angelo-cassissa-e1305206243765
Angelo Cassissa

di Angelo Cassissa

Ho letto, con un certo disappunto, l’articolo del Consigliere Comunale sig. Di Tursi inerente la droga a Manesseno.

Intravvedo in questo articolo un tentativo da parte del Comitato di dipingere il nostro territorio come facente parte del Bronx americano.

Non è così.

Lo voglio dire in tutta tranquillità ma con la fermezza e la sicurezza di quanto affermo: la presenza di droga sul nostro Comune è molto limitata. Non solo: se si fanno le dovute e obiettive considerazioni, la vicinanza con Genova e la sua periferia porterebbe a far pensare ad una forte espansione dell’attività di spaccio e conseguente consumo ma, dai rapporti delle Forze dell’Ordine, la situazione che ci risulta è relativamente sicura.

Dico relativamente perché l’attenzione e il controllo non devono venir meno e le segnalazioni, quando fatte nello spirito collaborativo, sono non solo ben accette ma, ritengo, anche dovute.

Il controllo del territorio deve essere fatto in primis da chi lo abita e questo vale per ogni illecito venga commesso: dalla droga ai furti, dall’abbandono di vetture e di rifiuti ingombranti agli atti di vandalismo. Non si può far finta di non vedere o, peggio, sapere ma non dire. Così facendo si lascia andare in abbandono un bene prezioso come il nostro habitat e a poco servono gli sforzi delle Forze dell’Ordine, che voglio ringraziare pubblicamente per l’impegno con il quale stanno egregiamente presidiando il nostro Comune, a dispetto dei pochi mezzi messi a loro disposizione, soprattutto nell’ultimo periodo.

Advertisements