Cerca

Sant'Olcese Inform@

Centrosinistra per Sant'Olcese – Agenda del Gruppo consiliare

Categoria

Opinioni

L’accoglienza santolcesina

Ecco una testimonianza di ciò che si può trovare quando si arriva a Sant’Olcese.

Continua a leggere “L’accoglienza santolcesina”

Auguri a tutte le donne!

mimosa

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

E’ compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese (art.3 della Costituzione italiana).

Auguri a tutte le donne, perché finalmente
questa società vi doni il rispetto che troppo spesso vi è negato.

Qui e non solo: carnevale a Sant’Olcese in primo piano

16836473_1341780285867817_2528913234003163020_o

E’ in edicola il numero 71 del bimestrale di vallata “Qui e non solo dintorni”. Vi invitiamo ancora una volta ad acquistarlo, perché sono come sempre molti gli articoli dedicati al nostro territorio.

Al solito molto interessante l’articolo sul corso di giornalismo, con gli studenti che intervistano, con domande tutt’altro che comode, l’Assessore Taddeo.

Non poteva mancare la copertina per “Biancaneve e i 7 giuntoli”, per un carnevale tra la gente e con il sorriso per tutta la Giunta. Ma nell’articolo dedicato al nostro Comune si parla anche di casa dell’acqua, di bilancio e dell’avvio dell’intervento per la messa in sicurezza del versante di Torrazza. Un’opera da 570 mila euro che prevede un intervento regionale e 170 mila di cofinanziamento comunale. Ancora Torrazza protagonista con l’arrivo dei corsi di mountain bike, ai quali è legata un’azione di pulizia dei sentieri con la collaborazione dell’Asd Righi Valbisagno.

Infine, un “gustoso” articolo tutto da scoprire. Vi lasciamo solo il titolo e la curiosità: “Salame e Savoia, la ricetta del Marchese”. Per approfondire questi e gli altri temi abbonati al magazine, al costo annuale di 14 euro.

Per ulteriori informazioni:

Direzione: Via V. Veneto 137/11
16018 Mignanego
Cell. 328/2020805
redazionequi@gmail.com

PD Sant’Olcese: la nostra strada non cambia, resistenza al fascismo!

nofascista

Invitiamo tutti gli antifascisti del nostro Comune a partecipare, nel rispetto della legge e dei comportamenti civili, alle manifestazioni di dissenso contro ogni tentativo di mistificare e nascondere le responsabilità del fascismo e del nazismo nella Storia.

Circolo PD Sant’Olcese

I dolci di Preti sono tornati!

lapelledellorso

*Flavio Poggi intervista Cristina Trucco

Beh, a dire il vero non se ne sono neanche mai andati. Vero è, però, che si è andati ancora una volta vicino a vederli sparire, come già almeno un’altra in passato, visto il fallimento dell’azienda avvenuto nel 2014.

Per dirla tutta”, come ci spiega Cristina Trucco, nostra concittadina di S. Olcese Chiesa, dipendente dell’azienda e una fra le principali artefici del suo salvataggio, “il vero rischio non è neanche stato quello di vedere sparire marchio e prodotti di Preti dagli scaffali di negozi e supermercati, quanto piuttosto che qualche altra azienda dolciaria “foresta” ne potesse acquisire diritti e brevetti (fra i quali quello dell’inimitabile “Sacripante”) per poi produrre tutto altrove. Addio, quindi, ad una importante realtà produttiva sul territorio del Comune con i relativi posti di lavoro, circa 20, la gran parte dei quali di nostri concittadini”.

Fortunatamente, la Preti…

View original post 339 altre parole

A Capodanno non fare il botto! Le raccomandazioni del Comune

botti-capodanno

Anche quest’anno, ribadendo il parere contrario della Giunta sull’utilizzo dei botti di capodanno, riproponiamo ed integriamo le raccomandazioni di qualche anno fa (ma sempre valide) del Comune di Genova e della Protezione Civile per i (speriamo) pochi cittadini che volessero usarli. Il nostro Comune presenta sia i rischi delle zone urbanizzate (vedi Manesseno) che quelli delle zone vicine a boschi o aree verdi. Per trascorrere le festività in sicurezza, senza causare danni a sé e agli altri, leggete quindi questo semplice decalogo della Protezione Civile del Comune di Genova, redatto per invitare i cittadini a un uso prudente dei fuochi d’artificio.

