A Villa Serra si discute di città metropolitana e smart city

smartcityL’Assessorato alla cultura del Comune di Sant’Olcese presenta il Convegno “Genova e Hinterland: dalla citta metropolitana alla smart city”.

Appuntamento per venerdì 21 giugno alle ore 15 a Villa Serra. Sarà l’occasione per il pubblico di sentire le opinioni di autorevoli esperti del settore istituzionale e tecnico, mentre i cittadini di Sant’Olcese e le sue istituzioni avranno nuovamente il piacere di accogliere ed ascoltare il nostro cittadino onorario Aldo Olcese.

Di seguito l’abstract del congresso e l’elenco degli interventi, che potrete trovare e scaricare anche nella brochure ufficiale. Guarda anche la pagina Facebook dedicata all’evento.

Durante il convegno è prevista l’apertura straordinaria del museo Flavio Roma.

Secondo le ultime stime dell’ONU, nel 2050 oltre 6 miliardi di persone vivranno nelle aree urbane. La ricchezza delle città cresce tanto quanto si impoverisce la qualità dell’ambiente, del tessuto sociale, dell’identità culturale. Le città, dopo aver tentato di reagire trasformandosi da luoghi di produzione a luoghi di consumo, sembrano sospinte dalla globalizzazione a dover scrivere un nuovo grande capitolo della storia, sempre più spesso definito come “epoca della conoscenza”. Si impongono nuovi modelli di produzione, di consumo, di vita, radicalmente diversi da quelli che abbiamo conosciuto finora. Siamo davanti alla fine del fordismo cittadino. Servono politiche intelligenti nell’innovazione delle aree urbane. L’uso del web e le nuove tecnologie è talmente pervasivo da condizionare oramai tutto. Ogni anno accedono al web circa 2 miliardi di persone. Questi dati crescono quotidianamente in modo esponenziale. Le trasformazioni in atto obbligano alla definizione di soluzioni appropriate. Le riforme che modificano il quadro istituzionale, dalla soppressione della Provincia all’avvento della città metropolitana devono introdurre a una pianificazione e gestione del territorio indirizzata a cogliere l’evoluzione del sistema. La città metropolitana sarà un’occasione di evoluzione positiva se realizzata come una grande famiglia, in grado di affrontare le grandi sfide della globalizzazione; dovrà rappresentare un’opportunità di crescita,
per offrire un modo diverso di vivere la città, per diventare città intelligente, città a misura d’uomo “smart city”. Possiamo creare un contesto economico e sociale attraente in cui i cittadini, imprese e amministrazioni possano vivere, lavorare e interagire. Gli
amministratori devono rapportarsi con nuove dinamiche adottando scelte intelligenti, nella consapevolezza che il binomio innovazione e tutela dell’ambiente non è luogo di scontro ma di relazione. L’evoluzioni delle applicazioni tecnologiche rappresentato
dalla smart city interessa tutto l’insieme dei servizi e attività cittadine, inclusi gestione delle risorse naturali, trasporti, edilizia commerciale e residenziale, sanità e sicurezza, gestione dei rifiuti, istruzione, cultura, turismo e amministrazione pubblica.

PROGRAMMA

Ore 15.00 – Apertura

  • Saluti intervento Angelo Cassissa – Sindaco di Sant’Olcese

Ore 15.10 – Presentazione

  • Massimiliano Tovo – Assessore Comune di Sant’Olcese

Ore 15.15 – Tavola Rotonda.

  • Michele Malfatti – Sindaco di Mignanego
  • Enrico Aletto – Presidente Open Genova
  • Walter Vassallo – Game Changer
  • Gloria Piaggio – Segretaria Generale Ass. Smart City Genova
  • Pier Luigi Vinai – Segretario Generale ANCI Liguria
  • Michele Vianello – Direttore del Parco VEGA, #nomadworker
  • Raffaella Paita – Assessore alle Infrastrutture Regione Liguria
  • Aldo Olcese – Economista – Consulente internazionale e della Commissione Europea in Responsabilitá Sociale, Sostenibiltá e Governance.

Ore 16.15 – Break buffet

Ore 16.30 – Ripresa dei lavori

Modera: Simone Gallotti – Giornalista

Annunci