L’istruttrice del GSC Walking Anna Sessi, che principalmente si occupa di nutrizione, ci invia un nuovo articolo per la sua rubrica. Questa volta si parla della zucca: buona lettura!

Ecco un estratto dall’intervista alla Zucca Regina dell’autunno, svoltasi a Murta in occasione della 30° Mostra della Zucca. In questo caso ero io ad impersonare la Zucca.

La Zucca Regina dell’autunno ma anche dell’inverno!

La zucca può essere considerata a pieno titolo un alimento nutraceutico, sono infatti molteplici i suoi effetti terapeutici sul nostro organismo. Anche se ha un gusto molto dolce in realtà ha un ridotto contenuto in zuccheri e un basso indice glicemico.

La polpa è ricca in fibre che contribuiscono alla formazione di una sana flora batterica intestinale. Sempre le fibre e la presenza di mannitolo aiutano a svolgere una regolare funzione gastro-intestinale. La sua ricchezza in acqua e Potassio la rende un ottimo drenante utile anche per sconfiggere la cellulite. Oltre a contenere Calcio, Vitamina C, Magnesio, in discrete quantità, la zucca è particolarmente ricca di Beta-Carotene, il precursore della Vitamina A.

La vitamina A e il BetaCarotene sono potenti antitumorali, sembra infatti che riescano a portare le cellule tumorali all’autodistruzione. E già questo potrebbe bastare per convincerci a consumarla.

Ma la vitamina A ha anche effetti benefici su pelle, capelli, unghie, vista, mucose. Inoltre permette il corretto funzionamento della vitamina D e degli ormoni tiroidei e stimola il sistema immunitario.

Per tutte le sue caratteristiche la zucca, seppur dolce, risulta essere un alimento ideale per chi desidera perdere peso e per chi ha una ridotta tolleranza ai carboidrati o il diabete. Va ricordato che il dolce della zucca è naturale e quindi non fa male come lo zucchero comune. Quindi consumare zucca, ricca di acqua, fibre, inositolo aiuta a mantenere la glicemia stabile e la calma insulinica. Questo è stato ampiamente dimostrato da diversi studi scientifici. Altri studi stanno valutando la possibilità che la zucca abbia il potere di riparare le cellule pancreatiche distrutte in presenza di diabete.

Oltre alla polpa, hanno un grande valore nutritivo e salutare i semi, nascosti nel cuore della zucca. I semi sono ricchi di proteine e grassi e contengono anche buone quantità di vitamina E antiossidante, vitamina K, Magnesio, Zinco, Ferro e Selenio.

Contengono triptofano, un tranquillante naturale, che aiuta a controllare ansia e stress e a combattere l’insonnia.

La cucurbitina e altri aminoacidi hanno un’azione preventiva e curativa sull’apparato urinario maschile e femminile  (ipertrofia della prostata, cistiti). La presenza di ac. grassi Omega3 contribuisce a mantenere bassi i livelli di Colesterolo LDL e a proteggere il cuore. Contengono anche una discreta quantità di acido linolenico che le conferisce un potere antinfiammatorio. Infatti in India e in Cina viene utilizzata a questo scopo.

Ecco perché è importante imparare a considerarla un alimento principe….anzi Regina, da portare s sulle nostre tavole almeno 2 volte alla settimana per quanto riguarda la polpa, mentre i semi possiamo assumerli anche tutti i giorni, nella quantità di 1 cucchiaio circa da mettere nello yogurt a colazione, nelle insalate o in una frittata o nei biscotti fatti in casa. Tra l’altro, rispettando la stagionalità degli alimenti, infatti la zucca ha la fortuna di avere una stagione di reperibilità piuttosto lunga: iniziamo a trovarle sui mercati alla fine di settembre e, se le sappiamo conservare bene in una cantina fresca, possiamo arrivare a consumarle in febbraio/marzo.

Della zucca inoltre, non si spreca nulla, persino la buccia è commestibile, ma se proprio la vogliamo togliere ecco il metodo migliore per sprecare il meno possibile e conservare sali e vitamine che sono contenuti in maggior quantità vicino alla buccia. Tra l’altro la buccia sembra avere proprietà antibiotiche.

Laviamo bene la zucca, quindi tagliamola a spicchi, mettiamo da parte i semi e mettiamola a cuocere in una pentola con due dita d’acqua o, meglio ancora, in una pentola a pressione con il cestello per la cottura a vapore. Cuociamoli così per 10/15 minuti o finchè la polpa non sia cotta ma soda. In questo modo resterà ben asciutta e riusciremo a togliere la buccia in uno strato sottilissimo e molto rapidamente. Si potrà quindi procedere alla realizzazione della ricetta scelta.

Diamoci dentro allora con zucca al forno, risotti, salse e vellutate, torte salate e dolci, muffin e molto altro.

E per chiudere in bellezza ecco una delle mie ricette, per realizzare una torta per la colazione assolutamente deliziosa e facile da fare.

TORTA ZUCCOTTA ALLE SPEZIE

Ingredienti:

  • Farina integrale di farro bio gr 90
  • Uova bio 2
  • Miele di ciliegio o millefiori gr 70
  • Burro gr 50
  • Olio extra vergine d’oliva gr 30
  • Zucca mantovana cotta al vapore gr 250
  • Mandorle gr 60 + qualche mandorla amara
  • Lievito bio per dolci 3 cucchiaini
  • Cannella, chiodi di garofano
  • Nocciole per decorare

Con un frullatore a immersione montiamo bene le uova con il miele. Uniamo tutti gli altri ingredienti, le mandorle ridotte in farina e infine le spezie e il lievito. Mettiamo in uno stampo per torte e decoriamo a piacere con le nocciole.

Inforniamo a 180°C per circa 35 minuti.