Continua a leggere “A Capodanno non fare il botto! Le raccomandazioni del Comune”

Botti di Capodanno: la posizione contraria del Comune

Armando Sanna
Armando Sanna

Molti Comuni hanno deciso di vietare con ordinanza l’utilizzo di botti di Capodanno. Il nostro Comune, pur ribadendo la sua posizione contraria, anche quest’anno ha deciso di non utilizzare questo strumento, affidandosi al buon senso che confidiamo alberghi nei santolcesini. Riproponiamo la nota ufficiale del Sindaco emessa lo scorso anno, riveduta e corretta alla luce dell’esperienza 2016. Buon anno!

Continua a leggere “Botti di Capodanno: la posizione contraria del Comune”

Qui e non solo: il numero di Natale

70

Ecco in edicola il numero natalizio del bimestrale di vallata “Qui e non solo dintorni”. Un numero da acquistare per i numerosi contenuti che ci raccontano da un’altro punto di vista molte vicende di Sant’Olcese che abbiamo già trattato.

Naturalmente in primo piano la rinascita di Preti con Angela, Cristina e Sara, le “Donne salva Preti” come vengono definite nel titolo del pezzo che riassume questo nuovo inizio della storica azienda santolcesina.

Rapporti con Governo, Regione e Città Metropolitana al centro di molti altri articoli del periodico. Tutti i Comuni attendono risposte dagli Enti Sovraordinati per la raccolta differenziata, festeggiano il Bando periferie (1,3 milioni di euro per Sant’Olcese). E poi si vigila su Poste e Trenino e si aspettano i fondi regionali per i progetti pronti nel nostro cassetto.

Sant’Olcese ha presentato infatti domande su tutte le opportunità presenti, ma ad oggi non abbiamo ottenuto alcun riscontro. Risposte attese su interventi fondamentali come la regimentazione acque di Bevegni o i marciapiedi in prossimità di Villa Serra che una realtà
come la nostra non ha la forza per compiere in autonomia.

Continua a leggere “Qui e non solo: il numero di Natale”

Gli auguri di metà mandato

opuscolo

Ed eccoci qui, a metà del nostro cammino insieme. Quest’anno Sindaco ed Assessori hanno voluto unire gli auguri di buon Natale e di un felice 2017 ad un piccolo calendario che ci accompagnerà nell’anno nuovo, già in distribuzione a tutte le famiglie.

Nell’opuscolo troverete le cose principali fatte nei primi due anni e mezzo e i progetti in cantiere nel 2017, che speriamo inizino a vedere la luce prima degli incontri nelle frazioni programmati per la prossima primavera.

La pubblicazione, autofinanziata da Sindaco ed assessori, è anche scaricabile a questo link

Richiedenti asilo e profughi: realtà senza stereotipi

Il Comune di Sant’Olcese promuove un incontro per ragionare sul tema dell’accoglienza diffusa. l’iniziativa è organizzata grazie alla collaborazione di tre soggetti sociali che lavorano da anni sul tema dell’integrazione e dell’antirazzismo: Arci, Ceis e Un’altra storia.

Vi aspettiamo quindi mercoledì 7 dicembre alle ore 20.30 presso la Società di Mutuo Soccorso Unione di Manesseno. Ecco il programma della serata.

Saluti
Armando Sanna, Sindaco di Sant’Olcese

Introduzione
Gabriele Taddeo, Assessore politiche sociali Comune di Sant’Olcese

Relatori

  • Alberto Valle, medico volontario in operazioni di soccorso “Mare Nostrum”
  • Accoglienza sul territorio genovese, le esperienze di Altra Storia, Arci e Ceis
  • Testimonianze

Dialogo e confronto con i partecipanti

Qui e non solo: un nuovo sogno per la sicurezza a Sant’Olcese

E’ in edicola il numero 69 del bimestrale di vallata “Qui e non solo dintorni”.
Accanto ai temi di interesse nazionale legati a migranti e referendum costituzionale, non mancano gli argomenti di stampo più prettamente santolcesino.

