Città_metropolitana_di_Genova-StemmaSulla Gazzetta ufficiale n. 127 del’1 giugno 2016 è stato pubblicato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 25 maggio 2016 recante “Approvazione del bando con il quale sono definiti le modalità e la procedura di presentazione dei progetti per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane, dei comuni capoluogo di provincia e della città di Aosta”.

La pubblicazione era attesa da parecchio tempo in quanto prevista dai commi 974-977 della Legge di Stabilità per il 2016 che ha stanziato 500 milioni di euro per l’anno 2016 per un programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia, finalizzato alla realizzazione di interventi urgenti per la rigenerazione delle aree urbane degradate attraverso la promozione di progetti di miglioramento della qualità del decoro urbano, di manutenzione, riuso e rifunzionalizzazione delle aree pubbliche e delle strutture edilizie esistenti, rivolti all’accrescimento della sicurezza territoriale e della capacità di resilienza urbana, al potenziamento delle prestazioni urbane anche con riferimento alla mobilità sostenibile, allo sviluppo di pratiche, come quelle del terzo settore e del servizio civile, per l’inclusione sociale e per la realizzazione di nuovi modelli di welfare metropolitano, anche con riferimento all’adeguamento delle infrastrutture destinate ai servizi sociali e culturali, educativi e didattici, nonché alle attività culturali ed educative promosse da soggetti pubblici e privati.

Il Comune di Sant’Olcese, su richiesta della Città Metropolitana, ente titolato a richiedere i fondi, ha presentato la propria manifestazione di interesse per due opere: il polo scolastico in area Rio Lasco, per cui esiste uno studio di fattibilità, e il ponte di Arvigo, di cui il Comune ha pronto da tempo il progetto definitivo. Il corretto modo di muoversi per cercare di reperire i fondi per migliorare il nostro territorio, vedremo se porterà i suoi frutti.

Annunci