centrosinistra

Seconda puntata tematica del report 2015.

POLITICHE SOCIALI

  • Il settore sociale attiva progetti individuali di inclusione sociale a fronte di situazioni che presentano problematiche di disagio economico, sociale, sanitario. Nell’ambito delle misure di contrasto alla povertà l’Amministrazione collabora con le strutture socio assistenziali presenti sul territorio. Durante l’anno sono state attivate, in collaborazione con il servizio InformaLavoro, sei percorsi di inclusione socio-lavorativa, secondo un regolamento comunale.
  • Per ciò che riguarda gli interventi di prevenzione e sostegno ai nuclei familiari, durante l’anno sono stati attivati otto progetti di affido educativo – rivolto a minori in situazione di criticità familiare – gestiti da personale qualificato (assistente sociale, psicologa, educatore). Nell’anno scolastico 2015/16 sono stati attivati nove operatori socio educativi per l’appoggio individuale ad alunni disabili che frequentano la scuola dell’obbligo. Per gli alunni disabili che frequentano le scuole superiori – la cui competenza è della Città Metropolitana – il Comune organizza ed anticipa le spese per il trasporto scolastico.
  • I servizi di assistenza domiciliare e di comunità alloggio per anziani sono affidati, in regime di concessione, alla Cooperativa Pulas. L’assistente sociale svolge un lavoro di segretariato sociale fondamentale per l’orientamento delle persone che devono affrontare le problematiche legate all’assistenza dell’anziano. La comunità alloggio per anziani del comune ospita otto persone. L’assistenza domiciliare è rivolta prioritariamente a persone prive di rete familiare e in situazioni di disagio. La presa in carico consiste in interventi di: riordino abitazione, spesa, consegna farmaci e accompagnamenti.
  • Il 14 novembre a Manesseno si è tenuto il primo incontro della seconda annualità del ciclo di iniziative denominate “Salviamo la salute – Prevenzione e socialità”. Promossi dal Comune, organizzato dallo SPI (sindacato pensionati della Cgil) e coordinato da Paolo Picco, medico e consigliere comunale di maggioranza, gli incontri toccano temi di interesse comune legati alla salute di tutti i cittadini. Gli incontri si svolgono presso associazioni presenti sul territorio santolcesino.
  • La convenzione appena stipulata con l’associazione Art-time permette di organizzare sul territorio numerose attività ludico-ricreative per favorire la socializzazione degli anziani. Gite, visite guidate e soprattutto i corsi annuali di pittura, cucito e decoupage. Anche quest’anno si è tenuto inoltre il soggiorno estivo ad Andalo a cui hanno partecipato ben 34 persone. Gite, passeggiate rilassanti e soprattutto buon cibo grazie alla collaborazione con con Artime e Gretel Consulenze Turistiche.

POLITICHE ISTRUZIONE

  • Si è concluso il primo anno di collaborazione con il nuovo soggetto gestore dell’Asilo Nido Orsacchiotto, la Vita Cooperativa Sociale. Un incremento di circa il 50% delle iscrizioni testimonia un buon lavoro svolto sotto la regia dell’amministrazione comunale.
  • A novembre il progetto Pedibus, ovvero l’accompagnamento a piedi degli scolari alla scuola Matteotti di Manesseno, è ripartito. Grazie alla partecipazione di alcuni genitori volontari, 10 bambini raggiungono scuola lungo la “linea gialla” da località Merlo sino a piazza Matteotti. Con la conclusione dei lavori dei marciapiedi lungo via poirè, potrebbe riattivarsi anche la “linea rossa”.
  • Durante l’anno è stato svolto un lungo lavoro di analisi e preparazione del servizio di trasporto scolastico, in collaborazione col comune di Ceranesi e con il supporto degli uffici della città metropolitana. Nei primi mesi dell’anno 2016 verrà infatti bandita la gara per la nuova assegnazione del servizio.
  • Giovedì 19 novembre i diciotto ragazzi eletti nel Consiglio comunale dei ragazzi hanno prestato giuramento in un Consiglio Comunale congiunto a villa serra. L’indirizzo operativo su cui lavorare quest’anno è stato dettagliato in tre temi: sostenibilità ambientale in relazione alla sperimentazione di riduzione dei consumi in un plesso scolastico del comune; elaborazione di proposte per l’intitolazione del nuovo ponte di Manesseno; diritti di cittadinanza in connessione con gli avvenimenti internazionali in corso.
  • Negli ultimi mesi tutti le scuole interessate del nostro territorio hanno partecipato alle riunioni preparatorie del progetto “Nati per leggere”. Un percorso di promozione della lettura ad alta voce ai bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 6 anni che intende favorire lo sviluppo nei primi anni del bambino con l’ausilio dei libri e della lettura ad alta voce. I primi incontri si terranno durante l’anno scolastico 2015/16.
  • Al fine di migliorare il servizio di ristorazione scolastica, con il consenso della commissione mensa, sono stati effettuati cambiamenti del menu e una maggior diversificazione (menu diverso su 6 settimane). A novembre abbiamo organizzato un seminario sulla ristorazione scolastica insieme ad altri tre comuni del Distretto X in previsione della nuova gara d’appalto dell’anno prossimo.

POLITICHE GIOVANILI

  • Ad ottobre 2015 è ripartito il Centro Ri-Creativo comunale per bambini e ragazzi dai 6 a ai 14 anni. Il Centro, ubicato presso il Centro socioculturale in via Gramsci, è aperto tre giorni settimana dalle 16,00 alle 19,00. Gestito dalla Cooperativa Cisef offre uno spazio educativo per favorire spirito di iniziativa, libertà di espressione, creatività dei ragazzi partecipanti. A dicembre i ragazzi iscritti sono circa 20.
  • Il 21 marzo 2015 è nata la Consulta Giovanile Comunale di Sant’Olcese per favorire la partecipazione e l’aggregazione fra i giovani. La Consulta è un organo consultivo del Consiglio Comunale e della Giunta. E’ uno strumento di conoscenza e relazione tra i ragazzi, l’Amministrazione e l’intera comunità di Sant’Olcese.
  • Sant’Olcese è comune capofila della convenzione con i tre comuni componenti l’ATS 40 che gestisce il servizio InformaLavoro affidato alla Cooperativa Cisef. Lo sportello si trova a Villa Serra e si occupa dell’orientamento lavorativo in sinergia con i settori sociali dei comuni interessati. 148 sono gli utenti che hanno effettuato almeno un accesso; di questi 38 hanno trovato lavoro. 11 persone hanno usufruito di percorsi formativi di specializzazione, i cosidetti voucher. E’ stata attivata una work experience. Grazie ai progetti collaterali dello sportello è stato possibile attivare n.4 borse lavoro da 6 mesi del progetto regionale “tutte le Abilità al centro” per l’inserimento lavorativo di fasce deboli. E’ stati attivato un tirocinio ed assunzione in apprendistato grazie al progetto regionale contro la dispersione scolastica “Drop in School”.

POLITICHE ABITATIVE

  • Nel 2015 è uscito il bando per gli alloggi popolari di edilizia residenziale pubblica. In sinergia con Arte, l’ente che gestisce gli appartamenti, l’amministrazione sta operando per trovare soluzioni adeguate alle necessità del nostro territorio.
Annunci