Gli importanti lavori in via Costa Monti e via Isola, insieme con il progetto appena approvato in consiglio che rinnoverà radicalmente l’illuminazione pubblica del paese, sono gli argomenti più importanti che vengono approfonditi dal periodico.

Non mancano poi gli articoli più leggeri, ma ugualmente importanti per la vita della nostra comunità: dal protettorato del salame, al ponte Sandro Pertini, fino ad arrivare ai primi dettagli sulle feste di paese che ci porteranno al Natale.

Una comunità che non deve smettere di sognare e di progettare. E “Qui” anticipa con un’indiscrezione la nostra nuova, difficile, partita: mettere in sucurezza il tratto che va da piazza della Costituzione a Villa Serra. Una promessa? Forse un piccolo sogno? Continuate a seguirci!

Per approfondire questi e gli altri temi abbonati al magazine, al costo annuale di 14 euro.

Per ulteriori informazioni:

Direzione: Via V. Veneto 137/11
16018 Mignanego
Cell. 328/2020805

redazionequi@gmail.com

Qui e non solo: sicurezza a Sant’Olcese in primo piano

ImmagineE’ arrivato da un paio di giorni in edicola il numero 68 del bimestrale di vallata “Qui e non solo dintorni”. Vi invitiamo ancora una volta ad acquistarlo, soprattutto per gli amanti del nostro trenino di Sant’Olcese.

Sicurezza in primo piano nell’articolo dedicato al nostro Comune, con l’iter per il nuovo ponte di Arvigo, l’abbattimento della casa distrutta dall’alluvione, la pulizia e gli importantissimi lavori sui rivi e tante altre novità in tema di allerta e nuove tecnologie. Senza dimenticare i restyling di palazzetto ed asilo nido.

Da non perdere anche i gustosi servizi sullo strano incontro di calcio Stato-Chiesa (tra i partecipanti un’atletica ma purtroppo sconfitta Simona Lottici) e sul compleanno centenario di Meri Trucco da Vicomorasso.

Per approfondire questi e gli altri temi abbonati al magazine, al costo annuale di 14 euro.

Per ulteriori informazioni:

Direzione: Via V. Veneto 137/11
16018 Mignanego
Cell. 328/2020805
redazionequi@gmail.com

Un anno è passato…

5 settembre 2015. Un anno fa. Era il momento di raccogliere la prima grande soddisfazione del nostro mandato amministrativo. Il ponte di Manesseno, l’opera fortemente voluta e portata avanti dalla precedente amministrazione, giungeva finalmente alla sua inaugurazione dopo poco più un anno esatto dall’insediamento della nostra Giunta, capace di portare a termine un difficile percorso che si era arenato per molte ragioni tecniche e burocratiche, e anche per un po’ di sfortuna.

L’ agognata apertura della variante, salutata con entusiasmo dai moltissimi cittadini presenti alla manifestazione, apriva il campo a nuovi problemi e nuove possibilità. E qui l’amministrazione ha dovuto fare le sue scelte, ascoltando tutti i punti di vista, ma poi decidendo in autonomia, come è giusto che sia. Qualche giorno dopo si apriva infatti il cantiere dei marciapiedi, ed oggi possiamo dire che Manesseno è più bella, vivibile e sicura e che quelle scelte erano le migliori possibili.

Questa convinzione, che ci arriva dal dialogo quotidiano con i cittadini, ci ha dato la spinta per ulteriori progetti che hanno già visto la luce o che stiamo portando a termine proprio in questi giorni, a Manesseno e non solo.

5 settembre 2015: tutto partiva dunque simbolicamente un anno fa con il ponte. E sul ponte torneremo prima della fine di questo 2016, che segnerà la metà del nostro mandato, per intitolarlo ad un grande italiano: l’indimenticabile Presidente Sandro Pertini.

Amici FGC: cuore, passione ed abilità

13592369_647380382097206_7094688093493783630_n

I volontari dell’Associazione Amici Ferrovia Genova Casella da circa due settimane stanno lavorando al ricondizionamento della carrozza C102, presso l’area FGC di Vicomorasso. I volontari, tra i quali ovviamente non poteva mancare il santolcesino d’adozione Roberto Rava, si sono avvicendati, coordinati da un Referente di AMT, nelle operazioni di lavaggio preliminare della vettura e di abrasione della superficie della carrozzeria con levigatrice rotoorbitale. La foto in fondo all’articolo è la più recente e ritrae il santolcesino Silvio Porta durante le operazioni di stesura del fondo antiruggine, che lasciano in qualche modo immaginare la nascita di una nuova “signora in rosso”.

