TARI: il Consiglio approva le tariffe 2018

Il Consiglio del 27 marzo ha approvato tra le altre le tariffe del tributo sui rifiuti, sul quale si applica anche il tributo per l’esercizio delle funzioni ambientali, all’aliquota deliberata dalla Città Metropolitana di Genova, che quest’anno passa dal 5% al 3%. Questa è forse l’unica buona notizia per le utenze domestiche santolcesine. Ma andiamo con ordine.

La scadenza della prima rata è fissata al 16 giugno, con l’invio nelle case dei contribuenti dei modelli F24 per i pagamenti. Come noto, il gettito deve coprire il fabbisogno per la copertura del servizio calcolato sulla base di dati ed algoritmi derivanti dalla situazione pregressa 2017, con il programma di gestione che modula le tariffe finali in base al variato tessuto contributivo del Comune.

Nessuna modifica sui criteri di applicazione del tributo, ma il tessuto contributivo del paese ripartisce in maniera differente il tributo tra utenze domestiche (80,21%  del gettito contro il 76,22% del 2017) e non domestiche (19,79% contro il 23,78% dello scorso anno), penalizzando questa volta le prime, che il Comune ha certamente cercato di ridurre al massimo nonostante l’aumento sensibile dei costi del servizio.

Rimangono valide le riduzioni e le dilazioni previste lo scorso anno, con un occhio in più agli agriturismi (2/3 di riduzione), che non rientravano nelle categorie pensate dal Ministero. Resta in piedi anche il fondo di perequazione TARI destinato alle fasce più deboli della popolazione.

Per informazioni:

Ufficio tributi
Orario di ricevimento: martedì dalle 14 alle 16, mercoledì e giovedì dalle 8 alle 12.30.
Tel. 010.7267123 Fax. 010.7092428
E-mail: servizio.tributi@comune.santolcese.ge.it

Di seguito le tariffe: