to over””

Legge di stabilità: nel 2015 ancora tanta incertezza sui tributi locali

tasseUn articolo emblematico di qualche giorno fa del Prof. Giuseppe Debenedetto chiarisce in modo sintetico ma molto efficace l’attuale situazione pasticciata dovuta alla mancata proroga per l’IMU secondaria e gli effetti conseguenti sui tributi minori. Una situazione di incertezza che si trascina ormai da molti anni.

Continue reading “Legge di stabilità: nel 2015 ancora tanta incertezza sui tributi locali”

Tasse e bilancio: quando un po’ di stabilità?

IMUdi Enrico Trucco

Archiviate le scadenze 2014 dei famigerati tributi locali, non posso far altro che registrare un altro anno di pasticci ed incertezze normative che penalizzano cittadini ed amministrazioni.

Dei cittadini e delle loro difficoltà sia economiche sia pratiche (districarsi nelle varie sigle ed aliquote non è facile) si è parlato molto sui media. Un po’ meno si è parlato della difficoltà degli uffici ad inseguire il turbinio normativo sulla materia.

Dopo il pasticcio 2013 di TARES e mini IMU, eccoci ad un’altra acrobazia finanziaria: la questione dei terreni agricoli, già tassati a Sant’Olcese (uno dei tre Comuni in Provincia) per una legge assurda e contestata. Ebbene questa legge è stata cambiata, forse migliorata, ma con tempi sbagliati in pieno. Il tutto a discapito di moltissimi Comuni, che si sono trovati a fare i conti con un buco nel bilancio, peraltro ad assestamento già approvato.

La presa di posizione di ANCI Liguria è durissima. Un ricorso al TAR. Ecco cosa recita il comunicato stampa: in virtù delle modifiche del regime di esenzione dell’IMU sui terreni agricoli, che interessano una nuova fascia di contribuenti del territorio regionale,  215 Comuni della Liguria al di sotto dei 600 mt di altitudine (sui 235 Comuni) verrebbero ad essere gravati da pesanti oneri economici, con serie ed immediate ripercussioni sui bilanci comunali e, soprattutto, sui cittadini.

Per salvaguardare i diritti delle Comunità locali che rappresenta, ANCI Liguria ha così deciso di intraprendere la strada del ricorso formale contro un provvedimento ministeriale che è intervenuto a bilanci comunali chiusi, violando così il principio dell’irretroattività delle norme, l’autonomia dei Comuni e il dettato costituzionale che pone i Comuni allo stesso livello dello Stato centrale.

ANCI Liguria è così tra le prime ANCI regionali ad aver aderito alla mobilitazione che ANCI ha lanciato nel corso del Consiglio nazionale contro l’IMU sui terreni agricoli.

“Il decreto sull’IMU agricola è stato un vero e proprio blitz fiscale, inaccettabile per le Amministrazioni comunali e ingiusto per i cittadini: il taglio delle risorse finanziarie previsto dal provvedimento, che grava soprattutto sui piccoli Comuni dell’entroterra ligure, è insostenibile, sia dal punto di vista sostanziale, per la sua entità, che dal punto di vista formale, per le tempistiche con cui si è verificato – ha commentato Michele Malfatti, Coordinatore della Consulta dei Piccoli Comuni di ANCI Liguria. – Il Consiglio nazionale di ANCI è stata un’importante occasione di confronto, che ci ha rafforzati nell’intendimento di intraprendere un’azione legale, insieme ad altre ANCI regionali, tra cui Umbria, Marche, Sardegna”.

E intanto, la Conferenza Stato-Città ha dato il via libera alla proroga dei termini per la presentazione dei Bilanci di previsione per il 2015 da parte dei Comuni: la nuova scadenza è fissata al 31 marzo prossimo. Lo rende noto il rappresentante dell’ANCI in Conferenza Stato-Città, Umberto Di Primio, che aggiunge: “con il nuovo sistema di contabilità, poi, potrebbero esserci ulteriori criticità. Vedremo se la proroga di tre mesi sarà sufficiente, non dipende dai Comuni ma dalle certezze finanziarie che ci verranno date speriamo rapidamente, ma che oggi non abbiamo’’.

La domanda sorge spontanea: quando avremo un po’ di stabilità per poter programmare serenamente i nostri obiettivi?

 

IMU

TASI

A.A.A: appartamento senza (o con poche) barriere cercasi

145771-420x236 Uno dei ragazzi che portano nel nostro Comune la splendida pratica del basket in carrozzella sta cercando un appartamento in affitto nel nostro Comune, possibilmente in zona Manesseno.