Grazie a tutte le persone che mettono cuore e passione in piccole e grandi (come questa) opere per il trenino possiamo dire che la strada intrapresa per il suo definitivo rilancio sia quella giusta.

(fonti e foto: Amici FGC)

C102 con fondo antiruggine+Silvio

Qui e non solo: problemi, soddisfazioni e sogni di un Comune

logo

E’ arrivato in edicola il numero 67 del bimestrale di vallata “Qui e non solo dintorni”. Vi invitiamo ancora una volta ad acquistarlo, perché ci sono notizie molto interessanti sul nostro Comune e non solo.

Il consueto articolo che parla del corso di giornalismo offerto ai nostri ragazzi della scuola media racconta della loro gita sulla terrazza più alta di Genova, quella di Primocanale. È stata la conclusione del percorso che ha guidato i giovani delle classi terze alla scoperta delle nozioni base del mondo giornalistico tra linguaggi cartacei, radiofonici, televisivi e web.

Piena di contenuti è al solito la pagina dedicata alla nostra Amministrazione: si parte dalle considerazioni sui negozi in difficoltà (tutta la Valpocevera è stata snobbata dal nuovo bando Regionale per le botteghe dell’entroterra), aspettando la nuova gelateria di Manesseno, senza dimenticare la soddisfazione per la ritrovata sicurezza di Manesseno, che non ha prezzo. E poi altre soddisfazioni: la riapertura del trenino e la nuova piazza di Piccarello; ma si lavora senza sosta per provare il sogno di una nuova scuola a Sant’Olcese e, soprattutto, per risolvere definitivamente i problemi legati al fallimento Garaventa a Torrazza e Comago.

Per approfondire questi e gli altri temi abbonati al magazine, al costo annuale di 14 euro.

Per ulteriori informazioni:

Direzione: Via V. Veneto 137/11
16018 Mignanego
Cell. 328/2020805
redazionequi@gmail.com

Complimenti!

Dopo che l’Amministrazione Comunale si è impegnata, nelle ultime settimane, in un’incredibile opera di bonifica del territorio, mettendo sul piatto della bilancia, pardon, del bilancio,  ben 10.000 euro ecco le foto dell’ennesimo gesto di inciviltà che si commenta da solo: complimenti a nome di tutti i cittadini che curano il territorio e puliscono, spesso con opere di volontariato, le nostre frazioni.

 

“La Polcevera” e la Giunta: Gabriele

Scuola, politiche giovanili e sociali. In questi ambiti molte sono le novità a Sant’Olcese. Ce ne parla Gabriele Taddeo

Leggi l’articolo de “La Polcevera”.

Trenino: due ringraziamenti molto speciali

La ripartenza del nostro trenino rappresenta senz’altro una delle più belle ed importanti novità di questo 2016. Certamente non è un punto di arrivo ma, al contrario, un trampolino di lancio per moltissime attività produttive e turistiche della zona. E, per i cittadini, una piacevole riscoperta di un modo alternativo e sicuramente piacevole di raggiungere il centro di Genova, magari per lavoro. Sul tavolo ci sono tante iniziative per la sua anima turistica e c’è sicuramente molto da fare per integrare sia come orari che come tariffe una realtà che, per costruzione, offrirebbe molti vantaggi per razionalizzare le varie offerte risparmiando ed offrendo un servizio migliore alla cittadinanza.

Enrico Vesco
Enrico Vesco

Purtroppo la situazione è complessa. Ci sono aziende pubbliche che si contrappongono, ci sono Comuni che hanno sensibilità diverse nel privilegiare la soluzione su gomma o la ferrovia, ci sono figure politiche che remano verso l’una o l’altra parte, anche se oggi tutti o quasi si affannano ad essere entusiasti della ripartenza dell’amato trenino, o perlomeno si guardano bene dal parlarne male in questo momento.

