Un’emozione..al ritmo di Armando!

WhatsApp Image 2019-05-28 at 02.50.23

Ore 17.10 del 27 maggio ’19. Siamo a Piccarello, scuola G. Di Vittorio. Sembra un dejavù.

Il presidente Fossati proclama il Nostro Armando Sindaco di Sant’Olcese, per la seconda volta. Scatta l’applauso con il correlato “dagghe Nandooooo”.
Per la seconda volta si rivive quel momento, cinque anni dopo.

Tante cose vorremmo dire. Potremmo pensare che tutto fosse scontato. Per Noi no, non queste percentuali, non con questo numero di preferenze. Siamo commossi.
Sono stati mesi duri, difficili, in cui ognuno di Noi ha dovuto correre simultaneamente su più fronti: la campagna elettorale di squadra, quella personale, l’iter amministrativo quotidiano, la famiglia. Ieri è stato il giorno delle lacrime. Quelle di gioia per i risultati collettivi e personali, quelle di tristezza per quei compagni d’avventura che non sono riusciti ad entrare in consiglio.

Erano le ore 15.00 quando piano piano, lentamente, tutti raggiungevano il point di Manesseno per contare le preferenze. “Arrivato Trensasco”, “Ora mi mandano Vico”, “Manca Torrazza” e così via. La tensione è tanta. Mano a mano arrivano tutti. La situazione si delinea. Ma ne manca uno, il seggio 5 di Manesseno. Lì c’è Armando.

Aurelia e Francesco(i Nostri “referenti” nei conteggi, oltre a tutto il resto) ci dicono: “Nando ci ha detto di non dirvi nulla, vuole comunicarvelo Lui il totale. Chi entra e chi no.”

Usciamo dal point, aspettiamo Armando.

Ad un certo punto lo vediamo, sul marciapiede, in lontananza, al telefono. Passo lento, deciso.

“Eccolo!” urla qualcuno. “Dai Nandooo” ribadisce qualcun altro. La tensione è tanta.

Arriva sotto il point ed è un’esplosione di gioia. Ci raduniamo dentro. Arma inizia a parlare e ci comunica tutto. La tensione si scarica. Fra commozione, abbracci, pacche sulle spalle, e brindisi, è giunto il momento di andare a Piccarello. Le luci si spengono. Ci aspetta un Dejavù. Ci aspettano 5 anni al ritmo di Armando!