Disservizi postali: proficuo incontro in Comune


Ieri il Sindaco ha incontrato in Comune tre Dirigenti di Poste italiane. Riscontri molto positivi e molte speranze di dialogo per il futuro.

Primo punto. La riduzione del servizio (da 5 a 3 addetti) effettivamente ha portato disagi, ma i macroscopici disservizi, dovuti a problemi contingenti interni a Poste italiane, sembrano essere superati almeno in parte dopo alcuni correttivi messi in atto dopo le nostre azioni. La posta infatti arriva ora con una certa regolarità, anche se alcune criticità permangono.

Secondo punto. Il contratto in essere con Sant’Olcese prevede (unico nelle nostra valle) la consegna giornaliera della posta e due uffici postali. I Dirigenti di Poste hanno assicurato che anche per il futuro questi standard verranno mantenuti.

Infine, i rappresentanti di Poste italiane hanno ringraziato il comune per le segnalazioni circostanziate sull’andamento del servizio. Da parte nostra abbiamo garantito anche per il futuro il ruolo che ci compete, cioè quello di filtrare e convogliare verso l’ente tutti i problemi che ci verranno segnalati.

Annunci

5 Comments

  1. Ringrazio per l’opportunità di segnalare il disservizio e Vi informo che la bolletta di ENEL a me intestata è arrivata scaduta da una settimana. Scadeva il 27 dicembre 2016 e ho aperto personalmente il portone del condominio, al precario che le ha imbucate, il 3 gennaio 2017 alle ore 13
    Gli interessi di mora SONO TOTALMENTE A MIO CARICO. Sono costretta alla domiciliazione bancaria e anche queste sono spese a mio carico, un conto in banca costa. Inoltre ho beni immateriali e familiari per i quali potrei ricevere raccomandate e non ho più alcuna certezza del mio ” diritto universale ” , aricevere posta ,come stabilito da normative UE
    Circa 260 milioni di euro di SOLDI PUBBLICI vengono incassati da POSTE SPA per garantirmi il diritto di cui sopra.
    Se ci troviamo senza postini è anche perchè la manovra finanziaria 2015 ha autorizzato una riforma della distribuzione delle poste, che penalizza i piccoli comuni .Sono ben il 65% di quelli Italiani. ma non ho visto il nostro Comune nella lista di quelli coinvolti e pubblicati dal sito delle poste. Forse mi sbaglio…
    Come potete vedere mi informo, segnalo, ma alla fine pago , pago sempre e sono disoccupata a carico di mio marito …non è giusto , sono indignata , come sarebbe bello se facessimo una CLASS ACTION come cittadini e ci facessimo restituire da POSTE SPA fino all’ultimo centesimo.

  2. In attesa di vedermi consegnata la posta per poter domiciliare le bollette enel , faccio generosa condivisione qui del girone dantesco che aspetta chi voglia farlo con un Conto Bancario Postale. Risparmiatevi tempo, che invece io ho perso alle POSTE che non garantiscono buon esito, e rivolgetevi direttamente a ENEL con il WEB. Tuttavia , SEMPRE E SOLO con le poste posso domiciliare. La tragedia diventa farsa per noi cittadini.
    Sono residente in questo Comune da pochi mesi, credo alla buona fede degli amministratori in carica senza averli votati e mi dispiace che la profonda umanità e correttezza che caratterizza le istituzioni locali, venga vanificata. Auspico che i Dirigenti Liguri di Poste AGISCANO con la tempestività del nostro Comune. Umanamente devo ammettere che sentire la comprensione e la vicinanza del Comune non risolve, ma aiuta il sollievo, Grazie sincero, Cristina

I commenti sono chiusi.