Massimiliano Tovo
Massimiliano Tovo

Continua a leggere “Trenino: due ringraziamenti molto speciali”

L’ultimo saluto a Licia

lutto_2

C’erano tante persone questa mattina a dare l’ultimo saluto a Licia Guggiari: familiari, amici, vecchi colleghi, consiglieri. Presente anche il Sindaco Armando Sanna in rappresentanza dell’Ente. Uno dei pochi componenti attuali del Consiglio che ha lavorato con lei negli ultimi suoi anni di permanenza nei nostri uffici.

Una persona perbene ed una professionista preparatissima, Licia, un vero e proprio punto di riferimento per il Comune di Sant’Olcese e per tutti i cittadini.

Tutto il Gruppo vuole manifestare, anche pubblicamente attraverso queste poche righe, la più profonda vicinanza alla famiglia in questo momento di dolore.

Addio Licia, riposa in pace.

Asilo nido Orsacchiotto: la valutazione dei genitori

orsacchiotto

E’ tempo di organizzazione di centri estivi.

E’ tempo di iscrizione al nuovo anno per i bambini dell’asilo.

Ci sembra giusto presentare i risultati del questionario somministrato alle famiglie dei bimbi iscritti all’asilo comunale che illustra i livelli di gradimento del servizio.

Qui di seguito potete leggere la tabella riepilogativa dei giudizi delle famiglie.

Senza inutili trionfalismi, vogliamo riconoscere il buon lavoro svolto da chi lavora ogni giorno a contatto con i bambini. E confermiamo il nostro impegno quotidiano per migliorare strutture e servizi per il benessere di tutti gli abitanti di Sant’Olcese, a cominciare dai più piccoli.

grafico questionario nido 2015-16

 

“La Polcevera” e la Giunta: Simona

Il grande lavoro a tutto campo di Simona sulle temi di cultura, turismo, commercio ed attività produttive non viene trattato in questa intervista, stante la situazione molto complessa del ciclo dei rifiuti. Ne parleremo in seguito.

Leggi l’articolo de “La Polcevera”.

Raccolta rifiuti: il punto della sitiuazione

addettoAMIU

Appare doveroso, date anche le ultime notizie della stampa locale, fare un po’di chiarezza su cosa stia accadendo sul lato rifiuti.

Come molti già sapranno, il contratto con l’attuale gestore è da oltre un anno in regime di proroga,  perché scaduto. Il nostro Ente, insieme agli altri Comuni dell’Alta Valpolcevera, dovrebbe andare a gara per individuare un nuovo gestore e soprattutto per far partire il nuovo sistema di raccolta, ma la stazione unica appaltante, cioè la Città Metropolitana, ha bloccato da un anno il procedimento,  in attesa di redigere il piano metropolitano dei rifiuti.  Detto piano è stato varato a marzo ed ora siamo in attesa della definizione delle linee guida per la gara.

Continua a leggere “Raccolta rifiuti: il punto della sitiuazione”

“La Polcevera” e la Giunta: Sara

Lavorare assieme, tra Comuni, per portare avanti il progetto di un PUC intercomunale.

Leggi l’articolo de “La Polcevera”.

Qui e non solo: trenino indiscusso protagonista

copertina_66

E’ arrivato da un paio di giorni in edicola il numero 66 del bimestrale di vallata “Qui e non solo dintorni”. Vi invitiamo ancora una volta ad acquistarlo, soprattutto per gli amanti del nostro trenino di Sant’Olcese.

Un treno per uscire dal tunnel, è l’incipit di questo numero. Al suo interno un prezioso articolo in cui Roberto Rava e Andrea Martinelli ci presentano, con la consueta competenza, la storia di questo favoloso impianto. Un ulteriore articolo ci ricorda le enormi potenzialità turistiche con tutte le iniziative dei vari Comuni attraversati dal trenino.

Continua a leggere “Qui e non solo: trenino indiscusso protagonista”

“La Polcevera” e la Giunta: Enrico

Venerdì l’approvazione dei bilanci, e tra pochi giorni la riapertura della Ferrovia di Casella. E poi la tecnologia.

Leggi l’articolo de “La Polcevera”.