L’esigenza di questo giovane sportivo è quella di trovare un appartamento preferibilmente ammobiliato, a piano terra o comunque facilmente accessibile. Utilizzate il nostro modulo di contatto per segnalare la disponibilità, oppure chiamate il numero 335361525.

 

Bando di concorso per l’assegnazione di alloggi residenziali pubblici

santolceseOKE’ affisso all’albo pretorio sul sito del Comune il bando di concorso per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica che si renderanno disponibili nel Comune di Sant’Olcese. La scadenza per la presentazione delle domande è  fissata per il 12 dicembre 2014.

Guarda il sito ufficiale per i dettagli.

Il Comune ufficializza le aliquote 2014

Nella giornata di ieri il Consiglio comunale ha deliberato ufficialmente le nuove disposizioni per i tributi comunali:

  • Nuova imposta TARI: leggi l’articolo relativo.
  • Nuova imposta TASI: 2,5 per mille prima casa; seconda casa esente.
  • Addizionale comunale IRPEF: 8 per mille, con un aumento dell’1 per mille rispetto al 2013.
  • IMU: prima casa esente; seconda casa: 9,5 per mille, mezzo punto in più rispetto al 2013; fabbricati rurali ad uso strumentale esente.

Di seguito alcuni dati sulle previsioni di gettito.

Continue reading “Il Comune ufficializza le aliquote 2014”

Tributi comunali: il punto della situazione – AGGIORNAMENTO

IMURiassumiamo brevemente le principali indicazioni sui tributi comunali, già da tempo presenti sul sito ufficiale del Comune.

ATTENZIONE, aggiornamento TASI del 10 di giugno, a seguito nuovo decreto governativo.

Come noto, la IUC (imposta unica comunale) è composta da TASI, IMU e TARI.

TASI: è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo e a qualsiasi uso adibiti di fabbricati, compresa l’abitazione principale, e di aree fabbricabili (sono esclusi i terreni agricoli). Il versamento della TASI è in autoliquidazione, quindi al contribuente non verrà inviato nessun modello da parte degli Uffici Comunali ma sarà lo stesso utente che dovrà provvedere al calcolo e alla compilazione del modello F24, con mezzi propri o tramite terzi.

Per l’anno 2014, il versamento dell’imposta dovrà essere effettuato come segue:

  • entro il 16 ottobre dovrà essere effettuato il versamento dell’acconto, applicando il 50% dell’aliquota deliberata dal Consiglio comunale (ancora da stabilire). Entro il 16 dicembre dovrà essere effettuato il versamento del saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno. Questo vale sia per i possessori di prime case, che per i possessori di seconde case e anche per gli affittuari.

IMU: La Legge 27 dicembre 2013, n° 147 ha stabilito che dal 2014 l’IMU sulla prima casa non è più dovuta ad eccezione delle abitazioni appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 (immobili di pregio, ville e castelli) per le quali resta valida la detrazione di € 200,00, mentre non è più applicabile la detrazione di € 50,00 per i figli residenti fino a 26 anni. Il tributo, anch’esso in autoliquidazione, è dovuto anche per terreni ed aree fabbricabili: ecco le date:

  • Entro il 16 giugno 2014 deve essere effettuato il versamento della rata di acconto applicando l’aliquota approvata per l’anno 2013 (9 per mille).
  • Entro il 16 dicembre 2014 dovrà essere effettuato il versamento del saldo dell’imposta dovuta per l’intero anno, eseguito a conguaglio sulla base delle aliquote che saranno deliberate dal nuovo Consiglio comunale.

TARI:Il Consiglio comunale con delibera del 30.04.2014 ha stabilito le seguenti rate: 1° rata entro il 16 giugno 2014, 2° rata entro il 16 settembre 2014 3° rata entro il 16 dicembre 2014. Il Comune invierà ai contribuenti con i modelli F24 allegati per il pagamento della prima rata di acconto, da versarsi entro il 16 giugno 2014. L’acconto corrisponde a quanto dovuto fino alla data del 30.04.2014, applicando le tariffe TARES 2013 (aumentate del 5% per tributo provinciale). L’importo versato con la rata di acconto verrà scomputato dal totale dovuto a titolo di TARI
sull’intero anno, in sede di emissione delle restanti rate, che saranno decise dalla nuova amministrazione.

Guarda le informative complete: TARI, IMU, TASI.

 

 

La IUC è già un rebus per cittadini e Comuni

IUCGià avevamo abbandonato l’idea che il 2014 fosse un anno normale dal punto di vista tributario. Adesso, con la crisi di Governo, tutto sarà ancora più nebuloso, ma già nei giorni scorsi cominciava a sgretolarsi l’idea che i contribuenti fossero “salvati” dalla girandola di regole e scadenze della IUC 2014 grazie all’invio dei bollettini pre-compilati da parte dei Comuni. E neanche i Comuni sono neanche quest’anno “salvi”, visto che dovranno districarsi tra norme nuove che cambiano continuamente. E mettiamoci anche come buon peso il cambio (si spera rapido) di Governo e la tornata elettorale amministrativa di maggio. Non male non c’è che dire.

