luiginocarrossino
Luigino Carrossino

Sempre caldo il tema della Casa della Salute in Valpolcevera. Il Partito Democratico, attraverso un comunicato stampa, ha chiesto alla Regione Liguria chiarimenti sul piano esecutivo, sui suoi tempi e costi.

Di seguito il comunicato stampa firmato da Alessandro Terrile, segretario Pd Genova, Giancarlo Furfaro, coordinatore Pd Municipio Valpolcevera e Luigino Carrossino, coordinatore Pd Comuni Alta Valpolcevera e Segretario del Circolo di Sant’Olcese.

La Regione Liguria ha confermato in diverse occasioni che la Casa della Salute in Valpolcevera seguirà il modello Balduzzi e che organizzerà al suo interno servizi di carattere socio sanitario. 
Al momento però, da parte della Regione stessa, non sono ancora giunte risposte istituzionali chiare e certe al territorio in tema di organizzazione socio sanitaria.
Per questo motivo chiediamo nuovamente alla giunta regionale e all’assessore Sonia Viale di presentare ufficialmente e in tempi rapidi alle amministrazioni comunali interessate (Comune di Genova, Municipio Valpolcevera e Comuni dell’Alta Valpolcevera) il piano esecutivo, i tempi, i costi e i contenuti dell’offerta socio sanitaria prevista per il progetto della Casa della Salute all’ex ospedale Pastorino.
Questa richiesta era già stata avanzata nel mese di gennaio in sede di Commissioni Welfare congiunte del Comune di Genova e del Municipio Valpolcevera alla presenza del Commissario della ASL3, Luciano Grasso, ma a tutt’oggi è rimasta inascoltata da parte della giunta Toti.
La Casa della Salute sarà una struttura fondamentale per offrire servizi adeguati ai cittadini di un’area distrettuale molto popolata, come quella della Valpolcevera. Per questo motivo il Partito Democratico genovese continuerà a vigilare e a impegnarsi in tutte le sedi istituzionali coinvolte per la realizzazione concreta di questo progetto.