Il Comune prende posizione su aliquote e tariffe 2020

In questo momento molto particolare, il Consiglio ha appena deliberato parte delle disposizioni per i tributi comunali 2020:

  • Addizionale comunale IRPEF: 8 per mille, esenti sotto i 10mila euro, invariato.
  • IMU (che ingloba la TASI): prima casa esente; – Ordinaria (per fabbricati diversi dall’abitazione principale – terreni – aree fabbricabili): 9,50 per mille seconda casa: 9,5 per mille;  Beni merce: 2,50 per mille; – Fabbricati rurali strumentali: 1,00 per mille. Nessuna proroga è concessa su questo tipo di tributo (termine per l’acconto: 16 giugno, saldo 16 dicembre). Il responsabile del procedimento valuterà caso per caso su eventuali sospensioni di sanzioni ed interessi per soggetti in difficoltà, al netto dei provvedimenti del governo per alcune categorie.
  • TASI: abolita.
  • Servizi comunali: invariati, a parte la già annunciata sospensione della seconda rata del trasporto scolastico.
  • TARI: la Giunta ha deliberato di sospendere la prima rata, con i dettagli che verranno comunicati in seguito. Allo studio anche forme di sgravio per le aziende chiuse nel periodo di lockdown.