Lotta agli abbandoni: messo a segno un altro punto

La tenacia di chi abbandona impiega tempo ad affievolirsi, ma non infiacchisce certo lo spirito della nostra Polizia Municipale, ed è così che un nostro agente è riuscito ancora una volta a mettere a segno un’altra importante vittoria sull’inciviltà

Il fatto risale a venerdì, quando arriva la segnalazione di un nuovo abbandono di immobili in località Serralunga. Il nostro agente non si fa attendere e corre subito sul posto, dove riesce a trovare indizi importanti che riconducono all’autore del misfatto. Chiede l’intervento, quindi, del Corpo Forestale dei Carabinieri, con cui la collaborazione è sempre più stretta, ed, insieme decidono la strategia di intervento.

Risultato: l’area sarà a breve ripulita e l’autore del gesto sarà debitamente sanzionato.

Da parte nostra non resta che ringraziare chi, come sempre, si è messo al servizio della Comunità  e ha reso possibile questo ennesimo successo nella lotta agli abbandoni.

Annunci

“I castagni” di Maggio

I castagni del titolo non sono alberi ma una Via, via dei Castagni in località Beleno.

Questa strada è da anni, purtroppo, la fotografia dell’inciviltà di alcune persone che hanno deputato il luogo a discarica abusiva a cielo aperto. Sappiamo  quanto le discariche abusive siano dannose per l’ambiente e per chi abita il territorio, ma oggi, in collaborazione con la Guardia Antincendi, nell’ambito delle ormai consuete iniziative ecologiche, abbiamo deciso di dare un segnale forte di inversione di tendenza, affinché questa via torni, a poco, a poco, a vedere crescere solo castagni e non lavatrici, pneumatici ed ingombranti in generale.

E così, stamattina di buon’ora abbiamo iniziato l’opera di bonifica della zona che ha già “fruttato” il conferimento di diversi materiali all’Isola ecologica.

Il lavoro da fare è  ancora molto, ma con impegno e buona volontà da parte di tutti siamo certi di poter limitare questi fenomeni. Come sempre, prevenire è meglio che curare e dobbiamo essere tutti sentinelle del nostro territorio e non esitare a segnalare gli autori degli abbandoni. 

Per oggi, a lavoro concluso, non rimane da parte nostra che ringraziare di cuore la Guardia Antincendi, sempre disponibile ad aiutarci, e la preziosissima Noemi, membro del Consiglio Comunale dei ragazzi, che, invece di trascorrere un tranquillo sabato di svago ha deciso di impegnarsi al massimo per dare il suo contributo all’ambiente; un ottimo esempio per tutti noi.

Piccole pulizie autunnali

Alcuni giorni fa vi abbiamo parlato dei “successi” ottenuti nella lotta agli abbandoni dalla nostra Polizia Municipale, ma è vero che abbandoni di cui non si identifica l’autore ve ne sono ancora, e allora che si fa? Si organizza una mattinata di pulizia del Comune, come abbiamo fatto questa mattina per migliorare il territorio in cui abitiamo e dimostrare che non ci arrendiamo all’inciviltà di alcuni: la lotta agli abbandoni va avanti su tutti i fronti!

Complimenti!

Dopo che l’Amministrazione Comunale si è impegnata, nelle ultime settimane, in un’incredibile opera di bonifica del territorio, mettendo sul piatto della bilancia, pardon, del bilancio,  ben 10.000 euro ecco le foto dell’ennesimo gesto di inciviltà che si commenta da solo: complimenti a nome di tutti i cittadini che curano il territorio e puliscono, spesso con opere di volontariato, le nostre frazioni.

 

Pulizia del territorio: prosegue l’azione del Comune

pulizia

Mezzi al lavoro a Comago

Dopo il successo delle pulizie di primavera, che hanno visto protagonisti ragazzi, associazioni e volontari, il Comune continua la sua opera di pulizia straordinaria del territorio per eliminare tutti i gesti di inciviltà che lo hanno deturpato.

L’operazione è stata pianificata ed avviata la scorsa settimana, e ieri sono stati rimossi autoveicoli abbandonati da anni: ben 11 motorini ed un’autovettura. La pulizia continuerà ancora la prossima settimana con lo sgombero speciale della scarpata di Beleno.

Costo dell’operazione? 10 mila euro circa. Chi paga? Beh ovviamente tutti noi cittadini, vittime dell’incuria dei soliti “furbi”. Come sapete tutto questo incide pesantemente anche sulla TARI, la tanto odiata tassa sui rifiuti. Per questo ribadiamo ancora una volta a gran voce: denunciate sempre chiunque vediate abbandonare rifiuti ingombranti o pericolosi nelle nostre zone!

