Forse per qualcuno sarà scontato ma, soprattutto per alcune fasce di popolazione, l’informazione e la prevenzione contro i disagi da caldo sono fondamentali. E avvertire sugli stati di allerta caldo rappresenta inoltre per i Comuni un preciso dovere a cui adempiere. E da ieri sui nostri pannelli informativi prontamente queste informazioni sono visibili a tutti, ben informati e non.
Già da ieri la Regione Liguria annunciava infatti sul proprio sito, oltre allo stato di grave pericolosità per gli incendi, il livello di pre-allerta giallo per il caldo.

Fra i consigli degli esperti, non esporsi al sole nelle ore più calde della giornata (delle 11 alle 19); garantire un apporto sufficiente di acqua (almeno 1,5 litri nelle persone che non presentano particolari patologie) evitando bevande alcoliche o gassate e zuccherate, soprattutto se molto fredde; indossare abiti in tessuti naturali quali lino e cotone e di colori chiari; adottare un regime alimentare leggero con prevalenza di frutta, verdura e legumi; utilizzare la climatizzazione di casa (non inferiore ai 24-25 gradi) oppure frequentare luoghi climatizzati per almeno 4 ore al giorno.

Ecco infine un articolo di qualche tempo fa che riassumeva schematicamente tutte le informazioni per fronteggiare queste situazioni. Buona lettura!

https://santolceseinforma.wordpress.com/2012/06/19/protezione-civile-in-famiglia-ondate-di-calore/

Annunci