Il Secolo XIX: il 21 maggio il primo viaggio del trenino

Interessante articolo nell’edizione odierna de “Il Secolo XIX”. Il principale quotidiano genovese sembra molto ben informato sulla data di riapertura. Non lunedì 16 maggio, come avrebbe voluto AMT, ma il sabato successivo, il 21 maggio.

 

Qualcuno vorrebbe un’apertura sotto traccia? Può essere. Non ci sorprende. Visto che qualcuno sembra volere male al trenino. Beh, l’importante è che riapra. Alla festa ci penseranno le persone che invece lo amano.

Solo qualche considerazione. L’articolo di Edoardo Meoli non ci piace. Primo perché fa confusione tra proprietario e gestore. Secondo perché fa considerazioni da teatrino della politica mascherate da considerazioni economiche.

I costi a cui si fa riferimento non sono tutti a carico di AMT, ma anche della Regione, proprietaria dell’impianto. Ci viene da pensare che AMT venga definita proprietaria non per errore ma per dare forza alle tesi dell’articolo.

E poi la cifra di 27 euro a passeggero comprende anche gli investimenti per il ripristino. Questi costi andrebbero spalmati sulla vita degli investimenti stessi. Queste sono nozioni elementari, che ogni capo famiglia sa benissimo quando amministra i conti in casa. Chi legge il giornale queste cose le capisce, ed anche chi scrive. A meno che non scriva sotto dettatura.

Ah, a proposito: il trenino non è fermo da 4 anni, ma da 2 e mezzo.

Leggi l’articolo cliccando qui

 #ioAspettoilTrenino

 

“La Polcevera” e la Giunta: Armando

Per il 2016 nuova illuminazione pubblica, accorpamento uffici comunali e nuovo campo da calcio. Non fermatevi al titolo, guardate il video per i dettagli: si parla di sicurezza in tutte le frazioni.

Leggi l’articolo de “La Polcevera”.

ATP: confermato l’adeguamento delle tariffe

ATPtariffe

Sono molti i fronti di lavoro con ATP: il primo riguarda i lavori tra Campi e Casanova, dove il Comune sta faticosamente cercando risorse per predisporre un servizio sostitutivo, benché parziale.  Nel frattempo segnaliamo sempre la possibilità per gli abitanti della zona, di usufruire del servizio di Taxi collettivo. Sul fronte tagli alle corse festive, nulla è ancora definitivo. Vi terremo aggiornati. Ufficiale invece l’adeguamento delle tariffe: da lunedì 18 aprile ci sarà il BIGLIETTO ORDINARIO TARIFFA A rimane invariato il prezzo (1.80 euro) ma il valore temporale di utilizzo passa da 100 a 75 minuti. Per ulteriori informazioni guarda il Depliant delle tariffe e la cartina delle zone tariffarie.

Solidarietà alla Cooperativa produttori latte Valpolcevera

latte

E’ di sabato la notizia che è apparsa su tutti i giornali: Lactalis non acquisterà più il latte dalle nostre vallate, ma si rifornirà all’estero, creando un danno enorme per tutte le aziende legate all’entroterra ligure, che si trovano costrette in questi giorni a gettare via il latte prodotto. Un vero problema che ha subito scosso la sensibilità di tutti coloro che alle attività dei nostri territori tengono veramente, riconoscendo il valore aggiunto e il grande contributo che danno alle realtà di cui sono parte.

Per questo motivo, unendoci a quella che è stata la reazione di Regione in primis, ed in seguito di Città Metropolitana e di tutti i Comuni della Valpolcevera e non, anche la nostra amministrazione ha voluto dimostrare la propria vicinanza alla Cooperativa produttori latte della Valpolcevera, con una lettera ufficiale scritta sabato, in cui si richiede un incontro alla Cooperativa stessa per poter valutare il possibile supporto che possiamo offrire, e con una telefonata al Presidente Marco Cosso, contattato ieri in serata.