La Primavera dell’inciviltà

image

Cambiano i mesi, cambiano le stagioni, ma le cattive, anzi pessime abitudini di alcune persone irrispettose del prossimo e dell’ambiente in cui viviamo non cambiano mai. E così oggi riceviamo una nuova segnalazione di un abbandono appena effettuato in via Beleno; ringraziamo chi ci ha dato notizia dell’accaduto perché la collaborazione dei nostri concittadini è importantissima ed è  un valido strumento di vigilanza e presidio. Sul luogo del ritrovamento abbiamo pervenuto anche dei documenti che potrebbero essere molto utili alle indagini che,  come sempre, avvieremo prontamente. A breve si provvederà ad una bonifica di tutto il territorio che, ultimamente, versa in uno stato di sofferenza per i continui gesti di inciviltà che siamo costretti a subire. La nostra attenzione è sempre alta, ma ribadiamo che per sconfiggere questi fenomeni abbiamo bisogno della preziosa collaborazione di tutti: pertanto, segnalate e diffondete le buone abitudini, ricordando che l’isola ecologica è gratuita ed è aperta anche al sabato!

Anno nuovo inciviltà vecchia

 

Ecco tre foto emblematiche del comportamento di alcuni cittadini nelle feste di Natale. Dopo tutti gli appelli al senso civico fatti dal nostro sito un po’ di scoramento affiora. Se poi aggiungiamo le festività in sequenza ed anche un guasto al mezzo AMIU che ha impedito la raccolta completa nel giorno di martedì, certo le criticità non sono mancate. Nei giorni scorsi gli operai del Comune hanno lavorato duramente per ripulire in parte certi scempi e AMIU ha effettuato ieri, su sollecitazione del Comune, un giro straordinario per sopperire ai disagi del giorno prima.

Questi comportamenti continuano. Ma non molliamo. E questa volta qualcuno lo becchiamo di certo.

Raccolta dei rifiuti: il Comune scrive al gestore

cassonettiAbbiamo parlato spesso di inciviltà, di abbandono dei rifiuti, di scarso rispetto per il territorio. Non sono infatti infrequenti segnalazioni pervenute dalla popolazione riguardo a rifiuti di ogni genere abbandonati. Nell’ultimo periodo questo scarso rispetto lo avvertiamo nei nostri confronti anche da parte di AMIU. E’ la prima volta che lo diciamo così apertamente, perché conosciamo le difficoltà dell’azienda. Questa foto risale al 25 settembre scorso. Già tre giorni prima ci erano arrivate delle segnalazioni sulle difficoltà di conferire carta e plastica-metallo in via Vicomorasso e le prime telefonate erano partite verso il gestore della raccolta. Nessun problema, cose che succedono: un mezzo guasto, un qualsiasi disguido. Tre giorni sono lunghi, ma sono ancora nel campo dell’accettabilità.

25 settembre 2015

25 settembre 2015

Continua a leggere

Nonostante la burocrazia..

IMG-20150424-WA0003Dopo quasi tre mesi d’attesa, l’ennesimo scempio, frutto dell’inciviltà dei soliti delinquenti, è stato risolto. Parliamo della carcassa d’auto di via Carlo Levi. Perché attendere Tre mesi per rimuovere quell’orrore? Perché questa assurda burocrazia impone tempi d’attesa biblici. Tre mesi per poter cancellare questa vergogna. Nonostante questo, nonostante tutto, il Nostro progetto di riqualificazione va avanti, un balzo alla volta!

L’arredo dell’inciviltà

image

Simona Lottici - Assessore, Servizi amministrativi, Turismo, Cultura, Attività produttive, Politiche ambientali, Pari opportunità.

di Simona Lottici

Un divano, quattro materassi, 2 split e un’unità esterna di condizionamento, un frigorifero, una lavatrice, qualche mobiletto da ingresso, una cinquantina di infissi, poi di nuovo mobiletti vari, un altro divano….no, non è l’inventario del mobilio di casa, anche perché bisognerebbe avere una villa enorme per riempirla così, e ,poi a tutto ciò vanno aggiunti 6 motorini, 120 gomme e alcune di latte di colore riversate in strada.

Di che cosa si tratta, allora? Questo elenco non è altro  che una lista di rifiuti ingombranti abbandonati sul territorio e recuperati dalla nostra squadra con alcuni volontari che, a turno, hanno messo a disposizione il loro tempo e la loro voglia di collaborare a rendere il proprio Comune un ambiente migliore.

Una bella storia, già…..se non fosse che per ogni oggetto recuperato il week-end, al lunedì si rimaterializzasse prontamente un sostituto.