Continue reading “La IUC è già un rebus per cittadini e Comuni”

IUC 2014: tutto sull’Imposta Unica Comunale

IUCAnno nuovo, tasse nuove. O forse tasse vecchie con nuovo nome.

E questa volta per fortuna ci sarà probabilmente tempo per la nuova compagine amministrativa che si insedierà nel nostro Comune di rivedere le eventuali decisioni di quella uscente.

Si perché le polemiche pre-elettorali in caso di vittoria dovranno e potranno essere seguite da azioni sostenibili, e questo vale per tutti.

Ma torniamo ai fatti, almeno quelli validi ad oggi (fonte cosedicasa.com, anci.it)

Continue reading “IUC 2014: tutto sull’Imposta Unica Comunale”

Mini-IMU: informazioni per il pagamento

imuAssodato che la mini-IMU si dovrà pagare, forniamo anche attraverso questo sito le informazioni per il pagamento e qualche esempio di calcolo pubblicati dal sito ufficiale del Comune. Un sacrificio ulteriore, ed ai cittadini ne chiediamo ancora un altro: quello di leggersi questo vecchio articolo e questo prospetto delle tariffe di estimo catastale, che a Sant’Olcese sono le più basse della Valpolcevera. Giusto per ristabilire un minimo di verità nel confronto con gli altri Comuni.

Venerdì 24 gennaio  rappresenta il termine ultimo per il pagamento. La Mini-IMU è dovuta quando l’aliquota applicata dal Comune, come nel caso di Sant’Olcese ed altri 2435 Comuni) è superiore all’aliquota base per le seguenti tipologie di immobili:

Continue reading “Mini-IMU: informazioni per il pagamento”

La mini-IMU si pagherà, Sindaci in rivolta

Venerdì 24 gennaio ecco la prima mini-stangata dell’anno: la mini-IMU. Nasce dal pasticcio della grande confusione tecnica (38 cambiamenti dal 2011 ha denunciato ieri ANCI) e politica che ha segnato il 2013: di fatto l’IMU sulla prima casa che lo scorso anno, per seguire scelte di bandiera, il Governo ha cercato di cancellare totalmente, si ripresenta nella maniera più antipatica per tutti.

Ieri il ministro per gli Affari regionali Delrio ha chiuso la strada anche all’ultimo tentativo di compensare la cancellazione della mini-IMU con una tassa contro il gioco d’azzardo. Proposta condivisa anche dal M5S, lo diciamo giusto per la cronaca, segno che quando si tratta di proposte serie i partiti convergono, tranne eccezioni. Lo Stato potrà così contare sul gettito della mini-IMU pari a circa 440 milioni (il 40 per cento coperto dai contribuenti) cui vanno aggiunti 660 milioni (il 60 per cento coperto dallo Stato). In tutto, una partita da 1,1 miliardi.

Continue reading “La mini-IMU si pagherà, Sindaci in rivolta”

IMU: il 16 dicembre scade la seconda rata

Il balletto politico non è ancora concluso ma per i proprietari immobiliari è arrivato il momento del pagamento IMU. Entro lunedì 16 dicembre va infatti versato il saldo. Confermata l’esenzione per l’abitazione principale e relative pertinenze (una per tipo), si dovrà pagare per le seconde case, per gli immobili affittati o sfitti e per quelli dati in uso gratuito ai familiari (salvo esonero specifico), e per tutti gli altri immobili.

Come prima cosa va calcolata l’imposta dovuta per l’anno 2013 in base alle aliquote deliberate dal Comune. Dal totale così calcolato va detratto l’importo versato a giugno.

Continue reading “IMU: il 16 dicembre scade la seconda rata”

IMU e IRPEF: aumenti necessari, non solo a Sant’Olcese

patto_stabilitaIn attesa di notizie sul pasticcio IMU creato dal Governo, non certo dai Comuni (almeno non chi, come Sant’Olcese, non ha ritoccato nel 2013 l’aliquota della prima casa sperando di incassare l’aumento dallo Stato), il bilancio comunale naviga a vista ad un mese scarso dalla chiusura dell’anno.

Probabilmente sarà necessario un ritocco alle previsioni d’entrata e ripareggiare il bilancio attendendo fiduciosi i doverosi sviluppi positivi della vicenda.

Continue reading “IMU e IRPEF: aumenti necessari, non solo a Sant’Olcese”

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: