Notte magica 2019…meravigliosi questi anni!

È l’alba di una domenica mattina. Ma Manesseno è decisamente diversa dal solito. È il suo giorno, e lo si percepisce.

In via Poirè gli espositori del mercato di Forte dei Marmi montano i banchi per il mercato, nel campo è già stato gonfiato il traguardo per la “Vai Come Vuoi“. Anche per lei è un giorno speciale, sono i suoi 40 anni. E, a giudicare dagli iscritti, (quasi 400), è una splendida quarantenne!!!!

Se ci fosse il tempo ci piacerebbe commuoversi un po’: questa giornata l’abbiamo voluta noi, ed é anche l’ultimo evento del nostro mandato.

Ma il tempo non c’è, perché il parcheggio e già pieno, all’ area ristoro chiedono altre sedie e Giorgianni ha già tagliato il traguardo, eppoi c’è il vento. Un vento incessante destinato ad accompagnarci tutto il giorno.

Il vento porta via tutto, ma trasporta anche la musica. Quella della baby dance della Società di Mutuo Soccorso, dei KS United+GA o lo Swing della Archaic Jazz Music Band, e in tutta questa musica, coi bambini che saltano sui gonfiabili, ci ritroviamo a sera. Adesso i suoni sono cambiati, in cerchio davanti al palco i Giovani Canterini di SantOlcese cantano la loro canzone per Sant’Olcese, “O Trallalero, canson de na vitta” Ed è davvero un bel momento, coronato dalla consegna delle Chiavi della Città, massima onorificenza del nostro Comune.

Ancora ci si potrebbe commuovere, ma c’è da ridere con Carlo Denei, da ballare con Dj Perugin, da emozionarsi con i Lunatik Cirque. E, d’improvviso, si spengono tutte le luci. Non è un black out, ma il segnale di Armando. Tutti con gli occhi al cielo, inizia lo spettacolo dei fuochi d’artificio di Ale Bruzzo.

Ora sì, la notte magica 2019 è finita, via Poirè è riaperta. È stata faticosa ma bellissima. Ma soprattutto con tanta gente. La gente di Sant’Olcese che per noi è sempre stata la miglior compagnia possibile. Avremmo voluto far di più e meglio, avremmo voluto fermarci un po’ con voi, ma è passato tutto così in fretta. Questa notte, questi cinque anni. Questi meravigliosi anni.

Adesso possiamo anche commuoverci, chè, se anche scappa una lacrima, c’è sempre il vento che tutto asciuga.

Grazie a tutti, cittadini e associazioni, per quello che siete e per quello che fate.

Questo è il mio ultimo saluto, sperando sia un arrivederci.

Simona Lottici

Annunci

1 Comment

I commenti sono chiusi.