Continua a leggere

Storie di (stra)ordinaria inciviltà

basket-don-bosco-azioneOggi volevamo parlarvi dell’ennesima segnalazione di abbandono di rifiuti. Questa volta protagonista è suo malgrado la frazione di Trensasco, che si allinea così a tutte le altre frazioni già menzionate in passato in questa poco invidiabile gara di inciviltà, ormai purtroppo ordinaria.

Tratterà l’argomento in seguito e con più calma l’assessore competente.

La storia che vi raccontiamo, apparentemente scorrelata dalla precedente,  ha invece qualcosa di straordinario, ma anche qui l’inciviltà la fa da padrona. Una notizia che apprendiamo dall’edizione odierna del Tg3 Liguria.

Continua a leggere

Inciviltà No Limits: altra puntata

vialevi

Questa foto è stata scattata oggi in via Levi. Dopo tutti gli appelli al senso civico fatti dal nostro sito non servono altri commenti. Certamente, lo ripetiamo ancora, questa non è la sede per estremizzare i concetti. La nostra amministrazione seguirà tutte le procedure (purtroppo lunghe e costose per i cittadini) per punire gli artefici di questa azione.

Siamo determinati a fare ciò perché, per fortuna, vediamo che il senso civico della maggioranza dei cittadini sta venendo fuori, al di la di questi comportamenti inqualificabili.

Invitiamo quindi nuovamente tutti i cittadini a segnalare tempestivamente situazioni di questo tipo. GRAZIE!

Una domenica mattina..dai ritmi alti!

Tra un’alluvione e un’emergenza, tra una frana e un dissesto, il progetto di una Sant’Olcese migliore va avanti. Cerchiamo di far nostro il concetto  di “lasciare il mondo un po’ migliore di come l’abbiamo trovato”. Per far questo, in un momento storico estremamente delicato, crediamo occorra muovere un passo in più.  L’immobilismo non piace a nessuno di Noi, sindaco in testa. Ecco dunque che, in una domenica mattina grigia e piovosa, due amministratori del nostro territorio, prendano la decisione di rimboccarsi le maniche e dare una ripulita laddove, l’inciviltà di alcuni, ha portato al degrado di parti del nostro comune. Uno goccia nel mare ovviamente. Il mare, però, proprio da quelle gocce è composto.

 

Rifugio Lorefice: l’appello degli Alpini in un’assemblea

Una veduta del rifugio

Una veduta del rifugio

Forse non tutti sanno che il Rifugio Giorgio Lorefice del Monte Rostegasso, faticosamente ristrutturato dal Comune ed ora gestito dal Gruppo Alpini di Sant’Olcese, è stato oggetto recente di furti e danneggiamenti da parte di inqualificabili ignoti.

Ora è il momento di ripartire! Per questo motivo, per non arrendersi all’inciviltà e alla delinquenza, gli Alpini organizzano per VENERDÌ 19 SETTEMBRE 2014 alle ORE 21.00 presso la sede dell’associazione un’assemblea APERTA a tutti gli Alpini, amici degli Alpini e a chiunque voglia collaborare per riprendere il cammino verso il Rifugio Lorefice, devastato dai vandali.

Inciviltà No Limits

segnale_incivileQualcuno sicuramente più grande di Noi, consigliava di guardare il mondo con gli occhi di un bambino. Chi segue, o perlomeno prova a seguire questo consiglio, ha l’obbligo morale di vedere la realtà nella maniera più limpida possibile. Spesso capita di rimanere imbambolati di fronte ad un prato fiorito. Altre volte senti l’orgoglio che monta dopo aver raccolto una cartaccia, gettata senza alcuna curanza, lungo il tuo percorso. Certamente non è la sede per estremizzare i concetti. Sicuramente, però, l’indignazione di tutti noi è grande.

Per cosa?

Sabato 12 Luglio molte persone hanno dedicato tempo e forze per dare quantomeno una parvenza di pulito a quella che è una delle nostre frazioni.

24 ore fa Vi abbiamo narrato delle imprese(nel vero senso della parola), del nostro assessore Simona Lottici, impegnata nel riparare all’ennesimo gesto sconsiderato di qualche meschino.

Nemmeno il tempo di prendere fiato ed ecco comparire, nel pieno centro di Manesseno, al fianco dei bidoni dell’immondizia, un frigo. 

I sentimenti che ci pervadono vanno dallo sconforto, alla rabbia. Tanta rabbia. In questi momenti, probabilmente, questo è il sentimento prevalente. 

La pochezza intellettuale raggiunge talvolta mondi sconfinati, ma noi NON molliamo.

Invitiamo nuovamente tutti coloro che dovessero cogliere i suddetti microcefali nell’atto di deturpare il bene comune, di segnalarcelo tempestivamente.

Continua