Ponte Morandi: presentato il piano 2019/20 per il trasporto scolastico

Niente più navette, ma voucher per sostenere l’acquisto dell’abbonamento integrato. Questa la principale novità del Piano emergenza scuola per il 2019/2020 che impatta maggiormente sui nostri studenti.

Grazie ai fondi messi a disposizione dal MIUR a partire dal 16 settembre, primo giorno del nuovo anno scolastico, gli studenti della Scuola Secondaria di secondo grado avranno a disposizione infatti non più navette riservate, ma un voucher che coprirà il 65% del costo dell’abbonamento integrato per tutti i mezzi necessari a raggiungere la scuola (linee extraurbane ATP, ferrovie, mezzi AMT).

Nella nostra valle beneficeranno del voucher tutti gli studenti delle superiori residenti nei Comuni di Ceranesi, Campomorone, Mignanego, Serra Riccò e naturalmente Sant’Olcese, oltre ai ragazzi del Municipio 5 Val Polcevera e delle unità urbanistiche 23 Campi (appartenente al Municipio 6 Medio Ponente) e 24 Campasso (appartenente al Municipio 2 Centro Ovest) del Comune di Genova, regolarmente iscritti a scuole superiori che si trovano nell’intero territorio del Comune di Genova.

Lo stesso diritto al voucher verrà concesso anche ai residenti nell’intero territorio del Comune di Genova regolarmente iscritti a scuole superiori site nel Municipio 5 Val Polcevera del Comune di Genova, come il polo di Teglia.

Come fare per accedere al voucher?

Tutte le scuole cittadine pubblicheranno un avviso sul loro sito dal quale sarà possibile scaricare un modulo per accedere al contributo (scaricalo qui ndr). Le richieste saranno vagliate dalla scuola e trasmesse al MIUR, che erogherà il contributo previsto attraverso l’accredito della somma presso la scuola di frequenza dell’alunno.

Secondo le stime istituzionali, oltre 3.500 ragazzi beneficeranno di questo voucher.

In aggiunta a queste misure di sostegno e agli sgravi economici, i Comuni sono sempre al lavoro per fare maggiormente parlare tra loro gli operatori del trasporto pubblico, per cercare quel difficile coordinamento tra gli orari che finora, nonostante gli sforzi, non si è ancora riuscito ad ottenere.

Annunci