image

L’avevano promesso e così, a poco a poco, pare che sia. A seguito dei numerosi solleciti, culminati con la lettera all’AD di Amiu dello scorso Ottobre, un piccolo passo è stato mosso.

Risale, infatti, agli ultimi giorni di Ottobre il trapelare (finalmente) di una promessa, quella di sostituire a poco, a poco i cassonetti danneggiati per il conferimento dei rifiuti indifferenziati.

Da otre un anno, l’Amministrazione si batte e chiede incessantemente, come da contratto, la manutenzione ordinaria, dei contenitori, ottenendo solo dei secchi no, giustificati dal fatto che il contratto con l’azienda attuale è in fase di proroga e che, presto (se la Provincia lo vorrà) andremo a gara per identificare un nuovo gestore e nuovo servizio per la raccolta dei RSU.

Per niente abbattuti dalle innumerevoli risposte negative e sempre convinti che, comunque, anche in fase di proroga del contratto, bisognasse attenersi alle sue clausole e ottemperare ai propri doveri, abbiamo incessantemente continuato a chiedere una migliore gestione del servizio. Un mese fa, dopo la lettera, appunto, un piccolo segnale: l’impegno da parte di Amiu a cambiare i cassonetti in peggior stato con altri riconvertiti, entro la fine dell’anno.

Non si può negare che il dubbio sull’effettiva realizzazione di questa promessa ci sia stata, ma oggi, i primi cassonetti sono stati cambiati, facendoci sperare di aver intrapreso la strada giusta.

La soddisfazione, per questo primo passo c’è….nondimeno, continueremo a “petulare” per i nostri diritti.

Advertisements