Il testo della lettera potete trovarlo qui di seguito:

Spett.le Cooperativa Valpolcevera,
abbiamo appreso tramite le fonti di informazione locale del mancato rinnovo del contratto per il conferimento del latte negli impianti di Collecchio. Comprendiamo la gravità della situazione e il danno che comporta per tutti gli allevatori che si trovano ad affrontare una situazione complessa, a costi elevati, e che mette a rischio il futuro delle loro aziende e delle loro realtà. Realtà che sono da difendere perché sono un prezioso elemento di preservazione, nonché valorizzazione delle zone come le nostre, legate ad una forte territorialità.
L’esistenza di persone o aziende che operano nel campo dell’allevamento e dell’agricoltura sono un valore inestimabile per l’entroterra, perché mantengono in vita uno stretto rapporto con l’ambiente e sono un valido aiuto contro l’abbandono delle campagne e dei terreni, nonché una fonte di lavoro per molte persone, in un momento di congiuntura economica così delicata. Il duro lavoro che richiedono queste attività e l’affezione delle persone che, nonostante queste criticità, continuano a praticare e difendere strenuamente questi lavori sono motivo del pieno supporto e della vicinanza che vogliamo dimostrare alla cooperativa con questa nostra lettera.
La nostra amministrazione, sensibile alla problematica riscontrata e credendo fermamente nella genuinità dei prodotti derivati dalle proprie valli, manifesta tutta la sua disponibilità per poter valutare la possibilità di una vendita diretta all’interno del proprio Comune del latte da Voi attualmente prodotto e rimasto invenduto e propone, pertanto, un incontro per poter mettere al vaglio una soluzione che, se pur modesta e limitata, potrebbe fornire un piccolo contributo.
Cordiali saluti,

Simona Lottici
Comune di Sant’Olcese
Assessore alle Politiche Ambientali

Confidiamo in una rapida risoluzione del problema ed in una collaborazione da parte di tutti gli enti e le istituzioni per far sì che il lavoro di chi da anni preserva e porta avanti le attività legate alla nostra terra venga finalmente valorizzato e protetto.

Noi, da parte nostra, ci impegniamo a fornire la massima solidarietà e l’appoggio per la vendita dei prodotti all’interno del Comune, come gesto di vicinanza.

Le Croci di Sant’Olcese: eccellenze del territorio

Rossa, Bianca, Oro: eccellenze di volontariato
Rossa, Bianca, Oro: eccellenze di volontariato

Comunicato stampa: a seguito dell’articolo apparso sul Secolo XIX in data 01 aprile 2016, dal titolo “Pubbliche Assistenze: la metà è fuori legge”, le associazioni del territorio di Sant’Olcese P.A. Croce Bianca Torrazza, P.A. Croce d’Oro Manesseno e Croce Rossa Italiana di Sant’Olcese precisano che non è minimamente in discussione la qualità dei servizi erogati, dei servizi svolti da personale volontario qualificato e formato con mezzi e attrezzature certificate e sottoposte a verifica periodica. Inoltre il termine “fuorilegge” è stato impropriamente utilizzato: si precisa, al contrario, che le associazioni in questione sono a norma e si stanno adoperando per mettere in atto i soli adempimenti burocratici mancanti previsti dal D.G.R. 1385/2014 ed essere così accreditati. Si precisa altresì che in alcuni casi è stata la stessa ASL ad aver smarrito documenti regolarmente trasmessi ed aver così compromesso l’accreditamento. I volontari delle tre associazioni del territorio, proseguono a pieno titolo la loro opera di soccorso e trasporto sanitario.

Anche il Comune di Sant’Olcese è sceso in campo a difesa delle tre associazioni, ribadendo la piena solidarietà nei confronti delle organizzazioni di soccorso del territorio. “La notizia riportata dal principale quotidiano locale è sommaria e qualunquista – ha fatto sapere l’amministrazione comunale – e non tiene minimamente conto della dedizione e del senso di responsabilità con cui i volontari, minuziosamente formati ed addestrati nel rispetto delle norme, svolgono il loro compito per il solo amore del prossimo, del territorio e della divisa che portano. Un amore che le istituzioni, con in testa la Asl, non hanno certo dimostrato negli ultimi anni, depauperando progressivamente i servizi in tutta l’area della Valpolcevera. Il Comune di Sant’Olcese sta fornendo quindi da tempo tutto il supporto necessario per far lavorare al meglio le nostre splendide realtà del mondo delle croci e continuerà a farlo, consapevole che solo il volontariato potrà salvare la nostra comunità dalle mancanze degli enti preposti”.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: